Aperitivo a Grado
facebook


Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.wordpress.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Detto questo, andiamo a cominciare.

.
Al cinema e non solo.

.
MOONRISE KINGDOM di Wes Anderson

In una delle isole sulle coste del New England, una coppia di dodicenni, Sam e Suzie, si conoscono ad una recita, diventano amici di penna ed organizzano insieme una fuga. E’ il 1965 e una delle più imponenti tempeste del secolo si sta per abbattere sull ‘arcipelago. “Rassicurante”. Questo è uno degli aggettivi che meglio descrive il cinema di Wes Anderson, isola felice collocata su coordinate conosciute, ricca di punti di riferimento confortanti e riconoscibili. Un cinema che forse ripete se stesso ma che cresce e si arricchisce ad ogni sua tappa. Un cinema di grandi nomi ma dall’ anima incorruttibile ed indipendente. E’ proprio per questi motivi che fin dai primi minuti di Moonrise Kingdom si ha la sensazione di essere tornati in un posto conosciuto eppure totalmente nuovo: la costruzione precisa, calcolata eppure così naturale, di ogni quadro e di ogni set, le carrellate, la palette di colori, la musica, i divi di Hollywood che scompaiono dietro i personaggi che interpretano, giovani esordienti che sembrano quasi attori navigati. Ed in mezzo a tutto questo si racconta, con i soliti toni da favola “andersoniana”, accompagnato nella stesura della sceneggiatura dal figlio d’ arte Roman Coppola, una delicata ed innocente storia d’ amore raccontata dal colpo di fulmine alla fuga, reale e metaforica, di due preadolescenti, problematici ma estremamente maturi, da un mondo di adulti totalmente inadeguati al loro ruolo, elemento quest’ ultimo che ritorna costantemente nel cinema del buon Wes, spesso caratterizzato da figure paterne mancate o fallimentari. Per accompagnarci in questo nostalgico viaggio nel tempo alla (ri)scoperta dell’ innamoramento nella sua forma forse più universale, il regista americano si affida a “collaboratori” fidati come Bill Murray o Jason Schwartzman arricchendo le sue scuderie con nomi del calibro di Frances McDormand, Tilda Swinton, Bruce Willis, Edward Norton (al suo ruolo migliore da anni) senza dimenticare i giovanissimi e semplicemente perfetti Jared Gilman e Kara Hayward nei panni di Sam e Suzie rispettivamente. Moonrise Kingdom si rivela così l ‘ennesimo gioiello firmato Anderson diventando parte integrante di un universo cinematografico che non ha eguali, luogo magico come una spiaggia senza nome rifugio di due innamorati.
GRADIMENTO WELTALL 85%

.
Brevemente in sala (a cura di Kusa).

.
COLPI DI FULMINE di Neri Parenti

Cinepanettone con Christian De Sica camuffato da film a episodi: ma a chi credono poi di darla a bere? Mica siamo in politica che basta cambiarsi d’abito e si ha comunque successo. O magari anche si ?
ATTESA KUSA 0%

E’ molto brutto quando vedi un trailer come quello di Colpi di Fulmine e per un momento, ma solo per un momento, rimpiangi i cinepanettoni? E poi, che ci fanno Lillo e Greg in una roba così? E Arisa? Perchè diavolo c’è Arisa in ogni dove???
ATTESA WELTALL 0%

.
LO HOBBIT: UN VIAGGIO INASPETTATO di Peter Jackson

Che lo Hobbit di Peter Jackson e Guillermo del Toro e Martin Freeman sia il film di Natale del 2012 non ci piove, e questo lo si sapeva più o meno dall’anno scorso. Come siano però riusciti a passare da due a tre episodi, e per di più di tre ore l’uno, resta per me ancora un mistero malgrado abbia letto interi trattati sull’argomento, e mi continua a sapere di brodo allungato fatto perchè “poi c’è la trilogia 1 e la trilogia 2”, e il cofanetto in bluray, e poi l’ha fatto anche Lucas (che non è mica un bell’esempio da imitare, anzi). Ma bando alle ciance: Galadriel ! Elrond! Gandalf il Grigio! Gollum! e ovviamente lui, Martin Freeman (che per noi sarà sempre John Watson, ma questa è un’altra storia) che fa il simpatico Bilbo Baggins (e non John Watson), mica quel lamentoso frignone di Frodo del Signore degli Anelli (non ce ne voglia Elijah Wood): quindi noi si sopporta tutto, anche un branco di nani con delle facce che non si possono guardare e dei nomi che non si possono sentire. Ma hey, è Peter Jackson, è Tolkien, è Martin Freeman e quindi ce lo puppiamo tutto e anche di più. E poi ad un certo punto sentiremo anche la voce di Benedict Cumberbatch, almeno in lingua originale, e tanto ci basta. Quindi, anche se le accoglienze oltreoceano non sono proprio tutte tutte entusiastiche, e anche se ci toccherà vedere altre nove ore di roba prima di venirne a capo, non possiamo che prenotare il prossimo espresso per la Terra di Mezzo con rinnovato entusiasmo ed ardore. Geronimo! (No,quella è un’altra serie)
ATTESA KUSA 80%

Difficile da credere ma avrei sentito maggiormente l’ hype per Lo Hobbit se alla regia fosse rimasto Guillermo Del Toro e non per sfiducia verso Peter Jackson, per carità, ma per l’ espressa volontà del regista neo zelandese di prendere le distanze dal mondo raccontato nella sua prima enorme trilogia. Che mi è pure piaciuta, ma non sono tra quelli che si sono strappati i capelli ad ogni uscita in sala. E così sarà per Lo Hobbit, che vedrò con piacere, ma l’ ultimo film più atteso dell’ anno è già uscito la settimana scorsa e lo trovate recensito poco sopra.
ATTESA WETALL 80%

