Aperitivo a Grado
facebook

Cine20_1 Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.wordpress.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Detto questo, andiamo a cominciare.
.

Al cinema e non solo.

.

MERANTAUMERANTAU di Gareth Evans
(HOME VIDEO)

.
Succede che a volte, nel cinema, l’ incontro tra oriente e occidente non sia poi così deleterio per l’uno o per l’altro. Succede a volte che da quest’ incontro possa nascere qualcosa di buono. Succede anche che un giovane regista e sceneggiatore scozzese si trovi in Indonesia per girare un documentario sul silat, l’arte marziale locale, se ne innamori e decida di girarci un film, magari con un giovane talento atletico del luogo, tale Iwo Kuwais. Succede insomma qualcosa di simile a quello capitato in Thailandia con Tony Jaa, ma con una mano europea a dirigere il tutto. Nasce così Merantau, film che prende il nome dal viaggio rituale che alcuni giovani indonesiani decidono di affrontare e attraverso il quale cercano la propria strada nella vita. Anche il giovane Yuda (Kuwais) decide di lasciare il suo villaggio di provincia e provare ad insegnare il silat a Jakarta. Ma giunto in città si troverà coinvolto in un traffico di giovani donne e a difendere come meglio potrà una ballerina e il suo piccolo fratello. Per quanto si tratti di un talento acerbo, che maturerà in maniera impressionante con The Raid, sintesi perfetta del cinema action e di arti marziali, quella di Gareth Evan è comunque una mano sicura che comprende benissimo le basilari regole per girare un film di genere, che si possono riassumere brevemente nel mantenere la giusta distanza dagli attori con la macchina da presa, in modo da non sacrificare le gesta atletiche e le coreografie, e utilizzare il montaggio unicamente quando strettamente necessario, senza che questo sacrifichi la dinamica dell’ azione. Anche la scrittura è funzionale al lato action della pellicola, e si presenta attraverso uno script molto semplice, non particolarmente originale ma comunque anche leggermente sopra la media di questo genere di film. Mai distribuito nelle sale italiane, Merantau è arrivato in Italia direttamente in home video grazie al successo di The Raid e al passaggio televisivo su Rai 4.
GRADIMENTO WELTALL 75%

.

Brevemente in sala (a cura di Kusa).

.

thebigweddingBIG WEDDING di Justin Zackham

.
Tra estate e mondiali di calcio, siamo evidentemente in periodo di saldi e fondi di magazzino al cinema, ed ecco arrivare nelle nostre desolate sale italiane questo film uscito un anno fa praticamente ovunque con un cast “famigliare” diviso tra i “vecchi” Robert De Niro, Diane Keaton, Susan Sarandon e Robin Williams, e i “giovani” Katherine Heigl, Ben Barnes, Amanda Seyfred e Topher Grace. La storia e’ quella di Don (De Niro) e Ellie (la Keaton), divorziati da tempo, che devono fingere di esser ancora sposati per amore del loro figlio adottivo Alejandro (Barnes) che non ha detto nulla del loro divorzio alla sua cattolicissima madre naturale. Classico film da domenica pomeriggio in tv.
ATTESA KUSA 0%

Film reso fastidiosissimo a priori da una campagna pubblicitaria pressante che alcuni circuiti multisala gli stanno riservando, neanche fosse una boccata d’aria fresca nel desolato panorama di proposte delle ultime settimane. Sappiamo tutti che non lo sarà, vero?
ATTESA WELTALL 0%

.

spiritedawayLA CITTA’ INCANTATA di Hayao Miyazaki

.
Che se i saldi fossero tutti cosi’, ci andrebbe pure bene!!! Riedizione al cinema di uno dei capolavori del maestro, Sen to Chihiro no kamikakushi e’ una gioia per gli occhi e per il cuore.
ATTESA KUSA 90%

Sempre più contento per l’ operazione che la Lucky Red sta portando avanti da qualche anno, non soltanto nel portare in sala i film del Maestro Miyazaki, ma anche provvedere ad un doppiaggio finalmente adeguato e basato sui dialoghi originali e non su quelli delle versioni USA. Sperando che i puristi del “il primo doppiaggio non si tocca” se ne facciano una ragione.
ATTESA WELTALL 90%

.

