Aperitivo a Grado

Blessound: al via venerdì 24 agosto la sesta edizione del festival

Zion Train


Al via la sesta edizione di Blessound: si comincia venerdì 24 agosto con gli inglesi Zion Train. Ad aprire il concerto il collettivo alternative-soul Black Beat Movement

È pronta a partire la sesta edizione di Blessound, il festival musicale inserito nella rassegna Rifrazioni e organizzato dalla ProBlessano e dal Gruppo Folkloristico Danzerini Udinesi chw da anni porta la migliore musica indipendente italiana e internazionale nel cuore del Friuli!

Quest’anno regalerà ai suoi seguaci una serata d’esordio, quella di venerdì 24 agosto, davvero eccezionale: ad aprire il festival sotto la tensostruttura coperta sarà una doppietta di eccellenza con gli Zion Train, pionieri del dub digitale, e i Black Beat Movement, un collettivo alternative-soul milanese.

Zion train is coming our way, quindi. Così cantava Bob Marley nella sua celebre “Zion Train” e così annuncia Blessound per il suo concerto d’esordio (ingresso simbolico a 2 euro) che si preannuncia già eccezionale, visto che proprio quest’anno il gruppo festeggia i 30 anni di attività: era l’autunno del 1988 quando uno studente e dj dell’università di Oxford forma un sound system di musica dub, cultura proveniente dalla Giamaica che in Inghilterra aveva trovato una sua nuova collocazione geografica.
Proprio uno dei figli dell’emigrazione dai Caraibi, Neil Perch, oggi celebra una carriera mondiale fatta di grandi riconoscimenti e idee che hanno influenzato fin da allora tutte le generazioni di musicisti a venire.
Neil Perch arriva in Friuli con il suo inconfondibile sound, uno stile unico che ha marcato una nuova linea in questo genere musicale: a Blessound presenterà il suo progetto arricchito e condiviso – com’è nello stile dei collettivi musicali – da nuove influenze e da antiche certezze.
Neil Perch sarà accompagnato da Michela Grena, cantante della North East Ska Jazz Orchestra, Big Band e dei Wicked Dub Division, reduce da una spettacolare esibizione al Rototom Sunsplash.

Ad aprire il loro concerto saranno i Black Beat Movement, il collettivo alternative-soul fondato a Milano nel 2012. La band costruisce il suo sound mescolando sonorità diverse con un approccio e un songwriting sperimentale facendosi notare per la sua intensa attività live che ha portato i suoi componenti ad aprire diversi importanti artisti tra cui De La Soul, Alpha Blondy, Julian Marley, Africa Unite, Sud Sound System, Clementino, Aprés la Classe, The Bluebeaters, Hiatus Kaiyote, Luciano and The Coup. I sette musicisti (Naima Faraò alla voce, Jacopo Boschi alla chitarra e cori, Luca Bologna al basso e synths, Nico Roccamo alla batteria e percussioni, Luca Specchio al sassofono, DJ Agly scratches e Veez_0 al piano) arriveranno per la prima volta in Friuli per aprire, questa volta, il concerto degli Zion Train previsto venerdì 24 agosto a Blessano. A Blessound porteranno la carica contenuta nei loro quattro album, compreso l’ultimo apprezzatissimo “Radio Mantra”.

Tra l’esibizione dei Black Beat Movement e quella degli Zion Train, ci sarà anche lo spazio per l’Organic duo, gruppo formato da Daniele Lizzi (didgeridoo) e Marco De Marchi (percussioni e hangpan), che suonerà nella zona enoteca.

Blessound continuerà poi sabato 25 con il concerto del cantautore indie Leo Pari e il live del rapper Doro Gjat. L’ultima giornata sarà un’assoluta novità per il festival: domenica 26 agosto la musica si sposterà, infatti, nei bellissimi prati di Blessano, dove si svolgerà il pic nic live con ottimo cibo in collaborazione con Slow Food Condotta del Friuli e musica dal vivo in collaborazione con Sofar Sounds Udine.

Foto: Bartek Murack

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
1.007