Aperitivo a Grado

Casa Moderna, fino al 6 ottobre

facebook

casa_moderna-2
Importante, bella, attesa, innovativa, proiettata al futuro…: sono alcune delle definizioni attribuite oggi (sabato 27 settembre) a Casa Moderna numero 61 durante l’inaugurazione che ha dato il via, con l’intervento di apertura del Vice Presidente di Udine Gorizia Fiere, Gilberto Procura, alla dieci giorni di una manifestazione di peso e di valore sia per le aziende che vi partecipano, sia per le decine di migliaia di visitatori attesi nei prossimi giorni, fino a lunedì 6 ottobre.

Il “Sistema Casa” è rappresentato ed esce da un evento come Casa Moderna che è la testimonianza vivente, da oltre 60 anni, di quanto resti ancora determinante la fisicità di una fiera, l’incontro diretto tra domanda e offerta, la possibilità di vedere e toccare con mano prodotti e soluzioni. Lo ha sottolineato il Presidente di UnionCamere FVG e della Camera di Commercio di Udine, Giovanni Da Pozzo, nel suo intervento all’inaugurazione toccando anche la situazione del sistema fiere: «Una Fiera, quella di Udine, che nonostante le difficoltà del sistema fieristico sta gestendo bene risorse e iniziative e che con Gorizia ha già completato un processo di unificazione; un processo che si è fermato, ma che la Regione deve riprendere in mano, nel rispetto delle peculiarità di tutti i territori».
Da Pozzo ha anche sottolineato come Casa Moderna abbia saputo rinnovarsi e adeguarsi alle esigenze più attuali, fra cui quelle di «una casa sostenibile, attenta ai materiali, all’efficienza e al risparmio energetico, esigenze sempre più richieste dal mercato locale e internazionale. Il rapporto Greenitaly di Uniocamere-Symbola evidenzia una crescita forte di questa sensibilità: «le imprese che investono in tecnologie e professionalità green sono in crescita e in sviluppo, anche in quel sistema casa che ha subito così pesantemente la crisi di questi anni. Un sistema casa che, dai dati elaborati dal Centro Studi Unioncamere FVG, è rappresentato in regione da circa 19.800 localizzazioni imprenditoriali (circa un quinto di tutta l’economia), in calo del 3%, nel suo complesso e variegato insieme, dal 2009 a oggi». A pesare sul calo, soprattutto le imprese legate all’edilizia, ma risultano invece in crescita le cosiddette “costruzioni specializzate” e i servizi, settori di nicchia e alta qualificazione, legati all’innovazione, alle tecnologie e ai servizi speciali per la casa e i giardini.

Che i comparti dell’edilizia, dell’arredamento e della casa in genere siano tra i più penalizzati dalla crisi è un dato di fatto, ma ci sono dei segnali positivi che fanno ben sperare per tutti i settori collegati al mondo della casa e all’abitare. Alcuni dati significativi sono stati forniti dall’Assessore regionale alle infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale, lavori pubblici, Mariagrazia Santoro che ha tagliato il nastro della 61^ edizione: « in un anno e mezzo, la Regione ha concentrato sforzi e investimenti ingenti per ampliare le garanzie di accesso all’abitazione ad una più ampia fetta di popolazione e per migliorare al qualità delle abitazioni, anche in un’ottica di salvaguardia del territorio».
Oltre alla riforma e allo snellimento degli Ater, sono stati stanziati 7 milioni di euro (6 regionali e 1 statale) come sostegno alle locazioni, soddisfando 9545 domande di sostegno. «Un indicatore della difficoltà di accesso alla casa è la richiesta crescente delel banche di garanzie integrative a quella ipotecaria per l’acquisto della prima casa; dalle 6 fideiussioni emesse nel 2010 si è passati alle 153 del primo semestre 2014 e in tal senso la regione ha dovuto erogare a Mediocredito 500 mila euro aggiuntivi». Ma non è tutto: per il recupero degli edifici esistenti i contributi regionali toccano quota 3 milioni di euro; 100 mila euro annui per dieci anni sono finalizzati all’abbattimento del costo del denaro sui mutui stipulati dalle imprese edili per costruire o ristrutturare alloggi da affittare con opzione di riscatto. Inoltre, sempre restando sulla prima casa, nel settore dell’efficientamento energetico – tema sempre più attuale e ampiamente trattato in Casa Moderna dentro il padiglione di Casa Biologica – «la Regione ha finanziato ad oggi 7136 domande con uno stanziamento complessivo di contributi per oltre 35 milioni di euro che hanno generato investimenti per oltre 70 milioni di euro. Non meno importante, anzi, le azioni messe in atto dal punto di vista della normativa agendo sulla sburocratizzazione e sulla semplificazione delle procedure, tema centrale della Legge 13/2014 , approvata all’unanimità dal Consiglio regionale e capace di dare risposte concrete e condivise ai cittadini, alle imprese e agli enti locali».

I complimenti e le attestazioni di qualità a Casa Moderna hanno caratterizzato anche gli interventi di Marco Zanor, Sindaco di Martignacco, di Furio Honsell, Sindaco di Udine e di Pietro Fontanini, Presidente della Provincia di Udine. Non solo sponsor, ma anche espositori propositivi di Casa Moderna sono FriulAdria Crèdit Agricole, rappresentata dal responsabile commerciale Simone Lugli, e AMGA Energie & Servizi scesa in campo con l’Amministratore Delegato di Hera Spa, Stefano Venier.

