Aperitivo a Grado

Airtist pic001
Prende il via oggi a Blessano di Basiliano, in provincia di Udine, la quattordicesima edizione del grande festival folcloristico “Danzando Tra i Popoli”, organizzato dal Gruppo Folcloristico Danzerini Udinese e dalla Proloco ProBlessano, due weekend di folclore, tradizione e modernità con ritmi e suoni del mondo – incentrato, quest’anno, sul tema della Grande Guerra ospitando gruppi provenienti da nazioni che hanno preso parte al primo conflitto mondiale – con l’obiettivo di allargare sempre di più il confronto tra culture partendo dalla musica e dalla danza nel loro aspetto più vario.
Il programma del primo fine settimana, riunito sotto il cappello di “Blessound2014”, intrecciato tra spettacoli dal vivo e soprattutto concerti, tutti accompagnati da una variegata offerta enogastronomica, entra nel vivo nella serata di domani, venerdì 29 agosto, con un evento all’insegna del rockabilly e del rock’n’roll anni cinquanta con il contrabbassista e cantante danese Curtis Jensen, un vero animale da palco, accompagnato dalla sua nuova band formata dai viennesi Martin Wenninger (chitarra e voce) e Florian Hoppel (batteria e cori). Ad aprire le danze della serata sarà la BEERbanti Blues Band pronta a guidare il pubblico sulle strade dell’America più calda e bluesy sulle canzoni dei Blues Brothers, James Brown, Joe Cocker, Stevie Wonder e tantissimi altri. L’Associazione culturale Il Gnotul curerà invece i dj set prima e dopo i concerti.
Una delle serate più attese è quella in programma sabato 30 agosto, realizzata in collaborazione con il celebre Festival Natibongo (quest’anno non si terrà), che porterà a Blessano di Basiliano lo spettacolo degli Airtist, band formata da musicisti austriaci ed ungheresi che, non usando alcun suono prodotto elettronicamente, ricreano le atmosfere della dance elettronica con la voce e l’utilizzo di strumenti antichi quali il didgeridoo degli aborigeni australiani, lo scacciapensieri di tradizione millenaria e lo human beatbox. In apertura di serata il coinvolgente show di Les Tambours de Topolò, progetto nato nel 2001 in occasione della “Stazione di Topolò – Postaja Topolove” dalla passione di un gruppo di ragazzi delle Valli del Natisone per la musica rituale giapponese, suonata e coreografata tramite l’uso delle percussioni e prendendo spunto dai Kodo e soprattutto dai francesi Tambours De Bronx. Don Orlandez & le Dee Girls cureranno i dj set prima e dopo i concerti.
Infine, domenica 31 agosto, l’ultima serata di Blessound tra musica e gastronomia con la cena itañola (prenotazioni a info@danzeriniudinesi.it) preparata dallo chef Andrea Fabiani, che proporrà un mix di piatti tipici spagnoli preparati con gusto italiano, accompagnati dal concerto dei Playa Desnuda, una delle band più attive e conosciute del Friuli Venezia Giulia. Prima e dopo i concerti, spazio alla musica del Red Storm, uno dei sound system più longevi e rappresentativi della scena reggae locale. Ricordiamo infine che i concerti sono tutti a ingresso gratuito.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
618