Aperitivo a Grado
facebook

cine20

Cine20 lo potete leggere tutti i venerdì ed è curata da un ragazzo cagliaritano ed uno genovese. Matteo “Weltall” Soi, dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com, e Mattia “Tob Waylan” Meirana, da tobwaylan.tumblr.com , mettono insieme la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazi da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Perché mettersi in due per gestire la rubrica? Semplicemente perché il “pensiero unico” è noioso e due voci, due opinioni, sia che convergano o che vadano in direzioni opposte, possono essere decisamente più interessanti e stimolanti per chi scrive e per chi legge. Detto questo, andiamo a cominciare.

.
Al cinema e non solo.

.
ENTER THE VOID di Gaspar Noé

E’ un invito, già dal titolo, il film di Gaspar Noé. Un invito a lasciarsi andare nel vuoto, trasportati da un flusso di immagini, luci e colori in un viaggio al termine della vita tra presente e passato. Un passaggio che viviamo insieme ad Oscar attraverso una soggettiva forzata che è anche l’ unico (o quasi) punto di vista che ci è concesso. Allucinato, allucinante, caleidoscopico, psicotropo, provocatorio, sperimentale. Sono tutti elementi che fanno parte di questa esperienza sensoriale che è Enter The Void e alla quale lo spettatore si deve concedere completamente perchè, in senso inverso, a lui poco o nulla viene concesso: Gaspar Noé prosegue sulla sua strada, spedito. Conduce il suo film con estrema sicurezza, non tanto nella direzione da seguire, quanto nella forma e nel linguaggio utilizzati che trasformano la visione, minuto dopo minuto, da stimolante ad eccessivamente estenuante. Ma il limite principale del film è la freddezza che si avverte nel complesso, una distanza che la muta soggettiva ininterrotta non fa che aumentare, rendendo davvero difficile partecipare emotivamente a quel che succede sotto lo sguardo impotente del trapassato protagonista. Solo i flashback risvegliano dal torpore emotivo e sono probabilmente i momenti migliori del film, forse perchè il punto di vista si sposta leggermente dietro il protagonista ed e come se ci trovassimo ad assistere ai suoi momenti più intimi e dolorosi sbirciando oltre la sua spalla. E’ un peccato che questo non basti a mettere in equilibrio gli eccessi e le mancanze sulle quali Enter the Void è costruito, uno sperimentalismo spinto tanto al limite da risultare fine a se stesso. Ma mai come con film così, tutto dipende da quello che ognuno è capace di percepire una volta deciso di lasciarsi andare al Vuoto di Noé.
GRADIMENTO WELTALL 40%

.
MONSTERS di Gareth Edwards

Nel cinema, l’inserimento di un elemento di fiction in una storia, ha spesso lo scopo di sottolineare con forza un concetto semplicissimo: più le cose cambiano, più rimangono le stesse. Gli alieni profughi costretti a vivere in un campo nomadi sudafricano in District 9 di Neil Blomkamp, riportavano alla memoria ricordi neanche tanto lontani dell’ Apartheid. In Monsters di Gareth Edwards troviamo il confine tra Stati Uniti e Messico divenuto ormai “zona contaminata” a causa di esperimenti su forme di vita aliene condotte dalla Nasa e sfuggite al controllo, situazione che ha inasprito ancora di più la rigidità dei controlli sull’ immigrazione e ha aumentato esponenzialmente la speculazione su quelle persone che desiderano lasciare un Paese ormai tagliato fuori, in balia delle gigantesche creature aliene e degli incessanti bombardamenti dell’ esercito americano. Nonostante la grande cura riservata alla definizione di un preciso contesto socio-politico, l’ attenzione si focalizza sui due protagonisti, un uomo e una donna in viaggio dal Sud America fino agli USA attraverso la zona contaminata, sul legame che si instaura tra loro e sui sentimenti sempre più profondi che scoprono di avere l’ uno nei confronti dell’ altra. Edwards non si abbandona certo a facili romanticismi ma, lasciando a ruolo di background l ‘aspetto fantascientifico di questa anomala invasione aliena, gioca in maniera rischiosa con le aspettative del pubblico trasformando Monsters, da film di genere in scommessa coraggiosa. A tutti gli effetti la realtà immaginata da Edwards non è poi così distante dalla nostra: l’ uomo da secoli modifica gli ecosistemi, muove guerra alla natura sperando di poter vincere contro l’evoluzione stessa, trovandosi poi ad indietreggiare di fronte a forze al di la di ogni controllo. Ed in questa peculiare “normalità” la vita continua per tutti, per coloro che pagano il prezzo più alto per gli errori degli altri, per chi fugge dalle proprie responsabilità e per chi ha il coraggio di innamorarsi nonostante tutto, nonostante i mostri.
GRADIMENTO WELTALL 80%

