Aperitivo a Grado

Calcio femminile: Champions andata 16esimi, Tavagnacco vince in rimonta

facebook

Il primo turno dei sedicesimi di finale di andata della Champions League si tinge di gialloblu. Con una titanica rimonta, le ragazze di Rossi, ribaltano l’iniziale, doppio svantaggio: la doccia fredda danese griffata Olar-Nielsen, viene “cestinata” dalle reti delle azzurre Camporese e Tuttino, e dalla friulanissima Maria Zuliani. Cuore, forza e classe, consentono alla truppa di casa di avere la meglio sulla rocciosa compagine danese. Gara che inzia su ritmi indiavolati, con le ospiti che partono subito in quarta: al 1′ Rodella è abile a deviare in corner il cross di Olar dal settore mancino. Al 2′ Penzo è fantastica e con un volo d’angelo si supera togliendo dall’incrocio il siluro di Nielsen: la palla termina in angolo. La Graphistudio non ci sta e va a replicare con Bonetti al 6′: il rasoterra viene salvato sulla linea dalla difesa avversaria. Un minuto dopo ci prova Vicchiarello dalla destra con tiro allontanato di pugno da Christensen. All’11’, però, il Fortuna passa: Martinelli salva un goal già fatto sulla linea, la difesa di casa non allontana la sfera che giunge sui piedi della rumena Olar: il suo tiro esce da una selva di ganbe e non perdona Penzo. La Graphistudio non si scoraggia e si fa avanti: al 16′ Brumana tocca “sporco” e il portiere delle danesi si salva in angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, gran rasoterra a fil di palo di Rodella che esce di poco a lato. Al 25′ bel numero di Bonetti la quale, con un tiro a rientrare, prova a cercare il pari, ma non ha fortuna. E

al 28′ le ospiti raddopppiano: Laterza si disimpegna erroneamente e Nielsen castiga le friulane. Cala il gelo al Comunale ma solo per alcuni minuti, poichè, al 32′, l’ottima giocata di Vicchiarello con cross dalla destra viene capitalizzata da Camporese che, di testa, accorcia le distanze. Il pubblico trascina la squadra, ci crede e fa bene. Al 45′, infatti, il corner di Camporese, sul secondo palo, libera Tuttino per il piattone del pareggio. E il Comunale, diventato una bolgia, esplode in un urgano di applausi. Nella ripresa la Graphistudio sceglie un atteggiamento più prudente: non rinunciando, però, alle sue controffensive. L’equilibrio si spezza definitivamente al 29′: Maria Zuliani, entrata in campo da soli tre minuti al posto di un’ecellente Bonetti, difende caparbiamente un pallone, si incunea nella difesa e, con un velenoso sinistro in diagonale, trafigge il portiere ospite. Il Fortuna prova a reagire ma, la difesa gialloblu, imperrniata sulle ottime Bissoli e Martinelli, non concede più nulla. Finisce nel tripudio del Comunale, popolato da circa 900 tifosi. Tra una settimana, a Hjorring, la gara di ritorno.

 

TAVAGNACCO – FORTUNA 3-2

 

RETI: 11′ Olar, 28′ Nielsen, 33′ Camporese, 45’Tuttino, 75′ Zuliani.

 

TAVAGNACCO: Penzo, Martinelli, Bissoli, Laterza, Rodella (90′ Bischi), Vicchiarello, Parisi, Tuttino, Camporese, Bonetti (70′ Zuliani), Brumana (81′ Zandomenichi).

Allenatore: Marco Rossi.

A disposizione: Cabas, Veritti, Pochero, Del Prete.

 

FORTUNA: Christensen, M.Jensen, Arnth, Pedersen, Mogensen, L.Jensen, Nadim (82’Hovesen), Larsen (82′ Rus), Olar, Igbo (56′ Thogersen), Nielsen.

Allenatore: Brian Sorensen.

A disposizione: Zvarik, Fisker, Rask.

335