Aperitivo a Grado

Al via il concorso musicale internazionale citta’ di Palmanova. 6-12 maggio 2019

Da lunedì 6 a domenica 12 maggio la città stellata ospiterà il Premio alle Scuole, il Premio Palmanova Città Unesco e il Premio corale. Il primo giugno, al Palmanova Outlet Village, grande concerto dei premiati

Torna capitale della musica, Palmanova, che da lunedì 6 a domenica 12 maggio (con solenne ouverture la sera di domenica 5) ospiterà la settima edizione del Concorso Musicale Internazionale Città di Palmanova, che si articola nel Premio alle Scuole, nel Premio Palmanova Città Unesco (per solisti, musica da camera e orchestre, anche con coro associato) e nel Premio Corale (per voci bianche e giovanili), tutti rivolti a esecutori fino ai 24 anni d’età, iscritti a scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, anche a indirizzo musicale, scuole di musica private e conservatori. L’evento è promosso dall’Accademia Musicale Città di Palmanova, in collaborazione con le scuole di musica comunali di Bagnaria Arsa e di Mossa (“Rete Legatura di Valore”), con il Comune di Palmanova e l’Usci – Unione Società Corali Fvg, e gode del patrocinio dalla Regione Friuli Venezia Giulia, di Promoturismo Fvg, dei Comuni di Bagnaria Arsa, Bicinicco, Mossa, Aquileia e Grado e dell’Università degli Studi di Udine. La manifestazione, la cui logistica impegna una folta cordata di volontari, trasformerà dunque la fortezza stellata, per un’intera settimana, in un palcoscenico per talenti senza confini: attesi quasi mille concorrenti, provenienti da ogni parte d’Italia, con prevalenza dal Triveneto, da una ventina di Paesi dell’Unione Europea (fra i quali anche Portogallo e Cipro) e da altre parti del mondo: si registrano iscrizioni pure da Israele, Russia, Kazakistan, Ucraina, Estonia, Corea, Cina, Giappone. La direzione artistica è affidata al maestro Annamaria Viciguerra, che si avvale per la parte corale della collaborazione del M° Denis Monte. I tre presidenti di giuria, di rilevanza internazionale, sono i maestri Marco Guidarini (direttore della Mitteleuropa Orchestra), Pierluigi Corona e Gianna Visintin.

Partecipazione da record. Progressivamente cresciuta, dall’anno del debutto, in questa edizione la manifestazione vanta numeri eccellenti: una ventina le scuole di musica coinvolte, 15 i gruppi orchestrali, 7 i cori, parecchi i gruppi da camera e tantissimi i solisti. Sarà insomma “battaglia” a suon di note, per aggiudicarsi le ambite borse di studio: in palio complessivi 9.060 euro, suddivisi per categorie e famiglie di strumenti. Le audizioni si svolgeranno al teatro comunale Modena, tutti i giorni, e saranno aperte al pubblico, che avrà ingresso gratuito.

Il programma. L’apertura ufficiale della rassegna è in calendario per domenica 5 maggio, alle 18.30, al teatro Modena, con l’attesa esibizione della giovanissima Paloma Bharucha, astro nascente del violino, del Dorelab Festival Ensemble e con ulteriori, promettenti attrattive, sia nel campo della musica che in quello della danza. La settimana sarà poi scandita dalle esibizioni dei concorrenti, che proporranno il proprio repertorio davanti a qualificatissime giurie. Momento clou della manifestazione sarà, ovviamente, la cerimonia di consegna dei premi, sempre in teatro: sabato 11 maggio, alle 12.30, saliranno sul palco i vincitori del concorso corale, mentre domenica 12, alle 18.30, verranno proclamati quelli delle altre due sezioni; seguirà il concerto dei vincitori.

Sinergia con la Mitteleuropa Orchestra. L’edizione 2019 del Concorso si distingue per una nuova, intensa sinergia con le realtà musicali e culturali e con le istituzioni del territorio. E’ stata siglata, in particolare, una convenzione con la Mitteleuropa Orchestra. L’obiettivo, per il prossimo futuro, è di stringere collaborazioni ancora più forti. Non solo: si punta infatti a “specializzare” il Concorso, tramite la separazione delle famiglie di strumenti musicali (prevedendo giurie e premi specifici), a promuovere e valorizzare la musica di compositori friulani con premi ad essi dedicati e, infine, a incentivare l’attività di scambio durante l’anno con realtà locali e d’oltre confine.

Cooperazioni territoriali e ricaduta turistica. L’ottimo successo delle passate edizioni rende alte le aspettative: la qualità dell’evento, del resto, è assicurata e la citata sinergia operativa instauratasi fra realtà musicali regionali (da menzionare, oltre alla Mitteleuropa Orchestra, l’associazione Dorelab), vari sodalizi (Pro Loco, LiberMente, StudioDanza, Gruppo Storico di Palmanova), professionisti del settore video (2R Studio del maestro Riccardo Radivo) e  comunicazione e attività imprenditoriali «promette di rendere l’appuntamento – sottolineano i curatori del Concorso – davvero significativo per la cittadina di Palmanova e per l’intera regione». Sono in essere convenzioni con 16 esercizi commerciali (anche di Comuni limitrofi a Palmanova) e con oltre 30 attività ricettive e ristorative. E nell’ottica di una promozione della città e della regione sono previste, a cura dell’associazione Itineraria, visite guidate a Palmanova, Villa Manin, Aquileia e Grado. Le presenze stimate, fra partecipanti al concorso (un migliaio, come detto) e accompagnatori, superano le 2.500 unità, più di 500 delle quali dall’estero. Già molte le prenotazioni alberghiere.

Concerto al Palmanova Outlet Village A proposito di cooperazioni territoriali, va evidenziato che quest’anno il Concorso Internazionale Musicale Città di Palmanova vivrà una significativa propaggine: il primo giugno, infatti, nella piazza centrale del Palmanova Outlet di Aiello del Friuli si terrà un importante concerto, debutto di una partnership avviata fra l’Accademia Musicale Città di Palmanova e il Palmanova Outlet Village al fine di promuovere la musica sul territorio. Protagonisti dell’esibizione, che avrà inizio alle 19 nella piazzetta principale del Village, saranno alcuni dei premiati al Concorso Musicale Internazionale Città di Palmanova (solisti e-o gruppi), che godranno così di una preziosa ribalta: la selezione avverrà durante il concorso. In repertorio brani di grande effetto e, dunque, di sicura presa sul pubblico, spaziando dal genere classico al contemporaneo. Il Palmanova Outlet Village, dunque, sigla un’altra importante collaborazione finalizzata ad accrescere ulteriormente e rafforzare le sinergie con il territorio.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
855