Aperitivo a Grado
facebook

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.wordpress.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Ma non possiamo più trascurare l’importanza delle serie TV e da questa settimana si inaugura Derive Seriali, una sezione apposita curata da :A:, scrittore, sceneggiatore e nerd impenitente.
Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Brevemente in Sala.

.

fuckyouprofFUCK YOU, PROF di Bora Dagtekin

.
Un ladro si finge professore per recuperare il denaro nascosto tempo prima in un terreno dove orasorge la palestra della scuola. I suoi particolari metodi di insegnamento si rivelano oltremodo efficaci sugli studenti ma si scontrano con quelli di una sua “collega” decisamente più inquadrata e con la quale nascerà un sentimento affettivo. Ecco qui quello che ci mancava, una commedia tedesca che pare scritta con il pilota automatico e di cui ci dimenticheremo presto.
ATTESA WELTALL 0%

Titolo fine, soprattutto! Comunque visto il trailer e la provenienza, mi sembra un maldestro tentativo di fare un “bad teacher” al maschile, all’insegna del politicamente scorretto. Poi magari ci sbagliamo ed e’ divertentissimo, ma ne dubito.
ATTESA KUSA 0%

.

thelobsterTHE LOBSTER di Yorgos Lanthimos

.
Produzione internazionale per il film di Lanthimos, presentato all’ ultimo Festival di Cannes, nella quale si racconta di un futuroprossimo venturo dove innamorarsi è obbligatorio per legge. Tutti i single, infatti, vengono arrestati e trasferiti in una struttura denominata The Hotel dove, nell’arco di quarantacinque giorni devono trovare un compagno (o compagna) pena la trasformazione in animale di loro scelta. Suona strano forte e probabilmente lo è, ma c’è un cast molto ricco (Colin Farrell, Rachel Weisz, Lea Seydoux e John C. Reilly per citarne alcuni) che potrebbe comunque attirare l’attenzione.
ATTESA WELTALL 60%

Pellicola dalla trama bizzarra e inquietante, con un cast decisamente assortito, che comprende anche gli inglesi Ben Whishaw (il nuovo Q di 007)  e Olivia Colman (quella di Broadchurch, per intenderci) visto che la pellicola e’ una co-produzione greco-anglo-irlandese,  ma che se non ci fosse Colin Farrell mi piacerebbe deicsamente di piu’.  Vista la settimana fiacca potrebbe  anche valerne la pena, chissa’…
ATTESA KUSA 50%

.

mazerunnerlafugaMAZE RUNNER – LA FUGA di Wes Ball

.
Premessa: da queste parti siamo in Hype assoluto per la conclusione della saga YA di Hunger Games, fissata per il 19 Novembre con biglietti gia’ in vendita dallo scorso 2 Ottobre. Detto questo, la prima non eccelsa avventura dei Ragazzi del Labirinto l’ho vista in tv e penso proprio che il secondo capitolo seguira’ eventualmente la stessa sorte.
ATTESA KUSA 0%

C’è posto e pazienza per un solo Young Adult da queste parti e quel posto è occupato da qualche anno da Hunger Games. Ci spiace Maze Runner, dovevi arrivare prima.
ATTESA WELTALL 0%

.

theinternLO STAGISTA INASPETTATO di Nancy Meyers

.
Il personaggio di De Niro in questo film è esattamente uno come lui, una persona che non si rassegna ad andare in pensione. Ed è così che Ben si ritrova stagista a settantanni presso una azienda gestita da una giovane manager. Che cosa imparerà da quelli più giovani di lui e quali insegnamenti potrà condividere dall’alto della sua esperienza? Ma sopratutto, who cares?
ATTESA WELTALL 0%

Anne Hathaway ha fatto carriera, e da giovane sprovveduta apprendista de Il Diavolo veste Prada e’ stata “promossa” a giovane manager in carriera in questo The Intern, e l’attinenza non e’ affatto casuale visto che lavora sempre nel mondo della moda, anche se qui si parla di un sito di moda online. Per una lodevole iniziativa che cerca di dar qualcosa da fare ai pensionati, la nostra si ritrova come assistente Robert De Niro che,  dapprima spaesato tra le nuove tecnologie, sapra’ farsi apprezzare per la propria esperienza e aiutare il suo giovane “capo” a superare i propri problemi al lavoro e a in famiglia.
Insomma siamo di fronte alla classica pellicola “innocua”, che affronta problemi molto reali e gravi in maniera leggera, trovando soluzioni che poi nella vita reale non servono a nulla, ma buona per passare un paio d’ore  godendosi l’alchimia dei due protagonisti che a quanto mi si dice non e’ affatto male.
ATTESA KUSA  40%

.

suburraSUBURRA di Stefano Sollima

.
Osannato autore della serie TV “Gomorra”, Stefano Sollima arriva nelle sale italiane con la sua nuova fatica, Suburra, nella quale si racconta di come, nel corso di circa duemila anni di storia, la collusione tra potere e criminalità sia ancora forte in una città simbolo come Roma. Considerato che Gomorra è tra le migliori produzioni italiane degli ultimi anni, le aspettative per Suburra sono decisamente alte, nella speranza che non vengano disilluse.
ATTESA WELTALL 70%

Non conosco e non sono interessato alla serie Gomorra, di cui pero’, come conferma il mio illustre collega, ho sentito solo dire un gran bene. Ne consegue che anche per Suburra rimango del tutto indifferente, e spero che il mio socio non me ne voglia troppo!
ATTESA KUSA 0%

.

womaningoldWOMAN IN GOLD di Simon Curtis

.
La “donna in oro” del titolo è anche il nome del famoso quadro di Gustav Klimt che venne trafugato dai nazisti dall’abitazione di Maria Altman, ebrea fuggita alle persecuzioni. A distanza di quasi cinquant’anni la donna assume un giovane avvocato per riavere indietro dal governo austriaco il dipinto che le appartiene. Se conosco bene il buon Kusa, anche solo la presenza di Helen Mirren solleticherà la sua curiosità su questa pellicola.
ATTESA WELTALL 50%

Ma oltre alla sempre notevole Helen Mirren non dimentichiamo anche il talento di attori come Ryan Reynolds, Daniel Bruhl e Tatiana Maslany, acclamata protagonista della serie Orphan Black, qui nei panni di una giovane Helen Mirren. Memoria storica e esaltazione della bellezza dell’opera d’arte, definita giustamente nel film come la Monna Lisa austriaca, si coniugano ad una vicenda che sulla carta non puo’ certo lasciare indifferenti.
ATTESA KUSA 70%

.

iosonoingridIO SONO INGRID di Stig Björkman (solo il 19 e il 20 Ottobre in sale selezionate)

.
Un documentario per raccontare la straordinaria vita di una ragazza svedese divenuta una star internazionale nella Hollywood dei tempi d’oro, lavorando con maestri del cinema come Rossellini, Hitchcock, Lumet e Bergman. Corredato da interviste ai figli e da filmati inediti dell’epoca, un ritratto di Ingrid sicuramente interessante per chi l’ha apprezzata ed amata nei suoi molti famosi ruoli sul grande schermo, da Notorious fino ad arrivare a Fiore di Cactus e Sinfonia d’Autunno.
ATTESA KUSA 80%

Di fronte ad una figura fondamentale ed abbagliante come quella di Ingrid Bergman, un documentario che la racconti appare cosa quanto mai dovuta. Subentra poi l’interesse di vederlo al cinema questo documentario, e sono un altro bel paio di maniche.
ATTESA WELTALL 50%
.
.
.

598