Aperitivo a Grado

Bibione: festa della lavanda – 17/18 lug

facebook

l 17 e 18 luglio, dalle 10.00 a mezzanotte, le strade del centro di Bibione si tingono di viola. Viale Aurora e via Costellazioni si trasformeranno per due giorni nella strada della lavanda: una trentina tra stand e banchetti del Villaggio della lavanda di Venzone, proporranno un gran numero di prodotti.
La Festa della Lavanda di Venzone approda per la prima volta nella spiaggia bibionese  con un festoso mercatino. Saranno messi in vendita innumerevoli prodotti realizzati o profumati con la fragranza della preziosa pianta officinale: cosmetici, potpourri, candele, liquori e una vasta gamma di novità, anche a livello alimentare e gastronomico. Stand e non solo. Sabato alle 18:00 la banda musicale  sfilerà lungo le vie del centro, e domenica pomeriggio tutti in bicicletta per una pedalata che da Pineda attraverserà tutta Bibione per giungere in Viale Aurora. Mostra di prodotti e non solo, perché sono previsti anche concerti di musica dal vivo: Just Duet sabato alle 21:00 e il gruppo AQSTCK domenica alle 20:30, entrambi in Piazza Fontana.
La Via della Lavanda di Venzone che ha portato a Bibione questo evento, è un’impresa ideata e condotta da Paola Toso, dove partecipano anche piccole cooperative locali. La lavanda è un’antica tradizione di Venzone, molto diffusa e utilizzata per abbellire aiuole, orti, giardini e campi. Quella degli odierni lavandeti, e utilizzata per i prodotti a marchio Lavanda di Venzone, è stata ottenuta con prelievi di talee da vecchie piante-madri di lavanda angustifolia, rinvenute nei giardini della cittadina friulana. Oggi è coltivata a basso impatto ambientale, raccolta e sgra­nata a mano. Partendo da Bibione, è possibile raggiungere facilmente diversi lavan­deti, dislocati nei Comuni limitrofi (Morsano al Tagliamento, Palazzolo dello Stella, Ca­stello Di Porpetto, Terzo di Aquileia) la cui fioritura è uno spettacolo unico.
La Festa della Lavanda è realizzata con il patrocinio del Comune di San Michele al Tagliamento, e la collaborazione di APT, Bibione Terme, Ascom, Aba e Abit.

500