Aperitivo a Grado

42° Festival Canzone Gradese

grado.jpgLa tensione nell’isola, come al solito è alta, i pronostici sostituiscono i soliti commenti da post partita. In un mondo dove “l’ansia da disconnessione” sta dilagando i gradesi con la loro siccata identità sono rimasti attaccati al nostro osso dialettale, fieri della unicità. Appuntamento per Sabato 15 Marzo
Festival della Canzone Gradese che dal 1946 ad oggi, vive nel segno della forte identità isolana e della melodiosa parlata protoveneta che caratterizza la comunità isolana. Sono dodici le canzoni in gara al palazzo dei congressi di Grado sabato 15 marzo per contendersi il 42esimo titolo di canzone regina. L’intenso lavoro del Circolo Jazz Grado, organizzatore della manifestazione. Ma i “graisani” , ancora oggi hanno nel sangue l’estro degli artisti, la capacità di mantenere attraverso la parlata ed il canto, la propria identità, di esaltare la peculiarità artistica. Semplici o complessi, i paragoni con le altre manifestazioni, balzano agli occhi, o meglio alle orecchie. I canti dei “graisani” infiorano le feste, toccano la corda del cuore, fanno innamorare: trasmettono emozioni.
L’avvento della modernità, della multimedialità, non ha di fatto attenuato o annacquato lo spirito, l’originalità, anzi, ha stimolato un sempre più numeroso gruppo eterogeneo di valenti autori. In taluni casi ha reso attuale “l’antica cansòn”. Ma chi sono i “graisani”?
Con una fin troppo elementare risposta, rappresentano di fatto l’anima della cansòn graisana, sono gli autori, i musicisti, i cantanti, gli attori, sono l’anima. La prima considerazione è relativa allo strumento linguistico che meglio permette di esprimere la graisanità: l’eccezionale dialetto, segue la capacità al canto. Grazie al festival gli autori dei nostri canti costituiscono un prezioso elemento documentario per l’evolversi della nostra parlata nel corso del tempo, ma anche l’unico palcoscenico o palestra in cui ogni ispirazione, umile o egregia, possa articolarsi in parole e in testo musicale. La nostra vita ”senplice”si è radicalmente trasformata, senza che per questo l’isola abbia smarrito la propria identità culturale. Di questo processo storico il Festival (un plauso quindi agli eroici organizzatori del Circolo Jazz Grado-QuellidelFestival) le canzoni del festival dal 1946 ad oggi 2008, rimangono l’espressione popolare più autentica e ricca di significati.
Non solo, ma il grande successo di partecipazione è la comprova dell´efficienza e della serietà dell´organizzazione del Circolo Jazz-Quelli del Festival che si sobbarca la non lieve fatica di garantire a Grado l´unica vera e grande manifestazione in cui, insieme al Perdón di Barbana, la Comunità gradese si riconosce e preserva la propria identità.
Ecco l’elenco delle canzoni finaliste che rispecchia l’ordine di uscita, il nome dei cantanti
Presenta la serata Leonardo Tognon assieme a due splendide mamole: Alessia Corbatto e Martina Camuffo, orchestra quelli del festival diretta da Ferruccio Tognon. Ospiti a sorpresa e da segnalare il cabaret con Nevio Scaramuzza e Giulia, Sara e Gabriele de “I mercanti di stelle” Due ambiti premi Premi speciali Graisani nel mondo- votato da una giuria internazionale, premio cooperativa pescatori.

XLII festival della Canzone gradese organizzato dal Circolo Jazz Grado Quelli del festival:
1 Tu son per me Parole di Gabriele Krpan e Seba – Musica di Seba; cantano Andrea Felluga Lucio Pastoricchio, Fabio Fabris,Lucio Pastoricchio, Michele Lugnan.
2 Riflessi de Galeón Parole di Sabiana Grigolon-Musica di Walter Cragnolin: canta Marco Filippo.
3 ‘Ndola sé Parole di Maria Grazia Longo e Laura Damiani – Musica di Luca Corbatto e Stefano Valli; cantano Laura & Elia Damiani
4 Pensiero che se fa canto Parole e Musica di Alberto Camuffo: cantano Chiara e Gianni Camuffo
5 La fogia e ´l fior Parole e Musica di Andrea Marchesan; cantano Diana Piccini e Andrea Marchesan
6 Pare nostro picolo: Parole e Musica di Luciano Cicogna: canta Anna Cicogna
7 Un novo amor Parole e Musica di Nicola Grigolon: cantano Cinzia Borsatti e Nicky Grigolon
8 Strenzéndote de piú Parole di Paolo Lauto – Musica di Domenico Lauto: cantano Federica e Domenico Lauto
9 Cage ´na stela: Parole e Musica di Roberto Camuffo; cantano Gloria Marchesan e Roberto Camuffo
10 Fra sogno e realtae Parole di Gian Marchesan – Musica di Gian e Claudio Marchesan, cantano: Debora Civita, Maddy Destro, Mattia Marchesan
11Volaravo Parole e Musica di Ilario Fanò canta Italo Salvemini
12 Me per tu stanote Parole e Musica di Andrea Barzellato; canta Flavio Troian

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
1.858