Aperitivo a Grado

Capodanno 2013 in piazza a Gorizia

facebook

Uno spettacolo pirotecnico senza precedenti per Gorizia.È quanto promette il programma del Capodanno in piazza Vittoria, con il cielo sopra il capoluogo isontino che sarà illuminato per oltre 20 minuti dai fuochi d artificio. Subito dopo i botti per il tradizionale benvenuto al nuovo anno spazio alla musica live, con il concerto della cover-band udinese eXes, che dopo la coinvolgente performance dello scorso anno (davanti a quasi 4 mila persone) presenterà il suo nuovo spettacolo, impreziosito da inedite e suggestive coreografie.

Il programma della festa di Capodanno è stato illustrato in Comune dagli assessori agli Eventi e alle Attività produttive, rispettivamente Rodolfo Ziberna e Arianna Bellan, dal vicesindaco, Roberto Sartori, dal presidente dell’associazione allinclusive,Luca Leban, dal cantante degli eXes Massimo 

Cumini e da Manuel Cuzzucoli del portale Vivi Gorizia. Una conferenza stampa in cui in realtà non si è parlato solo dei festeggiamenti con cui sarà accolto il nuovo anno, ma in cui sono state anche tirate le somme sull’evento clou del Natale a Gorizia, ovvero della kermesse Dolci di Frontiera.

«Si è trattato dell’anno zero per Dolci di Frontiera, per cui è stata una sfida. Il riscontro comunque è stato positivo, anche in base a quanto detto dagli stessi espositori. In proporzione Gorizia è stata la città più animata, visitata e illuminata della regione», ha rimarcato l’assessore Ziberna. Per il futuro saranno introdotti dei correttivi che renderanno la manifestazione ancora più coinvolgente e accattivante: «La formula sarà perfezionata. Magari concentreremo la kermesse in tre giorni, da venerdì a domenica, anticipando i tempi di una settimana, in modo da usare poi le casette per qualche altra iniziativa. Aumenteremo il numero di casette, dalle 22 di quest’anno, e amplieremo poi la scelta dei dolci alle specialità di tutta Europa, non solo a quelle delle Mitteleuropa». Complessivamente Dolci di Frontiera è costato al Comune meno di 20mila euro.

Grande successo è stato riscosso anche dalla parte salata della manifestazione, curata dall’associazione di commercianti Le nuove vie nella vicina via Rastello, e dal mercatino di corso Verdi, realizzato sotto la regia dell’associazione InCorso. A confermarlo sono stati gli stessi diretti interessati, come annunciato dall’assessore Bellan: «I ristoratori che hanno utilizzato i negozi sfitti di via Rastello e gli esercenti che hanno aperto gli stand di corso Verdi sono stati molto soddisfatti, tanto che ci hanno chiesto di poter rimettersi al lavoro anche in occasione degli ultimi giorni dell’anno. Così la giunta ha deciso di permettere la riapertura dei chioschi da oggi fino al 31».

Fuochi d‘artificio. Il programma prevede oltre 20 minuti di spettacolo, durante il quale saranno utilizzati 700 chilogrammi di materiale pirotecnico e lanciati 3050 singoli artifizi. Più ricco e travolgente rispetto allo scorso anno, lo show sarà composto da effetti scenografici classici (rose, crisantemi, cuori, stelle e salici) e novità 2012, con intrecci di scie colorate, piramidi argentate che verranno posizionate sui merli del castello e inedite forme aeree. La piattaforma di lancio sarà posizionata sulla collina che sovrasta piazza Vittoria, a ridosso del castello, collocazione che consentirà di sparare i fuochi d‘artificio proprio sopra la testa degli spettatori, a un’altezza di circa 130 metri, utilizzando una quantità superiore di sali e ossidanti (quelli che conferiscono le tipiche colorazioni ai botti) e meno carica di lancio: il risultato è una maggior ampiezza delle figure e delle forme aeree. Lo spettacolo pirotecnico sarà curato dalla Stabilimento pirotecnico Friulveneto srl, società leader nel Triveneto, che si è aggiudicata l’appalto vincendo la concorrenza di altre tre ditte del settore.

Come lo scorso anno, non sarà consentito lanciare petardi e botti nell’area della festa. Le ragioni sono due: assicurare l’incolumità dei partecipanti alla festa ed evitare che la pavimentazione sia sporcata o rovinata.

Il costo totale dello spettacolo è di 10 mila euro Iva inclusa, comprensivo anche della bonifica dei luoghi di sparo. La pulizia delle aree circostanti, comprese quelle private, sarà invece garantita dal Comune di Gorizia, attraverso una ditta specializzata

Overnight. Garantito anche quest‘anno, grazie all’iniziativa promossa dalla Provincia di Gorizia in collaborazione con Comune di Gorizia, Apt (azienda provinciale trasporti) e Azienda per i sevizi sanitari n°2 “Isontina”, il servizio bus Overnight da e per piazza Vittoria in occasione del Capodanno. Il collegamento toccherà gli abitati di Cormons (tre fermate), Borgnano, Medea, Versa, Romans d’Isonzo (tre fermate), Villesse, Gradisca d’Isonzo (due fermate) e Farra d’Isonzo. Due i passaggi previsti per il servizio bus, con arrivo nel capoluogo isontino alle 21.50 e alle 23.10 (partenze da Gorizia per il ritorno 01.45 e 03.00).

Programma serata e concerto eXes. Il programma del Capodanno a Gorizia, curato dall‘associazione culturale goriziana allinclusive, prevede alle 18 l‘apertura dei sei chioschi enogastronomici in piazza Vittoria. Alle 21.30 partirà la colonna sonora della serata, con l’esibizione del deejay karmineemme. Alle 23.45 il saluto delle autorità. Allo scoccare della mezzanotte lo spettacolo pirotecnico, terminato il quale saliranno sul palco gli eXes (tra i gruppi più apprezzati in regione), la cover-band che per quasi due ore intratterrà gli spettatori di piazza Vittoria con il suo nuovo spettacolo, proponendo un repertorio che andrà dagli anni ’60 e arriverà fino alle hit più attuali. Tra i gruppi più apprezzati in regione, con il proprio brano “La tua malattia” la band si è aggiudicata la vittoria del prestigioso concorso di scouting nazionale “Pop Rock Contest” edizione 2007 e ha portato a termine la registrazione di singolo e videoclip con la produzione artistica di Massimo Varini (Nek, Pausini, Celentano). Dopo gli eXes nuovamente protagonisti i deejay, che si esibiranno fino alle 5 del mattino, quando termineranno gli spettacoli.

Nasce Vivi Gorizia. Allo scoccare della mezzanotte sarà lanciato on-line Vivi Gorizia, il primo portale interamente dedicato alle attività commerciali e di intrattenimento del capoluogo isontino. Creato con l‘intento di soddisfare le esigenze di tutti gli utenti facendo conoscere anche l’offerta del territorio, il portale (che vanta il patrocinio del Comune di Gorizia) promuove spazi personali visibili su cartine per proposte sia in formato web che cartaceo, offrendo la possibilità di inserire anche pubblicità e promozioni proprie. Gorizia non sarà la sola ad avere il portale: contemporaneamente nascerà lo stesso servizio per Nova Gorica, mentre seguiranno a ruota a gennaio altri centri della regione e della Slovenia.

445