Aperitivo a Grado
facebook

cine20

Cine20 lo potete leggere tutti i venerdì ed è curata da un ragazzo cagliaritano ed uno genovese. Matteo “Weltall” Soi, dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com, e Mattia “Tob Waylan” Meirana, da tobwaylan.tumblr.com , mettono insieme la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazi da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Perché mettersi in due per gestire la rubrica? Semplicemente perché il “pensiero unico” è noioso e due voci, due opinioni, sia che convergano o che vadano in direzioni opposte, possono essere decisamente più interessanti e stimolanti per chi scrive e per chi legge. Detto questo, andiamo a cominciare.

.
Al cinema e non solo.

.
MELANCHOLIA di Lars Von Trier

Strano personaggio Lars Von Trier, capace di aprire bocca e farsi (forse pure volutamente) fraintendere, bollare e cacciare. Ma quando si tratta di cinema diventa cristallino, riesce a parlare di se con una sincerità quasi spiazzante. In Melancholia il regista danese parla di un male di cui è stato vittima per tanto tempo, la depressione, e lo fa imbastendo una storia che sfiora la fantascienza ed il cinema catastrofico con protagoniste due sorelle che danno il nome, e si spartiscono, le due parti di cui il film è composto: Justine e Claire. Nella prima assistiamo al matrimonio di Justine, un momento di grande felicità dove però i sorrisi della ragazza non possono mascherare a lungo ciò che prova veramente, mentre intorno a lei parenti e amici, tra rancori e doppiezze, trasformano un momento unico in teatrino dell’ ipocrisia. Nel secondo capitolo, un pianeta rimasto nascosto dietro al Sole, Melancholia, minaccia di entrare in collisione con la Terra. Claire, cavalcando l’ onda del catastrofismo che tanto va di moda ultimamente, si fa lentamente rodere dall’ ansia per l’imminente fine del mondo, mentre Claire sembra pronta ad abbracciare questa possibilità come la giusta conclusione per ogni vita sul pianeta. Rispecchiandosi maggiormente nel personaggio di Justine, Von Trier racconta attraverso di lei la sua visione della vita del mondo della società, facendo tracimare dalle sue riflessioni un pessimismo totale, avvolgente, dal quale difficilmente ci si può svincolare. Ma Melancholia è anche un film visivamente straordinario: l’ “ouverture” con la quale veniamo introdotti a quel che film ci proporrà nelle due ore successive, è composta da immagini rallentate (quasi quadri in lento movimento) che, accompagnati dalle note di Wagner, restituiscono allo spettatore tutta la loro travolgente potenza suggestiva. Quest’anno, solo Malick è riuscito a fare altrettanto con la sua personale “genesi” in The Tree of Life.
GRADIMENTO WELTALL 85%

.
SUPER di James Gunn

Quando sei tra i pochissimi a non aver apprezzato un film, capita che ti interroghi sui tuoi stessi dubbi, su cosa li ha suscitati ma soprattutto perchè solo a te e non al resto del mondo. Con Kick-Ass è successo così e più di una volta sono stato portato a credere che la mia freddezza crescente nei confronti del film di Vaughn, fosse semplicemente dettata dalle differenze di sostanza che si prendono dalla bella graphic novel di Millar. Poi arriva Super e capisci che quei dubbi erano fondati perché, da qualsiasi parte lo si voglia prendere il film di James Gunn è esattamente quello che Kick-Ass avrebbe dovuto essere e sfortunatamente non è. Si potrebbe obiettare che che i due film siano simili e che partano da assunti quasi identici: entrambi raccontano di persone ordinarie che decidono di intraprendere la carriera di eroi in costume, un adolescente “geek” da una parte, un cuoco di tavola calda un po’ disturbato dall’ altra. Dove però Vaughn si concentra unicamente a dare al film un look cool un po’ compiaciuto semplificando la materia originale per non turbare la fascia giovane di pubblico al quale il film è rivolto, Gunn sceglie la strada opposta e centra in pieno l’ obiettivo. Super è un film altrettanto cool, divertente, dall ‘approccio visivo e sonoro un po’ “indie”, ma che lascia, a visione ultimata, un retrogusto amaro, amarissimo. Il regista, qui anche in veste di sceneggiatore, non fa sconti a nessuno (tanto ai suoi personaggi, quanto agli spettatori) ed attraverso il suo protagonista ci racconta di una società repressa/oppressa da bombardamenti mediatici e dettami religiosi (che in questo caso coincidono) incapace di affrontare la propria vita senza identificare in altri la causa dei propri problemi (il villain). La maschera è un nascondiglio perfetto, la violenza è l’unica risposta con tutte le sue conseguenze. E non si rimpiange neanche Hit-Girl perchè la “Boltie” di Ellen Page è un personaggio altrettanto funzionale ma più concreto e per questo forse più disturbante.
GRADIMENTO WELTALL
E TOB WAYLAN 70%

.
Brevemente in sala.

