Udinese, nuovamente sconfitta! ma Marino rimane intoccabile

img_0662.jpgNuova sconfitta per l’Udinese: i sardi, con reti di Conti e Biondini nel primo tempo, battono 2-0 i friulani, scavalcandoli in classifica. Bianconeri alla settima sconfitta nelle ultime dieci gare, e la panchina di Marino è in pericolo.

Con tutta la stima che ho per Donadoni, vi informo che non l’ho mai contattato, perchè non c’era motivo. Siamo soddisfatti del lavoro di Marino. Siamo ovviamente delusi dai risultati, ma lui sta lavorando molto bene e merita fiducia

Sono queste le parole rilasciate da Paron Pozzo al termine del match che ha visto i binaconeri soccombere contro i rossoblù del Cagliari.

Quindi stando a queste parole la posizione di Marino non sarebbe in bilico anche se è difficile non immaginare che il paron non si sia tutelato in qualche modo nel caso la situazione precipiti.mercoledì scontro in Coppa Italia contro l’altre  grande malata della massima serie. Udinese e Samp si rivedranno infatti di fronte in un match dentro o fuori di coppa Italia. Entrambe le formazioni avranno sicuramente la testa da un’altra parte.Calednario che si fa difficilissimo per l’udinese: domenica trasferta a Palermo, turno infrasettimanale in casa con la Juve, trasferta a Napoli. Immaginare che l’Udinese possa invertire la rotta in questi tre match appare pura fantascienza.

Nel match di oggi contro il Cagliari Marino ha proposto delle novità tattiche e delle esclusioni eccellenti. Difesa a 4 con Coda e Domizzi centrali, a destra si rivede Zapata e a sinistra scelta obbligata con Pasquale; a centrocampo invece del solito trio marino propone uin quadrilatero con Isla, D’Agostino e Asamoah a supporto di Obodo più avanzato, alle spalle delle punte Sanchez e Floro Flores. la partita prende subito una bruttissima piega con una rete al 4′ su punizione di Conti con deviazione decisiva di Coda; al 20′ raddoppio da tunnel degli orrori delCagliari: Cossu circondato ma non aggredito da tre avversari cross da destra verso il centro dove assolutamente indisturbato Biondini appoggia in rete.

L’Udinese non riesce a tornare in partita nonstante un sospetto rigore su Sanchez, un palo di D’Agostino su punizione e un paio di deviazioni difficilissime operate dall’estremo difenzore cagliaritano Marchetti.

C’è chi ha parlato di epurazione per Quagliarella, pepe e Inler anche s eva detto che Marino ha operato sempre un turnover abbastanza scientifico in occasione dell’arrivo di partite infrasettimanali.

I nomi che son osulla bocca di tutti sono sempre gli stessi. Donoadoni e Zaccheroni con il primo che vine dato in pole position.Quale sarà il futuro di Marino? Esonero o la baracca si rimetterà in piedi col ritorno della forma fisica in una sorta di primavera zemaniana dell’Udinese di Marino

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
181