Aperitivo a Grado
facebook


Silvio Berlusconi avrebbe un piano segreto che prevede, tra l’altro, di candidare Matteo Renzi a palazzo Chigi. E’ quanto si sostiene in un articolo dell’Espresso in cui, a supporto, viene citato un documento riservato “commissionato dal Cavaliere a un gruppo ristretto di consiglieri capeggiati da Dell’Utri e Verdini (oltre che dal suo nuovo guru Volpe Pasini)”. Questi i punti strategici, secondo il settimanale: “Via il Pdl e quasi tutti i suoi dirigenti, si propone di fondare una Lista civica nazionale che dovrà allearsi con il sindaco di Firenze, destinato a palazzo Chigi. Obiettivo: salvare Silvio dai giudici e (se possibile) farlo eleggere Presidente della Repubblica”.

“Il documento – si legge sul sito dell’Espresso – circolava ieri riservatamente nell’aula di Palazzo Madama mentre i senatori si apprestavano a votare per l’arresto di Luigi Lusi. Appena arrivato da Milano, top secret, affidato soltanto a un ristrettissimo gruppo di notabili berlusconiani. Nessun file, solo carta, come ai bei vecchi tempi. Otto pagine dattiloscritte più la copertina, titolo ‘La Rosa Tricolore’, sottotitolo ‘Un Progetto per vincere le elezioni politiche 2013’. E il simbolo, una rosa stilizzata con i petali rossi, bianchi e verdi su tutte le pagine”.

“La Rosa Tricolore – Un Progetto per Vincere le elezioni politiche 2013?, con tanto di logo rappresentante una rosa con petali rossi bianchi e verdi presente in tutte le pagine, contengono un piano per a vittoria delle prossime elezioni politiche articolato su tre punti. Punto primo, l’azzeramento dei vertici Pdl, Denis Verdini escluso. Punto secondo, la creazione di un network di liste tutte precedute dalla parola forza, quindi Forza Giovani, Forza Donne, Forza Imprenditori. Terzo punto, candidare un premier a sorpresa, Matteo Renzi.

392