Aperitivo a Grado

Bumba e la Zumba: una canzone tutta Made in Fvg allo Zecchino d’Oro

Alberto Zeppieri e Bobby Solo in studio

Oggi e nella giornata finale del 9 dicembre, alle 16.35 – in diretta su Rai Uno in Mondovisione e su Radio Kids, in replica il venerdì successivo alle 21.55 su Rai Yoyo e in streaming su Rai Play e su Rai YoYo – va in onda la 60ma edizione dello Zecchino d’Oro.
Tra le 12 canzoni scelte dalla giuria dell’Antoniano e dalla giuria di esperti su 489 iscritte nel 2017 figura anche “Bumba e la Zumba”, un testo per l’infanzia scritto dall’udinese Alberto Zeppieri su musica di Bobby Solo, triestino di origine e friulano d’adozione.
La canzone è stata arrangiata dal Maestro Peppe Vessicchio, sotto la direzione artistica di Carlo Conti e verrà interpretata dal Coro dell’Antoniano, con i solisti Davide Schirru e Matilde De Marco.

Sul sito dello Zecchino, nello stile dell’intervista doppia, ecco i commenti dei due autori.
Dove vivi?
Alberto: Udine
Bobby: Aviano (come domicilio), Badia Polesine (come residenza)
Cosa fai nella vita?
A: Presidente UNICEF – Comitato Provinciale, giornalista e autore
B: L’artista, il chitarrista, il bassista e il papà
Qual era il tuo sogno da bambino?
A: Cercare di lasciare un segno del mio passaggio
B: Non avevo grandi sogni, volevo fare il ferroviere, non quello che sta sui treni ma quello che sta in una stanza e coordina tutto coi bottoni, perché ero pigro!
C’è una frase che ti rappresenta?
A: “Ogni problema crea delle opportunità”
B: “Meglio sbagliare da solo che su consiglio di altri”
La tua canzone in gara?
A e B: “Bumba e la Zumba”
In quanto autore di?
A: Testo
B: Musica
Cosa ti ha spinto a scrivere una canzone per bambini?
A: Lo faccio sempre volentieri!
B: È stato un caso!
Com’è nata la tua canzone?
A: Mentre producevo in studio un cd con Bobby Solo
B: Ho scritto questa canzone quando mia figlia Muriel – che ora ha più di 40 anni – ne aveva 7! Io rincorrevo lei e le sue amiche canticchiando questo motivetto e loro ballavano e si divertivano! Anni dopo, quando Zeppieri mi ha chiesto di scrivere insieme una canzone per bambini, ho pensato a questa
Quale tema ha ispirato la tua canzone e perché?
A: Gli ho chiesto un tema per bimbi.
B: Al tema ha pensato Zeppieri: si è inventato lui la storia
Quale messaggio ti piacerebbe arrivasse con la tua canzone?
A: Impariamo a leggere oltre le apparenze e cerchiamo di accettare anche chi ci appare diverso da noi.
B: Attraverso il mio ultimo nato, Ryan, ho scoperto che i bambini sono la cosa più importante e preziosa dell’universo.
Cosa significa per te partecipare alla 60ª edizione dello Zecchino d’Oro?
A: È una straordinaria esperienza che ho la fortuna di ripetere. Quest’edizione numero 60 è magica!
B: Ne sono immensamente felice. Ero amico di Cino Tortorella, una persona speciale e simpaticissima. Non avrei mai pensato di scrivere qualcosa per lo Zecchino d’Oro alla mia età: è stato un caso e ne sono davvero felice
C’è una canzone dello Zecchino d’Oro alla quale sei legato?
A: Tante. Soprattutto quelle degli anni della mia infanzia, come “Il pulcino ballerino”
B: Parecchie sono belle. Non so scegliere.
Un incoraggiamento per i piccoli interpreti?
A: Non smettere mai di sognare. fate in modo che nessuno vi impedisca di farlo!
B: Per fortuna i piccoli non hanno preconcetti, sono istintivi e vanno sicuri e tranquilli! Non hanno idee di successo e soldi, vogliono solo giocare e cantare! La musica è un gioco, tutta la vita dovrebbe essere vissuta così!

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
1.570