Aperitivo a Grado
facebook

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.wordpress.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Brevemente in sala.

.

7171 di Yann Demange

.
Film inglese con protagonista Jack O’Connell, giovane attore inglese rivelato al grande pubblico grazie al ruolo da protagonista in Unbroken, ma che si era gia’ fatto ammirare in patria sia in questa (bella) pellicola che nel carcerario Starred Up, finora inedito in Italia. Pellicola tesa ed avvicente, ambientata nel bel mezzo degli scontri tra esercito britannico e combattenti dell’Ira nella Belfast degli anni settanta appunto, ’71 per le sue atmosfere cupe e notturne riporta alla memoria pellicole come Distretto 13 di Carpenter. Film della settimana a mani basse, sempre che riusciate a trovarlo in sala ovviamente.
ATTESA KUSA 70%

Sicuramente titolo inglese da tenere in attenta considerazione, soprattutto se consigliato dal buon Kusa ma soprattutto se considerate quanto è scarna l’offerta in queste settimane di luglio.
ATTESA WELTALL 60%

.

whilewereyoungGIOVANI SI DIVENTA di Noah Baumbach

.
Il regista dell’acclamato Frances Ha con Greta Gerwig (di nuovo insieme nel prossimo Mistress America), ritrova come protagonista Ben Stiller dopo Lo stravagante mondo di Greenberg, in una commedia che parla della ritrovata gioventu’ da parte di una coppia di quarantenni interpretata appunto da Stiller stesso e da Naomi Watts. A propiziare la svolta e’ l’incontro con la giovane coppia costituita da Amanda Seyfried (vista di recente in Ted 2 e in Un milione di modi per morire nel West) e Adam Driver, reduce dal successo della serie Girls al fianco di Lena Dunham.
ATTESA KUSA 60%

Questo è sicuramente il mio film della settimana vista la stima che provo per Baumbach sia per le collaborazioni con Wes Andreson che per le pellicole da lui dirette. E questa sua ultima fatica, che arriva dopo l’ ottimo Frances Ha, è proprio l’incentivo di cui si ha bisogno per non abbandonare le sale cinematografiche fino a settembre.
ATTESA WELTALL 75%

.

dyingofthelightIL NEMICO INVISIBILE di Paul Schrader

.
C’era un tempo in cui il nome di  Paul Schrader era importante per la cinematografia mondiale, sia  per la  sceneggiatura di  Taxi Driver, Toro Scatenato e L’ultima tentazione di Cristo, che come regista di American Gigolo, Mishima e Lo spacciatore. Pesantemente rimaneggiato dai produttori, poco e’ rimasto invece del tocco del regista in questa storia di vendetta privata di un agente della CIA nei confronti del suo torturatore di molti anni prima.
ATTESA KUSA 0%

Che Paul Schrader non abbia più il peso di un tempo, specie in una Hollywood sempre meno interessata a nuove idee e contenuti, è cosa che non stupisce neanche più di tanto. Non stupisce perciò neanche il fatto che il suo nome capeggi di fianco al titolo del film ma che di suo ci sia ben poco altro. C’è Nicholas Cage però (anche se non tutti potrebbero vedere la cosa in senso positivo)
ATTESA WELTALL 0%

.

terminatorgenisysTERMINATOR GENISYS di Alan Taylor

.
Zero interesse da queste parti per il reboot della saga di Sarah Connor, interpretata da Emilia Clarke, la Danaerys Targaryen de Il Trono di Spade, e da un inossidabile Schwarzy, in una vicenda completamente reimmaginata (cambiare nome a Skynet? Blasfemi!!!) anche se piena di riferimenti ai due film originali. La stroncatura della critica USA e UK non e’ che la ciliegina sulla torta di un disastro annunciato.
ATTESA KUSA 0%

Amo la saga di Terminator con tutti i suoi alti e bassi anche a livello televisivo (Terminator Salvation non era affatto male soprattutto se comparato con il terzo) ma questo reboot, o in qualsiasi altro modo lo si voglia inquadrare, mi sembra un progetto condannato in partenza. Possiamo solo sperare che  il buon Schwarzenegger salvi baracca e burattini
ATTESA WELTALL 40%

.

Consigli per gli acquisti.

.
Settimana priva di titoli di rilievo e non ci sono molte speranze che la situazione migliori anche nelle prossime.
.
.
.

547