Aperitivo a Grado

Adunata 2014: vino ufficiale dell’Adunata consorzio doc Friuli Grave

facebook

vino adunata alpini
Adunata, il vino ufficiale sarà quello del Consorzio Doc Friuli Grave
Sarà servito ad una selezionata platea di 2 mila 500 persone in occasione di quattro grandi eventi

I prodotti di sei cantine associate al Consorzio Tutela Vini Doc Friuli Grave sono stati scelti quali vini ufficiali dell’87. Edizione dell’Adunata nazionale degli Alpini in programma a Pordenone. Rossi, bianchi e spumanti di questa zona della regione, saranno gli unici utilizzati in occasione di alcuni dei più importanti appuntamenti inseriti nel calendario della tre giorni di raduno delle penne nere. All’iniziativa hanno aderito le cantine Cabert di Bertiolo, Cantina Rauscedo di San Giorgio della Richinvelda, De Lorenzi di Pravisdomini, I Magredi di Domanins, La Delizia di Casarsa e Pitars di San Martino al Tagliamento.

La visibilità per i vini dei consorziati presenti all’Adunata sarà di alto livello, con ospiti nazionali e internazionali che parteciperanno all’evento. Infatti le bottiglie verranno stappate in quattro occasioni, al cospetto di oltre 2 mila 500 persone. Il primo assaggio è previsto al termine della conferenza stampa di presentazione dell’Adunata, giovedì 10 aprile alle 10.45 in Municipio. Due invece gli appuntamenti con le sei cantine del Consorzio per sabato 10 maggio. Al Teatro Verdi, in occasione della cerimonia di ricevimento delle delegazioni di Alpini provenienti da tutti e cinque i continenti, verranno preparati seicento coperti durante i quali saranno serviti i vini delle aziende selezionate. Stessa cosa alle 20 all’Auditorium Concordia: in quel caso a compiere il brindisi saranno 500 autorità militari, civili e religiose nonché i presidenti di tutte le sezioni alpine d’Italia. Ma l’evento più consistente è quello di domenica: dietro la tribuna centrale, in piazza del Popolo, è previsto il catering ufficiale al quale avranno accesso circa 1500 persone nell’arco dell’intera giornata. In quella circostanza i vini serviti ai tavoli saranno esclusivamente quelli che si fregiano del marchio di partner del raduno nazionale.

La partnership tra Consorzio Tutela Vini Doc Friuli Grave e l’Adunata è stata una delle prime siglate dal marketing del comitato organizzatore già a settembre dello scorso anno. “Ciò dimostra – spiega il presidente del Consorzio Pietro Biscontin – il nostro grande interesse nei confronti di un evento così importante che poterà nell’arco di tre giorni centinaia di migliaia di persone in città. Per i produttori di vino l’Adunata rappresenta un’occasione irripetibile per far conoscere ad una platea qualificata di ospiti nazionali ed internazionali le peculiarità vitivinicole appartenenti alla nostra terra”.

777