Aperitivo a Grado


Cine20 lo potete leggere tutti i venerdì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com. Questo sinistro e sardo figuro mette la sua esperienza di cine-blogger e cinefilo non professionista per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Detto questo, andiamo a cominciare.

.
Al cinema e non solo.

.
RIBELLE – THE BRAVE di Mark Andrews, Brenda Chapman

C’è una prima volta per tutti, anche per la Pixar. Dopo quasi vent’ anni di attività nel cinema d’ animazione arriva anche per loro la prima protagonista femminile incarnata (si fa per dire) in Merida, adolescente indomita come la folta chioma rosso fuoco che la contraddistingue. Costretta dalla madre ad un’ educazione che la prepari al ruolo di futura regina che le spetta, la ragazza fugge quando può dalla noiosa e soffocante routine della vita nel castello di famiglia per dedicarsi al tiro con l’ arco o ad assaggiare briciole di libertà cavalcando tra i boschi. Quando però la madre organizza un torneo con i regni confinanti per trovarle, nei vincitori dei giochi, un futuro marito, Merida cerca negli incantesimi di una strega la soluzione ai suoi problemi creandone inevitabilmente di peggiori. Quella raccontata dai registi Mark Andrews e Brenda Chapman è in fondo la storia di una ragazza che non accetta un destino scritto da altri e cerca con forza la propria strada per il futuro. Quello tra Merida e la madre non è altro che lo scontro tra generazioni diverse, dettato principalmente dall’ incompatibilità e l’ incomunicabilità, e quello che le due donne affronteranno è un percorso di crescita di cui entrambe hanno bisogno. Ribellione adolescenziale a parte, qui siamo dalle parti della più classica delle favole cosa che traspare dalla storia e dallo sviluppo della sceneggiatura. Se stessimo parlando di un qualsiasi altro prodotto d’ animazione non ci sarebbe neanche bisogno di soffermarsi sulla cosa ma, trattandosi della Pixar, aspettarsi qualcosa in più è davvero più che lecito. A scanso di equivoci, è bene chiarire che Ribelle è un film d’ alto livello soprattutto da un punto di vista puramente tecnico dove, gli splendidi paesaggi di una Scozia immersa in atmosfere quasi magiche o i capelli della protagonista, rendono l’ idea del livello raggiunto dallo studio americano. Rimane però, dopo la visione, la sensazione che manchi qualcosa, quel guizzo, quella marcia in più che ha portato film come Ratatouille, Wall-E, Up ed anche Toy Story 3, a sfiorare in alcuni casi il capolavoro vero e proprio. Ribelle, forse per il target preciso al quale ci si vuole rivolgere, si ferma decisamente prima.
GRADIMENTO 75%

.
Brevemente in sala.

.
COSA ASPETTARSI QUANDO DI ASPETTA di Kirk Jones

Cast ricchissimo ed un best seller (per lo meno in terra americana) a fare da trampolino di lancio, sono gli ingredienti principali di questa commedia che vede protagoniste quattro coppie che si apprestano ad affrontare il percorso (principalmente in salita) che li porterà a diventare genitori. E voi dovete pagare per vederlo.
ATTESA WELTALL 0%

.
.
E’ STATO IL FIGLIO di Daniele Ciprì

Direttamente da Venezia arriva il nuovo film di Ciprì, la cui buona accoglienza ricevuta al Festival è quantomai incoraggiante. Si racconta la storia di una famiglia colpita da un lutto a causa di un regolamento di conti tra gang rivali in un quartiere periferico di Palermo, con toni surreali e con un Toni Servillo, trasformista e gigante come sempre, che da solo ci spinge a tenere in attenta considerazione la visione.
ATTESA WELTALL 70%

.
.
GLI EQUILIBRISTI di Ivano Di Matteo

Secondo dei tre titoli presentati all’ ultimo Festival di Venezia in uscita questa settimana, Gli Equilibristi ruota intorno alla vita apparentemente perfetta di un uomo che vede il suo mondo sfaldarsi quando la moglie scopre i suoi tradimenti. Potrebbe trattarsi della solita minestra riscaldata sulla coppia in crisi ma anche uno sguardo sulle difficoltà di trovarsi, in questi tempi economicamente difficili, ad affrontare una separazione. Ma potrebbe pure essere che non ci interessi.
ATTESA WELTALL 0%

.
PIETA’ di Kim Ki-duk

Il terzo titolo ad arrivare direttamente dalla manifestazione veneziana è, per chi scrive, anche il più importante e forse non è un caso che ne sia uscito trionfatore ottenendo il massimo riconoscimento. Pietà, oltre a confermare la forza e la vitalità del cinema coreano in particolare, ma di quello orientale in senso più generale, segna anche il ritorno del grandissimo Kim Ki-duk dopo la pausa auto imposta a seguito delle riprese di Dream. Il cinema del regista coreano sembra tornare in tutta la sua potenza formale e di contenuti, attraverso la storia di uno spietato esattore e della donna che entra improvvisamente nella sua vita affermando di essere la madre.
ATTESA WELTALL 100%

.
PROMETHEUS di Ridley Scott

Inutile nascondersi dietro ad un dito: Ridley Scott è da un po’ che vive sulle spalle dei suoi film più famosi e questo voler rimettere mano all’ universo di Alien, da lui stesso creato, non fa che rafforzare questa tesi. Innegabile però quanto sia affascinante l’ idea di immergersi nuovamente in quello spazio misterioso e pericoloso con un film che si pone cronologicamente prima della suddetta saga quasi a farne da prequel, ma forse neanche tanto. Fatto sta che attesa ed aspettative sono cresciute molto nei mesi scorsi (complice anche la nostra distribuzione che arriva sempre per ultima) perciò, caro Ridley, ti aspettiamo al varco. Non farla fuori dal vaso. Non questa volta. Come minimo ce lo devi.
ATTESA WELTALL 80%

.
Consigli per gli acquisti.

.
POLLO ALLE PRUGNE (DVD e BD già disponibili dal 12/09/12)

E’ il nuovo film della coppia Vincent Parannaud e Marjane Satrapi che, dopo Persepolis, si ritrovano ancora una volta insieme per un progetto che, immaginiamo, avrà molta più visibilità in home video rispetto a quella avuta in sala. L’ edizione proposta dalle Officine Ubu sembra rispettare tutti i requisiti tecnici minimi (formato video corretto, audio originale e sottotitoli) compreso qualche extra
* DVD * VIDEO: 2.35:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Fra Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita – EXTRA: Making of, Fotogallery,Trailer – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO: 2.35:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Fra DTS HD 5.1 – SOTT: Ita – EXTRA: Making of, Fotogallery, Trailer – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA

.
L’ UOMO DI LONDRA (DVD già disponibile dal 11/09/12)

Non vorrei sbagliare ma questo è probabilmente il primo film di Bela Tarr ad arrivare in home video e questa è una gran cosa soprattutto per un mercato così lacunoso come il nostro. L’ edizione della Eye Division (distribuita da Cecchi Gori) sembra completa ed anche gli extra potrebbero essere di grande interesse per gli estimatori del regista.
* DVD * 1.78:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Fra Dolby Digital 2.0 – SOTT: Ita – EXTRA: “Macbeth” (1982 – 62 min – v.o. con sottotitoli), “Prologo” (tratto da “Visions of Europe” – 2005 – 5 min) – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
.
.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
486