Aperitivo a Grado

Car sharing con veicoli a basso impatto ambientale tra Udine e Tavagnacco

facebook

auto elettrica

I comuni di Udine e Tavagnacco stanno realizzando un servizio di car sharing elettrico con sette punti dedicati all’interno della circonvallazione di Udine, presso i parcheggi in struttura, e uno nella piazza di Feletto.
Il car sharing ( o auto condivisa) permetterà, previa iscrizione e prenotazione, di prelevare un’auto pubblica elettrica e di pagare solo l’effettivo utilizzo restituendo il mezzo nel sito dove è stato prelevato permettendo di risparmiare i costi legati all’auto di proprietà.

A tal proposito esiste un questionario con alcune domande che serviranno a  conoscere le attuali abitudini di mobilità sul territorio e di rendere migliore il servizio di car sharing elettrico.

 

 

 

Il servizio di auto elettrica condivisa tra i comuni di Tavagnacco e Udine partirà nel 2017. Questo il link per compilare il breve questionario

 

 

I centri di ricarica consentiranno agli automobilisti proprietari di auto elettriche di effettuare un rifornimento di elettricità nei parcheggi pubblici, in particolar modo durante le soste medio/lunghe (la potenza massima di 22kW che consente una ricarica completa in 60 minuti) e diverranno, al contempo, base e cuore pulsante per l’istituzione di un innovativo servizio di “car sharing ecologico”.

Il sito sfrutterà energia elettrica per quanto possibile autoprodotta grazie all’installazione di una struttura coperta (pensilina) che supporta pannelli fotovoltaici.

L’energia prodotta e non immediatamente consumata verrà accumulata in un sistema di storage (batteria) e potrà essere impegnata successivamente per alimentare le utenze dedicate alla ricarica dei veicoli elettrici.

I centri di ricarica nascono proprio nel centro urbano di Tavagnacco e di Udine per rafforzare i servizi di ricarica dedicati ai veicoli elettrici, indispensabili per favorire la transizione verso una mobilità più sostenibile. Cercano quindi di essere strumenti di sensibilizzazione per cittadini e imprese, premettendo l’ipotesi futura della “scalabilità di progetto”, ovvero la possibilità di aumentare, a seconda delle necessità, i punti di ricarica estendendoli in maniera organica sul resto del territorio.

 

 

II car sharing elettrico inoltre è legato allo sviluppo di una innovativa concezione di mobilità condivisa e sostenibile. I suoi vantaggi?

  • Il noleggio diventa una delle componenti chiave per ridurre consumi e impatto ambientale della mobilità nei centri urbani. Esso permetterà, previa registrazione, di prenotare una delle auto a disposizione per il tempo necessario con l’utilizzo di uno smartphone. Al termine della corsa il veicolo dovrà essere riposizionato nel sito da cui è stato prelevato e la tariffa, differenziata rispetto all’utilizzo effettuato, verrà automaticamente addebitata all’utente.
  • I veicoli elettrici permettono di ridurre le emissioni di prodotti inquinanti in atmosfera come alcuni gas climalteranti, legati all’uso dei tradizionali mezzi di trasporto a gasolio e benzina. Permette inoltre di contenere l’inquinamento acustico in ambito urbano.
  • Le auto elettriche utilizzano meno energia, sfruttando il recupero in frenata e in discesa per la ricarica, oltre ad evitare la dispersione di energia sotto forma di calore, problema tipico dei motori tradizionali.
  • Le auto elettriche possono favorire del parcheggio gratuito nelle aree di sosta blu cittadine

 

 

2.192