Aperitivo a Grado

Anche Magnano, San Giovanni e Fiumicello avranno la loro ciclabile. Stanziati 395mila euro

facebook

biciclettaSono tre le piste ciclabili – da realizzarsi ex novo – che riceveranno i contributi messi a disposizione dalla Provincia di Udine per questi specifici interventi. Trecentonovantacinque mila euro l’importo totale assegnato dalla giunta di Palazzo Belgrado nel corso della riunione odierna (la prima del 2012) su proposta dell’assessore alla viabilità Franco Mattiussi. Tra le istanze presentate nel corso del 2010 e del 2011, sono state premiate quelle rispondenti ai criteri definiti dalla Giunta provinciale nel luglio 2010 che, nel riparto dei contributi, ha disposto di valutare, a esempio, se l’intervento riguarda la creazione di unità organiche e funzionali, oppure se si tratta di completamento di itinerari ciclabili con collegamenti a reti regionali o provinciali già esistenti o ancora la creazione di ciclovie comunali, di interventi di manutenzione straordinaria o di ristrutturazioni. L’istruttoria effettuata dagli uffici ha portato alla definizione dei beneficiari e dei relativi importi assegnati. Ecco il dettaglio. Duecentocinquantadue mila euro sono stati riservati al progetto della ciclovia presentato dal Comune di Magnano in Riviera che si è fatto promotore – anche per conto dei Comuni contermini (Gemona, Artegna e Tarcento) – della realizzazione di una ciclabile di collegamento tra queste località della fascia pedemontana; 74 mila euro, invece, sono state destinate al Comune di San Giovanni al Natisone che intende realizzare una pista ciclabile nel tratto della zona industriale “La Brava” nella frazione di Medeuzza; un contributo pari a 69 mila euro, infine, verrà devoluto al comune di Fiumicello per la realizzazione di una bretella di collegamento alle ciclabili San Lorenzo-Aquileia e San Lorenzo – Palazzatto.
«Le piste ciclabili per le quali la Provincia di Udine ha messo a disposizione i fondi – commenta l’assessore Mattiussi – incrementeranno la rete delle ciclovie presenti sul nostro territorio e di cui beneficeranno sia i residenti sia i turisti. I primi, infatti, potranno percorrere in tutta sicurezza arterie con alta incidenza di traffico (si veda ad esempio la Palmarina nella zona industriale di Medeuzza) mentre gli appassionati delle due ruote potranno contare su una maggior estensione di piste per scoprire il territorio provinciale». La ciclovia che intende realizzare il Comune di Magnano in Riviera, a esempio, rappresenta una diramazione verso Tarcento della ciclabile “Alpe Adria” (Coccau-Grado) di cui la Provincia sta realizzando i tratti fino a Gemona del Friuli recuperando in parte il vecchio sedime della ferrovia.

372