.
L’INNOCENZA DI CLARA di Toni D’Angelo

Lui e lui sono amici finchè non arriva lei che ama lui e poi anche l’altro, che è pure sposato: ma non è mica che si può esser poi così pignoli, e non capisco poi perchè prendersela, dopotutto i veri amici hanno interessi comuni, no?
ATTESA KUSA E WELTALL 0%

.
LA PARTE DEGLI ANGELI di Ken Loach

Un nuovo film di Ken Loach è sempre un nuovo film di Ken Loach, e qui il nostro vira sui toni della commedia proletaria a lui cara sin dai tempi di Riff-Raff: ecco quindi la storia di Robbie, ragazzo di Glasgow, che malgrado dei trascorsi non proprio immacolati, una volta conosciuto suo figlio appena nato decide, come ogni padre che si rispetti, di dargli un futuro migliore del suo. Come ci riuscirà, aiutato da una improbabile compagnia di dropout ed ex-detenuti come lui, sarà una impresa non facile e magari neppure troppo legale. Una favola dal cinico autore di tante tragedie proletarie può essere una sorpresa, ma quello che conta qui è ancora una volta l’umanità dei suoi disagiati personaggi e la loro profonda solidarietà sociale.
ATTESA KUSA E WELTALL 50%

.
SAMMY 2 – LA GRANDE FUGA di Ben Stassen, Vincent Kesteloot

Film d’animazione belga adatto ai più piccini, quasi in età prescolare direi, il che mi esclude di una quarantina d’anni buona. E non avendo poi neppure figli che mi ci obblighino, personalmente sull’argomento preferisco riguardarmi Alla ricerca di Nemo una mezza dozzina di volte.
ATTESA KUSA 0%

Ma io lo riguarderei anche una dozzina intera. Senza contare che si trovano in sala film d’ animazione ben più validi per far trascorrere un’ ora e mezza di spensieratezza a genitori e figli. Per non parlare poi di quelli che devono ancora uscire!
ATTESA WELTALL 0%

.
TUTTO TUTTO NIENTE NIENTE di Giulio Manfredonia

Caro signor Albanese, visti i recentissimi sviluppi della politica italiana (no comment), ritengo il suo film obsoleto e superato ancora prima di uscire: se voglio assistere ad una farsa sui politici italiani mi è sufficiente accendere la tv su un qualsiasi tiggì. Il mio problema è che né lei né i suoi colleghi della realtà riuscite più a farmi ridere, ma questo è un problema mio, lo so. Poi qui lei, curiosamente coerente con la classe politica che dovrebbe sbeffeggiare, oltretutto arriva pure a riciclare vecchi personaggi e repertori già visti. A mio avviso, è tempo per lei di fare un passo indietro. Almeno lei lo faccia SUL SERIO, però.
ATTESA KUSA 0%

Sottoscrivo tutto, parola per parola, di quanto scritto dal mio socio. Faccio notare comunque che qualcuno si deve essere accorto che riempire un intero film con un unico personaggio era davvero troppo poco e così hanno triplicato l’ apporto di Albanese. La voglia di vederlo non è cresciuta nemmeno un po’ però. A differenza del fastidio.
ATTESA WELTALL 0%

.
Consigli per gli acquisti.

.
LA COLLINA DEI PAPAVERI (DVD e BD già disponibili dal 11/12/12)

Secondo film di Goro Miyazaki e conferma, almeno per chi scrive, di un talento che non potrà che arricchire in futuro lo Studio Ghibli. Convinti che questi film meritino una visibilità decisamente maggiore, siamo comunque contenti che, nonostante sia passato in sala per un solo giorno, le edizioni casalinghe abbiano raggiunto i negozi in tempi brevissimi. Complete le due edizioni proposte da Lucky Red anche se quella Bluray vanta lo storyboard del film, extra presente su tutti i prodotti targati Ghibli e diventato irrinunciabile.
* DVD * VIDEO: 1.85:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Gia Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita – EXTRA: Trailer, Videoclip, Incontro con staff tecnico, Yokohama ieri e oggi, Intervista al regista, Conferenza stampa – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO: 1.85:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Gia DTS HD 5.1 – SOTT: Ita – EXTRA: Trailer, Videoclip, Incontro con staff tecnico, Yokohama ieri e oggi, Intervista al regista, Conferenza stampa, Lo storyboard – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO

.
I MERCENARI 2 (DVD e BD già disponibile dal 12/12/12)

Per quanto sia stato leggermente al di sotto delle aspettative, I Mercenari 2 è il film d’ azione dell’ anno, l’ unico dove potete trovare un team up assolutamente devastante di attori (Stallone / Willis /Schwarzenegger con splash di Norris) pronti a non prendersi troppo sul serio e perfettamente consci dell’ età che hanno. La Universal punta soprattutto sul Bluray e lo infarcisce di extra lasciando il DVD un po’ povero. Complete entrambe le edizioni per quel che riguarda i parametri tecnici fondamentali.
* DVD * VIDEO: 2.35:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ing Dolby Digital 5.1, Ita DTS 5.1 – SOTT: Ita non udenti – EXTRA: Papere sul set, Scene eliminate – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA
* BLURAY * VIDEO: 2.35:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita DTS HD 5.1, Ing DTS HD 7.1 – SOTT: Ita – EXTRA: Papere sul Set, Scene Eliminate, Pistole grandi per eroi ancora più grandi, Gli anni ’80 e il successo dei film d’azione, All’assalto: L’armamento de I Mercenari, Pistole da assoldare: The Real Expendables, Gli Dei della Guerra – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO
.
.

632