Aperitivo a Grado

Bimba annegata in piscina, si cercano testimoni

DSC_8542
Per chiarire la morte per annegamento di una bambina di 7 anni, l’altro ieri nella piscina in un circolo privato di Premariacco (Udine), le forze dell’ordine lanciano un appello a farsi avanti per testimoniare alle 120 persone presenti nell’impianto. E’ questo infatti il numero degli scontrini d’ingresso di quel pomeriggio. L’invito è a farsi avanti e raccontare quanto hanno visto accadere in quella vasca di dimensioni di 7 per 14 metri, profonda 1,40 metri. E’ rivolto soprattutto a chi ha prestato i primi soccorsi alla piccola, che sembra essersi volatilizzato. Le indagini dei carabinieri di Cividale, coordinate dal sostituto procuratore Viviana Del Tedesco, proseguono intanto anche per chiarire le cause della morte della bimba ed eventuali responsabilità. Il fascicolo in Procura è aperto contro ignoti, per omicidio colposo. Accertamenti sono in corso per accertare anche il rispetto delle norme previste per questo tipo di impianti, compreso il dubbio sulla presenza obbligatoria o meno di un bagnino. Risulta inoltre che gli investigatori stiano pure vagliando il comportamento degli uffici dell’azienda sanitaria per dei controlli che pare non siano stati effettuati. Ulteriori elementi potrebbero infine giungere domani dall’autopsia sul corpo della bimba.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
288