.
LE AVVENTURE DI TINTIN : IL SEGRETO DELL’ UNICORNO
di Steven Spielberg

Dopo essersi dedicato a produzioni cinematografiche e televisive (di livello decisamente altalenante), Spielberg torna dietro la macchina da presa con un film d’animazione in computer grafica dedicato al personaggio del fumettista belga Hergè, Tintin. Nonostante susciti qualche dubbio il portare al cinema un personaggio così vecchio e poco conosciuto dai più giovani, il film appare molto spettacolare e qualitativamente superbo, ma anche una grande storia d’avventura .
ATTESA WELTALL E TOB WAYLAN 75%

.
FAUST di Aleksandr Sokurov

E’ una piacevole sensazione quando alcune brutte tendenze della distribuzione italiana sembrano scomparire o perlomeno invertirsi, anche se momentaneamente. Perchè diciamocelo, dopo aver ricevuto il Leone d’ Oro all’ ultimo Festival di Venezia, non ci si aspettava di vedere in sala il Faust di Sokurov così presto. Ora bisogna solo stare a vedere quante sale riuscirà a raggiungere.
ATTESA WELTALL E TOB WAYLAN 90%

.
.

INSIDIOUS di James Wan

Se il nome James Wan non vi dice niente, poco male. Però dovete sapere che questo signore è responsabile della nascita di Saw, pellicola che ha dato il via alla new wave del torture porn e anche ad una delle più longeve saghe horror cinematografiche. Chiuso definitivamente quel capitolo, Wan non si allontana dal genere anche se il suo nuovo progetto non pare particolarmente brillante: famigliola felice, casa nuova, apparizioni e tutto va a rotoli.
ATTESA WELTALL
E TOB WAYLAN 30%

.
.

JHONNY ENGLISH LA RINASCITA di Oliver Parker

Ok, chiudiamo un occhio sul fatto che ci troviamo di fronte ad un film che fa il verso alla spia britannica per eccellenza, James Bond. Ma per accettare che si ripeschi dall’ oblio Jhonny English dopo ben otto anni, gli occhi bisogna chiuderli entrambi. Il dubbio che poi tutto nasca per rinverdire la carriera morente di Rowan Atkinson rende questo progetto già sulla carta parecchio patetico. Caro “Mr. Bean” è tempo di andare in pensione. Sorry.
ATTESA WELTALL
E TOB WAYLAN 0%

.
.

L’ AMORE ALL’ IMPROVVISO – LARRY CROWE
di Tom Hanks

Sono passati quindici anni dall’ esordio registico di Tom Hanks ed eccolo riprovarci con una storia che butta in pentola recessione e crisi economica nel raccontare di un uomo che, perso il lavoro, decide di reinventarsi e di ricominciare. Visti i tempi che corrono è sempre un bene che il cinema racconti le sue storie con un occhio al presente ma, sarà solo una sensazione, il film appare molto meno impegnato di quel che può sembrare, molto più superficiale e rivolto dalle parti della commedia romantica, più che altro.
ATTESA WELTALL
E TOB WAYLAN 30%

.
MISSIONE DI PACE di Francesco Lagi

Ed anche il cinema italiano fa la sua parte nel raccontare l’attualità, le cosi dette “missioni di pace”, con un contingente militare impegnato nella caccia di un ex criminale di guerra nella ex-Jugoslavia. Alla guida del contingente il Capitano Vinciguerra e nei suoi ranghi anche il figlio, convinto pacifista.
ATTESA WELTALL
E TOB WAYLAN 50%

.
.
.

