Aperitivo a Grado

Archeologi dell’Ateneo protagonisti del documentario in concorso a Roma

fiction_lavoro-sul-campo_rinvenimento-teschio.jpgGli archeologi dell’Università di Udine e le loro indagini sui i castellieri friulani sono protagonisti nel film-documentario del regista Massimo Garlatti-Costa “Uomini di terra, l’antica civiltà dei castellieri”, in concorso il prossimo 4 luglio al Festival internazionale del cinema archeologico “Capitello d’oro” di Roma. La pellicola, un documentario storico della durata di 26 minuti, prodotto dalla Raja Films, racconta l’antica e ancora, per molti aspetti, misteriosa civiltà dei castellieri, gli imponenti terrapieni che venivano innalzati a presidio del territorio da quei popoli antichi presenti in Friuli 4000 anni fa. Il documentario di Garlatti-Costa, seguendo sul campo i lavori degli archeologi dell’Ateneo friulano e attraverso le interviste a Paola Cassola Guida e Susi Corazza, rispettivamente direttore scientifico degli scavi e coordinatrice delle operazioni sul campo, presenta gli aspetti salienti della vita dei nostri antenati, le tecniche costruttive, le attività produttive e le strutture abitative e difensive del tempo.La scelta di mostrare il lavoro sul campo condotto da studenti e docenti dell’Università, le rievocazioni storiche realizzate ad hoc e l’interagire del presentatore del documentario, Loris Vescovo, con gli archeologi che raccontano il loro lavoro «rafforzano nello spettatore – spiega Garlatti-Costa – la percezione che la storia è presente ancor oggi in questi luoghi. Le interviste ai maggiori esperti della cultura dei castellieri, offrono allo spettatore la possibilità di calarsi in una storia il più possibile viva e affascinante». Le ricerche presentate nel documentario, rientrano nell’attività che da anni l’ateneo di Udine conduce in vari siti del Friuli, grazie all’interesse manifestato dalla Regione e da un gruppo di Comuni costituiti in consorzio per dare impulso a questi studi e tutelare tumuli e castellieri. In particolare, le immagini sono state girate nei siti di Variano, Sedegliano, Galleriano e Castions di Strada.

Gli Indiana Jones dell’Università di Udine e le terre friulane dei castellieri passeranno dunque sul grande schermo, nell’Auditorium Parco della Musica di Roma, il prossimo 4 luglio, al “Capitello d’oro”, manifestazione che intende avvicinare l’archeologia al grande pubblico, trasmettendo non soltanto notizie e immagini di straordinarie imprese e ritrovamenti, ma anche la passione per la ricerca, l’emozione della scoperta, la meraviglia di un lavoro affascinante, ma duro, che esige disciplina e preparazione. Il film-documentario “Uomini di terra, l’antica civiltà dei castellieri” rientra tra le 20 selezionatissime pellicole in concorso e correrà nella sezione “Didattica”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
437