.
MOSSE VINCENTI di Thomas McCarthy

L’ importanza sociale del cinema risulta spesso evidente quando questo vuole essere specchio della realtà che ci circonda. Il cinema indipendente riesce, in questo senso, a dare un riflesso molto più immediato del presente, raccontandolo attraverso piccole storie che avvengono quasi ai margini della società in cui viviamo. Quella di Mosse Vincenti di Thomas McCarthy ad esempio è una piccola storia di una famiglia qualsiasi che vive in una cittadina dello Stato del New Jersey. Il capofamiglia, avvocato a tempo pieno ed allenatore della squadra scolastica di wrestling per hobby, fa fatica ad arrivare a fine mese e decide perciò di diventare tutore legale di un anziano affetto da demenza senile e di ricevere così l’ assegno di mantenimento dello Stato. Quello che non aveva messo in conto però è l’ improvviso arrivo del nipote di quest’ ultimo, in fuga da una situazione familiare tutt’ altro che rosea. Insomma, la recente a tutt’ ora insuperata crisi economica scoppiata proprio negli Stati Uniti neanche due anni fa, si insinua nella quotidianità di un nucleo familiare consumandone le basi (finanziarie) e, nello specifico, portando un uomo onesto a mettere da parte i propri valori e la propria integrità. Mosse Vincenti è un film che trova il suo equilibrio tra dramma e commedia, che da sempre la giusta importanza ai ritratti umani che vuole rappresentare anche durante le parentesi sportive, che può contare su di una bella colonna sonora indie e sull’ apporto di un cast all’ altezza, dal giovane esordiente Alex Shaffer al veterano Paul Giamatti, la cui presenza è già di per se una garanzia per il film di McCarthy.
GRADIMENTO WELTALL 70%

.
Brevemente in sala.

.
LE IDI DI MARZO di George Clooney

Il nuovo film di George Clooney sembra avere il giusto equilibrio di politica, dramma e relazioni umane, senza eccedere in nessun campo e diventare qualcosa tra un pomposo saggio sociopolitico e un drammone senza senzo. E c’è pure Ryan Gosling, l’uomo dell’anno.
ATTESA TOB WAYLAN E WELTALL 90%

.
.
.

IL GATTO CON GLI STIVALI di Chris Miller

Dopo poche avventure con Shrek, il Gatto con gli stivali s’è guadagnato abbastanza fama da permettersi un film tutto suo. Solitamente questi ripoff non fruttano poi grandi risultati ma, saranno le recensioni positive, sarà l’ambientanzione latina totalmente divergente da quella favolesca di Shrek, saranno i suoi occhioni lucidi, ma ho quasi voglia di vederlo.
ATTESA TOB WAYLAN E WELTALL 70%

.
.

SHERLOCK HOLMES – GIOCO DI OMBRE di Guy Ritchie

Il sequel del film che ha fatto impazzire migliaia di ragazzine eccitate dalla coppia Robert Downey Jr./Jude Law come provetti Holmes/Watson ricchi di carica omosessuale. Nonostante i cultori dei romanzi ci abbiano sputato sopra, il primo capitolo rimane un bel film, carico di azione e di divertenti trovate a la Ritchie. Gioco di ombre non sembra essere da meno e l’aggiunta nel cast del mitico Jared Harris (Moriarty) e di Noomi Rapace, qui nel suo primo ruolo americano, non fa che aumentare la curiosità.
ATTESA TOB WAYLAN E WELTALL 80%

.
FINALMENTE LA FELICITA’ di Leonardo Pieraccioni
VACANZE DI NATALE A CORTINA di Neri Parenti

L’immancabile cinepanettone e l’ennesimo film di Pieraccioni. Olè.
ATTESA TOB WAYLAN E WELTALL 0%

.
Consigli per gli acquisti

.
BAD TEACHER (DVD e BD già disponibile dal 14/12/11)

badteacherCommedia cattiva come il personaggio protagonista interpretato da una sorprendente Cameron Diaz. I panni di quella che è l’ esatto opposto di  un’ insegnate modello, le si appiccicano addosso e quindi va a lei gran parte del merito se questo film è nel complesso riuscito. Magari però non abbastanza da giustificare l’ acquisto del Bluray.
* DVD * VIDEO: 1.85:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ing / Fra / Ted Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita / Ing / Fra / Ted / Arb / Ola / Tur – EXTRA: Piccante filmato mai visto al cinema, Gli errori, Scene eliminate, Tirar su soldi e non solo, Dietro le quinte – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO: 1.85:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Ing / Fra DTSHD 5.1 – SOTT: Ita / Ing / Fra / Ola / Arb – EXTRA: Piccante filmato mai visto al cinema, Gli errori, Scene eliminate, Tirar su soldi e non solo, Dietro le quinte, Risate sul set, 3 filmati dietro le quinte – ZONE: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA

