Aperitivo a Grado

Chiara Cainero dice no all’Udinese

facebook

chiara.jpgIncredibile al Friuli! Chiara Cainero, invitata all’avvio del campionato di calcio dall’Udinese, rifiuta l’offerta della società dei Pozzo. Una vera e propria guerra familiare. DI’ LA TUA

L’Udinese Calcio esprime il proprio rammarico per il rifiuto da parte della campionessa di tiro a volo, Chiara Cainero, che non ha accettato per motivi personali l’invito della società bianconera di presenziare alla prima gara di Campionato tra l’Udinese e il Palermo di sabato 30 agosto, allo Stadio Friuli, per raccogliere l’abbraccio di tutti i tifosi friulani e ritirare una targa in suo onore preparata dalla società.

Questo il comunicato della società bianconera.

Si tratta dell’ennesima bega nell’eterna lotta familiare fra i Pozzo e Cainero, che non dimentichiamolo, subì l’attacco violentissimo del Patron dell’Udinese due giorni prima della consultazione per l’elezione del sindaco della città. Infatti in una indimenticabileconferenza stampa Pozzo dichiarò che con Cainero sindaco lui trasferiva l’Udinese in un’altra città. Senza dimenticare gli sms agli abbonati in cui il Paron invitava a votare Honsell.

Storie di vechcie ruggini di tentate scalate all’Udinese calcio, il rapporto fra i due è davvero pessimo.

Ora che a rimetterci per queste beghe familiari siano i tifosi non solo dell’udinese ma un po’ tutti i friulani e anche Chiara Cainero è quanto meno disdicevole.

Anche riguardo all’invito dell’amministrazione comunale per Friuli Doc Enzo Cainero aveva messo dei paletti molto chiari dicendo e non dicendo. Chiara sarà disposta a fare da madrina a Friuli Doc per rispetto verso gli udinesi e i friulani. E l’eventuale “gettone” di presenza sarà devoluto in beneficienza.

dite la vostra e non limitatevi all’invettiva

598