Aperitivo a Grado

Capodanno 2012: a Udine ci sarà Antonio Cornacchione

facebook

cornacchione by antonio_alessi per stampa mailA Udine fervono i preparativi per un nuovo capodanno all’insegna dell’esilarante comicità italiana. Dopo il trionfale brindisi dello scorso anno in compagnia di Beppe Grillo, il Palasport Carnera di Udine sarà il grande teatro di un altro spassoso evento, organizzato da Azalea Promotion in collaborazione con il Comune di Udine, con protagonista Antonio Cornacchione, il celebre comico milanese (di origini molisane) che presenterà il suo nuovo attesissimo spettacolo “Silvio c’é?”.

La festa di Capodanno vivrà il suo culmine, come richiede ogni tradizione che si rispetti, con il classico brindisi di mezzanotte che verrà proposto dall’artista stesso.
Seguirà un dopo spettacolo d’intrattenimento musicale che riserverà diverse sorprese, per iniziare il nuovo anno all’insegna del divertimento in maniera benaugurante.

“Silvio C’è?”, é il titolo del nuovo spettacolo, prodotto da Promo Music, di ANTONIO CORNACCHIONE, ancora alle prese con il suo grande amico Silvio. “Altro che Apicella – commenta soddisfatto il comico milanese – il vero favorito di Arcore sono io”.
Due ore di confronto strabico con la realtà italiana, raccontata da Cornacchione e musicata da Carlo Fava, solida figura del teatro canzone, amabile chansonnier, campione italiano in carica degli imitatori di Joseph Ratzinger.
I due complici duettano su massimi e minimi sistemi, rileggendo con ironia i tempi curiosi che andiamo vivendo.

Le borse crollano? Fava le esorcizza eseguendo “La mia banca suona il crac”. La violenza aumenta? Cornacchione racconta come e quando affrontare i teppisti: facendosi menare. Alitalia cambia di mano? Lo spettacolo rivela i programmi della cordata e quando si stringerà al collo di chi ci lavora.
Temi di scottante attualità, trattati con lo sghignazzo complice di due vecchi amici che si cantano addosso lavorando sui rispettivi difetti. Così Antonio insegna a Carlo come uscire dalla nicchia della musica d’autore – basta rasarsi i capelli come Max Pezzali – e Carlo sussurra ad Antonio i segreti della seduzione: voce bassa e spararle grosse. Meglio se con la musica giusta.

“Silvio c’è?” è una serata di fuga dall’attualità, semplicemente affrontandola. Ma di lato. Per chi sa che la flessibilità nel lavoro è la richiesta di mettersi a novanta gradi. Che la posizione della chiesa sugli anticoncezionali è “l’uomo sul letto e la donna a duecento chilometri di distanza”. Che se la Carfagna fa il ministro, allora il pupazzo Five è la figura più discriminata del secolo. Per chi, in fondo, sa che nei periodi più bui è sempre confortante accendere la luce e scoprire il volto di un buffone. Magari con un pianista di fianco.

“Silvio c’è?”: notizie, sesso, canzoni, fannulloni, religione, telegiornali, fotografie, cazzate. Non necessariamente in quest’ordine. Perché Silvio c’è, come Dio.
Però anche ci fa.

Si inizierà alle ore 22, per proseguire a mezzanotte con il brindisi di capodanno proposto dallo stesso  ANTONIO CORNACCHIONE e continuare poi con l’animazione musicale di Radio Metrò, media partner dell’evento, che inviterà tutti a scendere in pista per una grande festa danzereccia (dopo la mezzanotte ingresso libero fino a esaurimento posti), quale degno inizio di un promettente 2012.

I biglietti della grande festa, i cui prezzi sono popolari (a partire da € 30,00), saranno disponibili da domani venerdì 11 novembre nei punti vendita autorizzati Azalea Promotion e online sul sito www.ticketone.it.

500