Aperitivo a Grado

Banda di Carlino festeggia 40 anni

Taglia il traguardo dei 40 anni di rifondazione la Nuova Banda di Carlino, realtà ben nota sul territorio regionale e non solo grazie all’alta qualità esecutiva e alla varietà del repertorio. L’importante “compleanno” non poteva certo passare sotto silenzio: per celebrarlo degnamente la formazione ha messo a punto un intenso programma di eventi, che si aprirà sabato 1 giugno con il tradizionale concerto per la Repubblica e che proseguirà poi, nel weekend successivo (da venerdì 7 a domenica 9), con il Festival Internazionale Bandistico Città di Carlino, organizzato dall’AssociazioneCulturale Musicale Nuova Banda di Carlino; l’edizione di quest’anno registrerà la partecipazione di ben 350 musicisti, provenienti, oltre che dal Friuli Venezia Giulia, dalle Marche, dalla Slovenia e dalla Croazia.


IL PROGRAMMA – Primo appuntamento, dunque, l’1 giugno, con la nona edizione del concerto per la festa della Repubblica, ormai consolidato appuntamento culturale nel territorio della Bassa Friulana. L’esibizione, che si svolgerà alle 20.45 sul sagrato della chiesa parrocchiale, in piazza San Rocco, impegnerà 60 musicisti che hanno prestato servizio, nel tempo, nella Nuova Banda di Carlino. La scaletta è accattivante, di sicura presa sul pubblico: «”40 anni in musica” – anticipa il maestro Luca Campagnol – è un concerto dettato dal desiderio di riunire i musicisti che in tutti questi anni si sono avvicendati, accomunati dalla passione, nella banda: il programma raccoglie, per ognuno dei quattro decenni di attività, i brani che per la formazione sono stati più rappresentativi. Un’occasione, dunque, per capire come la musica per banda sia in continua evoluzione; non a caso ho voluto utilizzare le stesse partiture eseguite nel tempo, senza rifarmi a nuovi adattamenti o arrangiamenti proprio per dare la possibilità, sia agli strumentisti che al pubblico, di percepire come la scrittura e l’esecuzione dei brani siano in perpetuo rinnovamento. I pezzi che eseguiremo spazieranno dalla marcia alla musica pop, dalle sinfonie alla musica originale per banda, dall’opera lirica alle colonne sonore dei film».
I festeggiamenti entreranno però nel vivo nel fine settimana successivo, a partire, come detto, dal 7 giugno, data di una cena solidale il cui ricavato sarà devoluto all’AssociazioneItaliana per la Lotta alla Fibrosi Cistica: un segnale, questo, della sensibilità della Nuova Banda di Carlino al mondo giovanile. L’evento sarà accolto, a partire dalle 20, dal parco festeggiamenti parrocchiale di Carlino. La serata proseguirà con l’esibizione del gruppo rock Pet&Sons. Sabato 8, alle 19, nella stessa sede inizierà poi l’atteso Festival Internazionale Bandistico Città di Carlino, che si aprirà con le esibizioni delle bande Drustvo Godbenikov Cerkno (Slovenia), Pihalni Orkester Izola (Slovenia), Corpo Bandistico “Mauro Cecchini” di Monte San Pietrangeli (Fermo) e Godbeno Drustvo Prosek (Trieste). Chiuderà la frizzante serata il gruppo Rock Cindy & The Rock History. Domenica 9 giugno, invece, protagonisti saranno la Filarmonica Colloredo di Prato, la Società Filarmonica di Mels, la Filarmonica di Pordenone e la Plodar Plech Musick di Sappada, che animeranno, dalle 16.30, la seconda giornata del Festival. Chiusura sulle note di Mike DJ.
UN INTENSO CARTELLONE ESTIVO – L’effervescenza dell’Associazione Nuova Banda di Carlino è attestata dall’intensità e dal livello delle proposte culturali che si susseguono nel corso dell’anno. Alle celebrazioni per il quarantennale, infatti, seguirà un ricco programma estivo: per la metà di giugno sono in calendario una trasferta in Piemonte, a Cassine, e la replica in varie località friulane del concerto revival proposto a Carlino. Il “cartellone” culminerà nell’appuntamento autunnale del Concorso Internazionale per Clarinetto Città di Carlino, altro fiore all’occhiello della comunità culturale carlinese, giunto alla 17^ edizione e ormai evento dalla notorietà e dal prestigio internazionali.
ENTI SOSTENITORI – La folta lista di eventi organizzati dalla Nuova Banda di Carlino gode del contributo di Regione Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli, Comune di Carlino, Anbima FVG e del patrocinio del Conservatorio Statale Musicale “J. Tomadini” di Udine, dei Comuni di Cervignano del Friuli, Gonars, Latisana, Lignano Sabbiadoro, Marano Lagunare, Muzzana del Turgnano, Palazzolo dello Stella, Pocenia, Porpetto, Precenicco, San Giorgio di Nogaro e Torviscosa, nonché dell’Anbima della provincia di Udine.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
636