Aperitivo a Grado

Bilancio Protezione Civile Comune San Giovanni

pc studenti
E’ tempo di bilanci per il gruppo comunale di Protezione civile di San Giovanni al Natisone. Si è da poco concluso infatti, un 2009 piuttosto impegnativo per i volontari guidati dal coordinatore Stefano Masau. E’ proprio Masau a fornire alcuni dati sull’attività svolta: «Nel 2009 sono stati percorsi più di 6 mila chilometri con i mezzi per interventi di emergenza non solo sul territorio comunale, ma anche fuori Regione, oltre che per attività di partecipazione alla vita della collettività, di propaganda e di forte valenza sociale. I nostri volontari – aggiunge Masau – hanno lavorato per oltre 3500 ore e le nostre attrezzature (motopompe, generatori, motoseghe) sono state impiegate per oltre 60 ore».
Dall’emergenza neve a Milano dei primi giorni del 2009 all’allerta maltempo della fine dell’anno,le attività d’emergenza, di sorveglianza del territorio, di addestramento, manutenzione e partecipazione alla vita sociale della collettività, sono state innumerevoli.
«L’emergenza più importante e più impegnativa che abbiamo affrontato nel 2009 – ha spiegato Masau – è stata sicuramente il terremoto abruzzese del 6 aprile, che ha visto sette volontari impegnati anche a più riprese. Sul territorio comunale invece, di rilievo è stata la messa in sicurezza di alcune piante sulle sponde del torrente Corno a Dolegnano, in seguito ad un’ordinanza del Corpo Forestale Regionale».
Tra le altre iniziative messe in atto dal gruppo comunale di Protezione civile, la messa in sicurezza di uno scantinato di un cantiere abbandonato a Dolegnano, il trasloco dei mobili, del materiale didattico e delle suppellettili dell’asilo comunale dalla sede provvisoria di Bolzano alla sede effettiva di viale Delle Scuole. Senza dimenticare l’impegno mensile di disponibilità al trasporto dei campioni di sangue da cordone ombelicale, dal Centro Nascite dell’ospedale di Gorizia alla sede regionale di PC di Palmanova, che poi si occupa del recapito alla Banca del Sangue del Cordone Ombelicale di Padova. Sono stati molti anche gli interventi in ausilio alla Polizia Municipale durante le varie manifestazioni organizzate sul territorio.
«Un’altra attività importante in programmazione continua – ha concluso il coordinatore Masau – è l’azione di propaganda ed educazione con le scuole e con la popolazione, che prevede incontri nelle piazze e negli istituti scolastici».

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
283