LA PEGGIOR SETTIMANA DELLA MIA VITA
di Alessandro Genovesi

A me queste commedie italiane dove all’ attore / comico di turno viene affibbiato un personaggio con il suo stesso nome, danno proprio sui nervi. Ha funzionato con Aldo, Giovanni e Giacomo ma adesso basta. Sembra che la prima intenzione sia di rassicurare il pubblico che Fabio De Luigi farà il “Fabio De Luigi” anche in questo film quindi si può andare tranquilli. Ma io non voglio andare da nessuna parte e passo a priori.
ATTESA WELTALL
E TOB WAYLAN 0%

.
QUANDO LA NOTTE di Cristina Comencini

E’ il film che la Comencini ha presentato a Venezia, quello che ha scatenato tutte le polemiche tra la regista, critici e giornalisti. Che poi questa cosa di ridere sguaiatamente durante la proiezione alla presenza della Comencini per farle capire quanto il suo film sia ridicolo, mi pare una pratica un po’ vigliacca e anche da maleducati. Primo perchè puoi aspettare che la proiezzione finisca e dirglielo in faccia quanto il suo film fa pietà invece di nascondersi nel buio della sala. Secondo perchè risa e schiamazzi sono fastidiosi per chi vuole solo guardare il film in santa pace, tanto quanto lo sono quelli che mangiano rumorosamente o armeggiano con il cellulare. Ma detto questo devo dire che di Quando La Notte non me ne potrebbe importare di meno.
ATTESA WELTALL
E TOB WAYLAN 0%

.
Consigli per gli acquisti.

.
FOUR LIONS (DVD e BD già disponibili dal 26/10/2011)

fourlionsRiuscire a raccontare l’assurdità dei fondamentalismi religiosi, ma anche la cecità con la quale si conduce la lotta al terrorismo, usando tanta ironia e tanto humor nero, non è da tutti. Christopher Morris c’è riuscito con grande equilibrio, riuscendo a raccontarci una realtà sempre attuale e regalandoci qualche (amarissima) risata.
* DVD * VIDEO: 1.85:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ing Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita / Ita non udenti / Ing – EXTRA: Gala conference – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO: 1.85:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Ing DTSHD 5.1 – SOTT: Ita / Ita non udenti / Ing – EXTRA: gala conference – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA

.
THE HOUSEMAID (DVD già disponibile dal 26/10/2011)

thehousemaidQualcosa si sta muovendo e da più parti si sta alzando un certo interesse per il cinema asiatico. L’ arrivo nelle sale, ed ora in home video, di The Housemaid ne è una piccola ma importante prova. Lasciarsi scappare questo film e la sua feroce critica sociale dai risvolti quasi surreali, sarebbe decisamente uno sbaglio, uno di quelli grossi.
* DVD * VIDEO: 2.40:1 anamorfico – AUDIO: Cor Dolby Digital 2.0 Stereo / Ita Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita / Ita non udenti – EXTRA: Intervista, Trailer – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO

.
.

SOURCE CODE (DVD e BD già disponibili dal 26/10/2011)

sourcecodeSe Duncan Jones avesse dato una sforbiciatina al finale di Source Code, saremo usciti dalla sala urlando di gioia, questo è sicuro. Però il film è bello comunque, solido e coerente con la sua pellicola d’esordio, Moon.
* DVD * VIDEO: 2.35:1 anamorfico – AUDIO: Ita Dolby Digital 2.0 Stereo, Ita / Ing Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita non udenti – EXTRA: Trailer, Spot tv, B-roll, Cos’è Source Code, Love story, Senza senso, Che faresti…, Nuova identità, Obiettivo Chicago – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO. 1.85:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ing DTSHD 5.1, Ita 5.1 PCM – SOTT: Ita non udenti – EXTRA: Trailer, Spot tv, B-roll, Cos’è Source Code, Love story, Senza senso, Che faresti…, Nuova identità, Obiettivo Chicago – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO

.
ZACK & MIRI (DVD e BD già disponibili dal 26/10/2011)

zackmiriE’ il film che segna in qualche modo l’ allontanamento di Kevin Smith (momentaneo? Duraturo?) da quel tipo di cinema, di tematiche, di atmosfere e personaggi che l’ hanno reso famoso. Zack & Miri è una commedia divertente e riuscita non solo perchè l’ idea di darsi alla produzione hard per pagare l’affitto funziona bene, ma perchè ai personaggi di Smith ti affezioni subito, c’è poco da fare.
* DVD * VIDEO: 1.85:1 anamorfico – AUDIO: ing Dolby Digital 2.0 Stereo, Ita Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita / Ita non udenti – EXTRA: Trailer, Outtakes, Errori, Sfida a colpi di battute – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO: 1.85:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ing Dolby Digital 2.0 Stereo, Ita DTSHD 5.1 – SOTT: Ita / Ita non udenti – EXTRA: Trailer, Outtakes, Errori, Sfida a colpi di battute – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA
.
.

628