Aperitivo a Grado
facebook

trieste film festival
A partire dalla grafica a cavallo tra le suggestioni ‘primo novecentesche’ e una metropoli contemporanea, la sigla della 21a edizione del Trieste Film Festival è un lavoro a 4 mani realizzato da Tomas Marcuzzi (Uolli) ed Ernesto Zanotti, già autori di alcune sigle per il Centro Espressioni Cinematografiche di Udine. 25 secondi per un viaggio tridimensionale dentro gli scatti di Marina Raccar, che ci restituiscono un’inedita città di Trieste. Un apparente unico piano sequenza attraverso luoghi e persone che mostra un mondo virato in seppia e contaminato dall’azzurro. Il tutto accompagnato dalla musica originale composta da Tomas Marcuzzi, che fonde sonorità balcaniche a ritmi percussivi che sottolineano l’invasione pacifica del cinema nella città giuliana.

721