Aperitivo a Grado

Anteprima “Conoscenza in festa”: 25-26 giugno 2018 a Udine

facebook


Da mercoledì 27 “I Magnifici Incontri Crui 2018” e fino a sabato 30 giugno incontri, dibattiti, tavole rotonde e spettacoli per capire, attrezzarsi e reagire all’Universo Digitale contemporaneo

È conto alla rovescia per la quarta edizione di “Conoscenza in Festa”, festival italiano del sapere che comprende anche “I Magnifici Incontro Cui 2018”. Il festival, organizzato dall’Università di Udine e dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (Crui), grazie alla partnership e al sostegno della Fondazione Friuli e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, avrà la sua anteprima oggi, lunedì 25, e domani, martedì 26 giugno.

Stasera, alle 18, nell’aula 3 del polo economico giuridico di via Tomadini 30/a a Udine, si presenta il volume “Disegniamo il futuro”, edito da Forum editrice universitaria udinese in occasione dei quarant’anni dell’istituzione dell’Università di Udine. Il libro vuole mostrare quello che sarà l’Ateneo nel prossimo futuro, “disegnato” dalle scelte compiute e dalle strade intraprese. L’evento vedrà la partecipazione di rappresentanti istituzionali e la consegna di riconoscimenti ai precedenti rettori dell’Università di Udine e a Marino Tremonti e Tarcisio Petracco, tra i padri fondatori dell’Università del Friuli. Porteranno i saluti il rettore dell’Università di Udine, Alberto De Toni, il sindaco di Udine, Pietro Fontanini, il presidente della Fondazione Friuli, Giuseppe Morandini.

Quindi gli interventi dei curatori delle sezioni del libro: Alberto De Toni, Disegniamo il futuro; Christina Conti e Giovanni La Varra, Gli spazi della conoscenza; Maria Cristina Nicoli, L’impegno della condivisione; Fabiana Fusco, University for all; Daniele Fedeli, Gli studenti al centro; Angelo Vianello, Divulgare la conoscenza; Roberto Pinton, I luoghi della ricerca e della didattica.

La parola passerà poi agli ex rettori Furio Honsell (anni 2001 – 2008) e Cristiana Compagno (anni 2008 – 2013) e il professor Pietro Zandigiacomo leggerà l’intervento di Franco Frilli (anni 1983 – 1992). Seguirà la consegna dei riconoscimenti ai famigliari dei rettori Roberto Gusmani (anni 1981 – 1983) e Marzio Strassoldo (anni 1992 – 2001), a Marino Tremonti, già presidente del Comitato per l’Università friulana, e ai famigliari di Tarcisio Petracco, padre fondatore dell’Università di Udine.

L’evento si chiuderà con il canto del “Gaudeamus” a cura del coro ‘Gilberto Pressacco’ dell’Università di Udine.

Domani, martedì 26 giugno si terrà l’inaugurazione ufficiale del festival. L’appuntamento è alle ore 20.30 nella Loggia del Lionello in piazza Libertà.

A seguire si terrà il concerto del coro dell’Università di Udine “G. Pressacco” e del Conservatorio statale di musica “J. Tomadini”, con la cantante jazz Barbara Errico. Un concerto evento in tre atti che mette al centro la stretta relazione fra l’Università di Udine e il Conservatorio statale di musica “J. Tomadini”. Il programma della serata prevede la presenza sul palco del Coro dell’Università di Udine “G. Presacco”, diretto dal prof. Fabio Alessi, con un programma che spazia dalle composizioni più classiche fino al quelle legate alla tradizione locale e internazionale. Assieme al Coro, il Conservatorio proporrà un repertorio moderno con un quartetto di clarinetti sotto la direzione del Maestro Federico Lovato. Con loro, Barbara Errico, pluripremiata cantante jazz già vincitrice dell’Italian Jazz Award 2011 e nominata per la Targa Tenco 2014, presenterà il suo percorso “I classici del jazz: da George Gershwin a Cole Porter”. Una serata unica di musica, canto, voce per inaugurare al meglio Conoscenza in Festa 2018.

Sempre domani alle ore 18, nella galleria fotografica Tina Modotti (ex Mercato del pesce, via Paolo Sapri angolo via Erasmo Valvason), si inaugura la mostra “Il Giardino del Fitorimedio”. Attraverso immagini e testi, l’esposizione racconta la collaborazione tra il gruppo del progetto G124 promosso da Renzo Piano e l’Università di Udine (Dipartimento di Scienze agroalimentari, ambientali e animali – Di4a), che ha lavorato all’elaborazione di una ricerca sulle tecnologie di bonifica dei suoli attraverso l’uso di specifiche piante e arbusti, e all’elaborazione di un piano di interventi di fitorimedio per il territorio di Marghera (Ve). Con l’obiettivo di creare consapevolezza ambientale e per diffondere il messaggio che una riqualificazione eco compatibile è possibile ed accessibile a tutti, il lavoro è sfociato nella realizzazione a Marghera sud de “Il Giardino del Fitorimedio”, una sperimentazione pilota che riporterà un lotto incolto all’uso pubblico, manifesto di una gestione partecipata del territorio. La mostra sarà visitabile fino a venerdì 29 giugno dalle 17 alle 21 e sabato 30 giugno dalle 10 alle 13.

Il festival entrerà nel vivo da mercoledì 27 a sabato 30 giugno, dedicato quest’anno all’Universo Digitale, un filo rosso che condurrà il pubblico a interrogarsi sul futuro, attraverso decine di incontri, dibattiti, tavole rotonde, ma anche spettacoli e momenti di intrattenimento in piazza, con la presenza di ospiti e artisti importanti come l’attore Michele Placido e il blogger Salvatore Aranzulla.

Inoltre, gli esercizi commerciali del centro città ospiteranno 27 Botteghe de Sapere, dove i docenti dell’Ateneo di Udine, attraverso brevi relazioni di divulgazione scientifica, racconteranno a cittadini interessati, curiosi, clienti e avventori dei negozi esperienze di ricerca e didattica innovative.

Il 27 e 28 giugno 250 tra rettori ed esperti provenienti da 80 università e oltre 50 organizzazioni pubbliche e private parteciperanno ai Magnifici Incontri Crui 2018 ed elaboreranno il Manifesto per il Primo Piano Nazionale per l’Università Digitale da consegnare al Governo.

929