Aperitivo a Grado

Aggiornamento meteo 29 ottobre ore 23

facebook

La strada regionale 251 della Valcellina è stata interrotta a livello precauzionale poco dopo l’abitato di Barcis (Pordenone) per l’esondazione del torrente Cellina.

Comunicato meteo delle ore 23:00 di data 29/10/2018
SITUAZIONE
Il fronte principale sta passando sulla regione. Dalle ore 23-24 le correnti sciroccali molto forti (che hanno toccato i 100 km/h sulla costa e anche i 200 km/h sulle vette intorno ai 2000 m e 150 Km/h a 1500 m) verranno sostituite da vento da sud sostenuto o forte ma comunque minore rispetto a quanto rilevato nelle ultime ore. Nella notte arriverà anche l’aria più fresca che segue il fronte. L’instabilità permarrà anche nella notte.
EVOLUZIONE
Nella notte avremo piogge e temporali sparsi, con piogge abbondanti e intermittenti ma non continue, e comunque non più concentrate sulle zone nord-occidentali della regione. Sulla costa il vento sarà quindi sostenuto da sud o sud-ovest con possibilità di pioggia più bassa rispetto alle zone interne. Sui monti le piogge, anche temporalesche, saranno più discontinue e comunque inferiori a quanto rilevato nella serata.
EFFETTI AL SUOLO
Le forti raffiche di vento hanno provocato la caduta di alberi e la conseguente interruzione di viabilità locale e soprattutto linee elettriche, per cui numerosi comuni del Gemonese, della Carnia, della Valcellina e nella pedemontana pordenonese risultano privi di corrente.
Le frane hanno provocato l’interruzione della viabilità principale e locale.
Tutta zona montana della regione presenta problemi diffusi di alimentazione elettrica (circa 25.000 utenze) di cui le situazioni più critiche sono in val Resia, val Degano, Enemonzo, Chiusaforte, Villa Santina, Ampezzo Ovaro e Rigolato a causa impercorribilità delle strade. Operatori di e-distribuzione stanno operando per risolvere la maggior parte dei guasti.
VIABILITA’
AGGIORNAMENTO FVGS – VIABILITA’ REGIONALE E STATALE A GESTIONE REGIONALE
• SR 355 “della Val Degano” – riaperta da Rigolato a Forni Avoltri; chiusa da Forni Avoltri a Sappada
• SS 52 “Carnica” – chiusa dal km 44 (galleria del Passo della Morte – loc. Forni di sotto
• SR 465 “della Forcella Lavardet” – chiusa al Km. 27+100 in località Osais
• SR 251 “della Valcellina” – interrotta in ambo i sensi al Km. 70+850 in località Barcis per
esondazione torrente Cellina;
• SR 552 “del passo Rest” – interrotta in ambo i sensi dopo l’abitato di Tramonti di Sopra dal Km.
23+800 in località Maleon al Km. 7+200 in locati Capristi lato Carnia
AGGIORNAMENTO FVGS – VIABILITA’ REGIONALE LOCALE
• SR PN 60 chiusa al sottopasso ferroviario km 0+000 loc. Fiume Veneto (entrata PN)
• SR PN 27 loc. Rauscedo guado chiuso dal km 11+500 al km 13+500
• SR PN 51 loc. Cordenons guado chiuso dal km 4+000 al km 5+800
• SR PN 57 “di Campone” chiusa dal km 11+300 al km 16+500
• SR UD 40 “di Paularo” chiusa dal km 4+300 al km 4+450 loc. Arta Terme

• SR UD 73 “del Lumiei” chiusa loc. Sauris
• SR UD 123 “dello Zoncolan” chiusa
• SR UD 1 “della Val d’Arzino” chiusa dal ponte Avons a Verzegnis
SITUAZIONE FIUMI E INVASI
Il livello del fiume Meduna misurato a Pordenone a Ponte Meduna alle ore 21.30 è pari a 20,43 m, in aumento e inferiore al livello di primo presidio (21 m).
E’ ancora attivo il Servizio di Piena sul Tagliamento. Attualmente il livello dell’idrometro di Venzone misurato alle ore 21.30 è pari a 4,19 m, in rialzo e sopra il livello di secondo presidio di 3,80.
A Latisana alle ore 21.30 si registra un valore di 4,37 in aumento. Un secondo picco di piena è previso a Latisana per la tarda mattinata di martedì 30/10/2018 che dovrebbe superare il primo livello di presidio (7,20).
L’invaso di Ravedis sta continuando la laminazione della piena del fiume Cellina. Alle ore 21.00 la portata complessiva scaricata dalle dighe di Ravedis e Ponte Racli è di 1070,90 mc/s.

2.176