.
CAPTAIN AMERICA (DVD, BD COMBO e BD3D COMBO già disponibile dal 14/12/11)

captainamericaE’ uno dei più importanti personaggi Marvel, un simbolo, l’ ultimo eroe a trovare la sua trasposizione cinematografica prima del film sui Vendicatori. Se vi son piaciuti i vari Iron Man, Hulk e Thor, questo è un film per voi. In caso contrario lasciate proprio perdere. Ottima la confezione combo con Bluray, DVD e download digitale. Da lasciare sugli scaffali quella 3D.
* DVD * VIDEO: 2.35:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ing Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita / Ing – EXTRA: Equipaggiare un Eroe, Inizia l’assemblaggio – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO (ma meglio il BD COMBO)
* BLURAY * VIDEO: 2.35:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Ted / Spa / Fra Dolby Digital 5.1, Ing DTSHD 7.1 – SOTT: Ing / Ing non udenti / Ita / Ted / Spa / Fra / Dan / Ola / Fin / Nor / Sve – EXTRA: Codice per download copia digitale
Pezzo unico Marvel: Scena comica nel raggiungere il martello di Thor (HD), Inizia l’assemblaggio (HD), 6 documentari speciali (HD), 4 scene eliminate (HD), Commento al Film del Regista Joe Johnson, del Direttore della Fotografia Shelly Johnson e dell’Editor Jeff Ford – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY 3D *
ACQUISTO: SCONSIGLIATO

.
I SOSPIRI DEL MIO CUORE (DVD e BD già disponibile dal 14/12/11)

isospiridelmiocuoreQuesti ultimi mesi sono stati molto soddisfacenti per tutti gli amanti di Miyazaki e Studio Ghibli. Prima Pom Poko, poi Arrietty ed ora, ad una settimana da Natale, la Lucky Red ci fa un graditissimo regalo portando nei negozi un altro capolavoro dello studio d’animazione giapponese. Lacrime e commozione.
* DVD * VIDEO: 1.78:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Gia Dolby Digital 5.1, Ita DTS 5.1 – SOTT: Ita / Ita non udenti – EXTRA: Le scenografie, Transazioni pittoriche, Trailers – REGIONE: 2
ACQUISTO: (davvero c’è bisogno di scriverlo? Eh va bé) CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO: 1.78:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Gia Dolby Digital 5.1, Ita DTSHD 5.1 – SOTT: Ita / Ita non udenti – EXTRA: Le scenografie, Transazioni pittoriche, Trailers – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO

.
PICNIC A HANGING ROCK (DVD già disponibile dal 15/12/11)

hangingrockIl capolavoro di Peter Weir era stato editato in Italia diversi anni fa in una edizione ormai fuori catalogo da tantissimo tempo. Era più che doverosa pertanto una riedizione questa volta sotto l’ etichetta Ripley Home Video. L’ edizione vanta il film in versione Director’s Cut e un buon numero di extra sul secondo disco ma, se volete anche il Theathrical Cut, dovrete procurarvi quella inglese in 3 DVD. Il Bluray esce 20/12/11.
* DVD * VIDEO: 1.66:1 anamorfico – AUDIO: Ita Dolby Digital 1.0, Ing Dolby Digital 2.0, Ing Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita – EXTRA: Galleria fotografica, Trailer, A Dream Within a dream: Making of, A recollection – Hanging Rock: documentario realizzato nel 1975 sul set del film, Scene tagliate, La natura ci osserva: video saggio di Simone Starac – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO (ma fate un pensierino all’ edizione inglese)

.
THIS IS ENGLAND (DVD già disponibile dal 14/12/11)

thisisenglandSplendido e toccante ritratto di un epoca visto attraverso gli occhi di un ragazzino che compensa la sua solitudine diventando amico di un gruppo di neo nazisti. Arrivato in Italia con un ritardo VERGOGNOSO, per fortuna esce in dvd in tempi piuttosto rapidi.
* DVD * VIDEO: 1.85:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ing Dolby Digital 5.1, Ita / Ing DTS 5.1 – SOTT: Ita – EXTRA: Dietro le quinte (30′), Scene tagliate (11′), Interviste (106′), Photogallery – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO

.
.
.

TROLL HUNTER (DVD e BD già disponibili dal 14/12/11)

trollhunterFondamentalmente ci troviamo di fronte all’ ennesimo mockumentary. “Che palle!!!” direte voi. “E avete pure ragione” vi risponderei io. Ma qui ci sono i troll, quelli brutti e nasoni della tradizione norveggese ed alcuni sono pure giganteschi. Non parliamo di un filmone ma una curiosissima variazione sul (sotto)genere fortemente consigliata.
* DVD * VIDEO: 1.85:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Norv Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita / Ola – EXTRA: Scene Eliminate, Improvvisazioni, Scene Prolungate, Effetti Visivi, Dietro Le Quinte, Gallery – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO: 1.85:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Fra / Rus / spa / Ted DTS 5.1, Norv DTSHD 5.1 – SOTT: Ita / Fra / Rus / Spa / Ted / Ola – EXTRA: Improvvisazioni, Scene Prolungate, Effetti Visivi, Dietro Le Quinte, Gallery – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA
.
.

492