Aperitivo a Grado

Il week end di sci sulle piste del Friuli

sci.jpgE dopo le abbondatissime nevicate dei giorni scorsi. ci aspetta una ltro week end all’insegna degli sport invernali quindi casco ben allacciato, luci accese anche di giorno e prudenza. Sempre! comunicato Promotur

Le intense e violente precipitazioni nevose che ormai da tre giorni si scatenano sulla nostra montagna hanno creato serie difficoltà sia di accesso viario che di praticabilità delle piste nei 5 comprensori Promotur. Nonostante questa eccezionale situazione, la società sta operando senza limiti per rendere al più presto disponibili, in sicurezza, tutti gli impianti e le piste dei 5 Poli.
Qui di seguito l’aggiornamento polo per polo, con l’evoluzione prevista da sabato 13 a domenica 14 dicembre.

 

Sul Piancavallo nella giornata di sabato saranno aperti gli impianti Tremol1, Tremol2, Busa Grande, Sole e Tappeti dell’area Caprioli, unitamente alle piste Salomon e variante Salomon, Busa grande, Tublat, Sole, Nazionale, Caprioli e Caprioli 2, rimesse in sicurezza. Anche gli anelli di fondo saranno agibili. Rimane ancora non agibile per sabato la zona Colalto, il Fun ParK e il sistema Alpine Coaster.
Nella giornata di domenica 14 dicembre potranno essere aggiunti in servizio oltre ai precedenti anche gli Impianti Sauc, Casere e tappeto Daini, con le omonime piste, per completare l’offerta del Piancavallo.

 

Nel Polo di Forni di Sopra, le abbondanti nevicate hanno determinato continui black-out elettrici, tutt’ora persistenti a causa dei danni alle linee di alta e media tensione dell’ENEL. Fonti del gestore elettrico assicurano che entro venerdì sera i guasti dovrebbero essere riparati. Ciò permetterà a Promotur di aprire tutti gli impianti e piste del Polo, già operativi, con la sola esclusione della tratta Varmost3 dove persiste alto rischio di valanghe. Le autorità competenti segnalano comunque ancora difficoltà di accesso sulla statale 52 carnica sino a venerdì notte. Le piste di Forni quindi saranno chiuse sabato 13 dicembre

 

Anche nel polo di Ravascletto-Zoncolan lo spessore della neve ha raggiunto valori straordinari, inusuali. Una abbondante, nuova violenta nevicata in corso sta compromettendo gli sforzi di Promotur di apprestamento delle piste e di gran parte delle reti protettive rimaste sommerse dalla neve, a cui vanno aggiunti i danni provocati da due valanghe che hanno interessato ampi tratti della area sciabile lungo la Pista Lavet-Canalone. Per questo motivo, è improbabile riuscire ad aprire gli impianti nella giornata di sabato 13 dovendo prima intervenire al ripristino di tutte le dotazioni.
Obiettivo dei tecnici Promotur è invece l’apertura per domenica 14 delle Piste P1, P2, P3, P4, Goles e Canalone, fruibili sia da Ravascletto con la nuova funivia sia da Sutrio con gli Impianti Valvan, Val di Nuf, Cuel D’Ajar. Aperti anche la sciovia Lausc ed i campetti scuola. Chiusa  la Pista Lavet-Canalone sino a domenica 14 per i danni gravi subiti dal sistema delle protezioni di pista e per la necessità di rimuovere la massa enorme di neve, instabile, prodottasi con le valanghe.

 

A Tarvisio la situazione generale di criticità sta lentamente rientrando nella norma. Nella giornata di sabato sarà garantita la funzionalità della seggiovia triposto Duca d’Aosta, della seggiovia quadriposto Tschopfen e del tappeto con annesse le piste del Campo Scuola.
Con domenica, sempre se le previsioni meteo non cambieranno, verrà riaperto l’intero comprensorio, con tutte le aree aperte, inclusi i collegamenti di valle e l’intera pista Di Prampero, non appena la linea della telecabina del Monte Lussari potrà essere liberata dalla neve che ostruisce il transito delle cabine in alcuni punti.

 

Anche la stazione di Sella Nevea, è tutt’ora priva di energia elettrica. Ciò unito al preoccupante rischio valanghivo in corso sotto il Bila Pec e lungo le due Piste Canin rende impossibile la fruibilità di questa area nella giornata di sabato. Si pensa di rimuovere  tutte le condizioni ostative entro sabato sera per offrire da domenica 14 mattina il meglio di un ambiente sciistico impareggiabile.

 

 é attivo il servizio Infoneve anche su apposito Call Center (848 580 300) che, con una sola telefonata, permette ai nostri sciatori di conoscere ogni giorno (dalle ore 09.00 alle ore 18.00) dettagli sullo stato degli impianti, delle piste e della viabilità ai poli, con informazioni aggiornate costantemente.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
330