Il percorso espositivo di Casa Moderna si sviluppa su oltre 20 macro settori merceologici che occupano tutti 9 novi padiglioni e le aree esterne del quartiere fieristico: arredamento, arredo bagno, arredo giardino, biancheria per la casa, bioedilizia e bioarchitettura (in Casa Biologica), complementi d’arredo e oggettistica, cucine, design, edilizia, illuminazione, impiantistica, istituzioni, categorie economiche e professionali, pavimenti e rivestimenti, piscine e saune, scale, serramenti, servizi di consulenza e di fornitura, sistemi di sicurezza, stufe e caminetti, tappeti, tessuti e tendaggi.

Dentro Casa Moderna ha preso il via anche Casa Biologica, al padiglione 7, dove espongono affermate aziende, realtà che operano con il protocollo “Casa Clima”, istituzioni e associazioni come ARES (Agenzia Regionale Edilizia Sostenibile), APE (Agenzia per l’Energia del FVG), &Co-Energie Condivise e ANAB (Associazione Nazionale Architettura Bioecologica). Esposizione, ma anche approfondimenti, incontri e consulenze rivolti al grande pubblico e ai professionisti per capire e approfondire tematiche sempre più attuali come risparmio energetico, certificazione energetica e relative normative che regolano il settore, ma anche progettazione sostenibile secondo i principi dell’architettura naturale, indagini ambientali, diagnosi energetica, energie alternative corretto utilizzo dei materiali in edilizia, analisi SBS (Sick Building Syndrome – analisi dell’edificio malato), iperelettrosensibilità, chemio sensibilità, certificazione elettrica di qualità Accredia, ITACA certificazione energetica e ambientale, accessibilità agli edifici alle persona diversamente abili.

Già dalle prime ore di apertura degli stand, i tavoli di lavoro dell’iniziativa L’Architetto Consiglia sono stati occupati dai visitatori che prenotando la consulenza, gratuita, hanno ricevuto consigli e indicazioni sulle scelte da fare per costruire ex novo o ristrutturare la casa, come arredarla, illuminarla e rinnovarla. In servizio sarà attivo tutti i giorni al padiglione 6.

Tra gli eventi e i convegni dei prossimi giorni:

Casa Moderna è anche …Happy Hour
Musica & aperitivo, tutti pomeriggi da lunedì 29 settembre a venerdì 3 ottobre, dalle 17.30 alle 21.00, nello Spazio Incontri del padiglione 6 (entrata libera, compresa nel biglietto d’ingresso alla manifestazione).

LUNEDI’ 29 SETTEMBRE
Ore 16.30 – sala 2° piano Centro Congressi (ingresso sud)
Innovare per competere – Networking, reti d’impresa e contratti di rete: il ruolo dei consulenti di management accanto alle piccole e medie imprese
Workshop APCO F.V.G.

Inoltre nel padiglione 7 di Casa Biologica:

DOMENICA 28 SETTEMBRE
ore 11:00-12:30
Incontro rivolto a cittadini e operatori del settore
COME INSERIRE UN CERTIFICATO ENERGETICO E VEA SUL PORTALE WEB REGIONALE
Relatore per.ind.Oliviero Pagnacco
Organizzato da ARES- Agenzia Regionale Edilizia Sostenibile

ore 16:00-17:00
EDIFICI ANTISISMICI nZEB REALIZZATI CON SISTEMI I.C.F. IN NEOPOR E CALCESTRUZZO ARMATO
Relatore Marco Bianchi
Organizzato da BIOISOTHERM S.R.L

LUNEDÌ 29 SETTEMBRE
ore 15:30-17:00
Incontro rivolto a enti pubblici e professionisti
PRESENTAZIONE DEI PROGETTI PILOTA MOUNTEE: EFFICIENZA ENERGETICA E SOSTENIBILITÀ NEGLI EDIFICI PUBBLICI IN ZONA MONTANA
Relatori: avv. Fabrizio Luches, Regione Friuli Venezia Giulia, arch. Angela Sanchini, ARES, gruppo di lavoro MountEE
Organizzato da ARES- Agenzia Regionale Edilizia Sostenibile
ore 18:00-19:00
Incontro rivolto a cittadini e operatori del settore
DETRAZIONI FISCALI PER INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO
relatore avv. Fabrizio Luches, Regione Friuli Venezia Giulia
Organizzato da ARES- Agenzia Regionale Edilizia Sostenibile

Info, Ingressi & Promozioni

Gli orari per visitare Casa Moderna:
da lunedì a venerdì 15.00-21.00
sabato e domenica 10.00-21.00

Per favorire ed incrementare l’afflusso di visitatori, oltre alla riduzione del biglietto d’ingresso (l’intero è passato da 8 a 7 euro, il ridotto da 6 a 5 euro), è stata attivata una serie di promozioni particolarmente rivolte alle famiglie.

Biglietto intero: 7 Euro
Biglietto ridotto: 5 Euro
Speciale Over 65: 5 Euro
Speciale Feriale: 5 Euro (al lunedì al venerdì dopo le 18.00)
Speciale Famiglia: 12 Euro (i ragazzi al di sotto dei 14 anni, accompagnati dai genitori, entrano gratis)

Speciale Università: ingresso gratuito riservato a tutti gli studenti universitari di tutti gli atenei italiani che presenteranno agli ingressi della Fiera la Card/Tesserino attestante l’iscrizione.

Baby Parking: servizio gratuito, attivo tutti i giorni al padiglione 4 dall’orario di apertura fino alle 19.00
Parcheggio Fiera: gratuito su tre aree adiacenti il quartiere fieristico con oltre 3mila posti auto.
Usa l’autobus: Linea F – servizio di collegamento con la città di Udine con i mezzi della SAF Autoservizi FVG

506