quelchesapevamaisieQUEL CHE SAPEVA MAISIE di Scott McGehee, David Siegel

.
Altro film del 2013, altra storia di famiglia problematica come in Big Wedding o di infanzia trascurata come ne La Citta’ Incantata, interpretata da un quartetto di attori composto da Julianne Moore, Steve Coogan (visto in Philomena), Alexander Skarsgaard (il biondo vampiro Eric di True Blood, visto di recente nel bel thriller ecologico The East) e Joanna Vanderham (protagonista della serie tv BBC The Paradise). Adattamento in chiave moderna dell’omonimo romanzo di Henry James, in cui Maisie e’ la figlia di due genitori divorziati, la rockstar Susanna (Moore) e il mercante d’arte Beale (Coogan), entrambi con un nuovo compagno/a molto piu’ giovani di loro. Tra ripicche e cattiverie dei suoi genitori naturali, immaturi ed egoisti, Maisie sapra’ trovare una nuova, inaspettata e paradossale famiglia proprio nei due giovani amanti. Cast e trama qui mi convincono molto di piu’, quindi penso proprio che un occasione gliela daro’.
ATTESA KUSA 65%

Non riesco a condividere lo stesso interessamento del mio illustre collega. Ci vuole ben altro per convincermi a rinchiudermi in sala in questo periodo.
ATTESA WELTALL 0%

.

storieswetellSTORIES WE TELL di Sarah Polley

.
Altro recupero estivo, questo docu-drama del 2012 della regista-attrice canadese Sarah Polley, che ci ha commosso ed emozionato con il suo Away from Her, curiosamente parla anche questo di famiglia, che sembra essere il (casuale) tema della settimana. Qui la regista indaga sulla sua famiglia di cantastorie, per scoprire le verita’ che si nascondono dietro ai racconti attorno al focolare e alle memorie tramandate. A istinto direi film della settimana, incoraggiato anche dal 95% su Rotten Tomatoes e il 91% su Metacritic.
ATTESA KUSA 80%

Mi sembra quasi il minimo assegnare a questo film il nostro massimo interesse, anche considerato quanto ci era piaciuto l’ottimo (e doloroso) Away From Her di qualche anno fa.
ATTESA WELTALL 80%

.

thermaeromaeTHERMAE ROMAE di Hideki Takeuchi

.
Indovinate un po’? Un film del 2012!!! Thermae Romae e’ la trasposizione live del manga omonimo di Mari Yamazaki, grandissimo successo di pubblico in Giappone, presentato in Italia al Far East Festival di Udine, che come tutti ben sapete e’ come una seconda casa per il mio esimio collega Weltall, quindi lascio lui fare gli onori di casa e mi rimetto completamente al suo illustre giudizio.
ATTESA KUSA idem

Ho un perfetto ricordo di quell’ edizione del FEFF anche perchè non andai a vedere Thermae Romae probabilmente reputando più importante fare qualsiasi altra cosa piuttosto che dedicare un paio d’ ore ad una commedia giapponese (genere che di base non mi fa impazzire). Però questo passaggio in sala è un’ operazione encomiabile della Tucker e pertanto va premiata e sostenuta indipendentemente che il film piaccia o meno. Credo inoltre che basti leggere due righe della trama per suscitare almeno un po’ di curiosità.
ATTESA WELTALL 60%

.

madokamagicalastoriadellaribellioneMADOKA MAGICA – THE MOVIE: LA STORIA DELLA RIBELLIONE
di Yukihiro Miyamoto, Akiyuki Shinbo  (solo il 2/7)

.
Dopo Madoka Magica – L’inizio della storia, arrivato nelle sale lo scorso anno, ed un secondo capitolo pubblicato da Dynit solo in home-video a fine 2013, arriva al cinema il capitolo finale della trilogia di film dedicata a Madoka, Sayaka e alla battaglia tra maghe e streghe. In questo capitolo, che racconta una storia inedita rispetto ai dodici episodi dell’anime, riassunti invece nei primi due film, assistiamo alla lotta solitaria di Homura Akemi, che in ricordo dell’amica Madoka decide di continuare a combattere per la salvezza dell’umanita’. Lo sforzo congiunto di Nexo Digital e Dynit continua a portare buoni frutti: vedere film d’animazione giapponese nelle sale, anche se solo per un giorno, e’ sempre una soddisfazione per noi appassionati del genere, anche se magari non dello specifico manga o anime, come in questo caso.
ATTESA KUSA 70%

Verissimo caro collega, e speriamo che l’ operazione venga riproposta anche per la prossima stagione cinematografica.
ATTESA WELTALL 50%

.

Consigli per gli acquisti.

.

LegomovieLEGO MOVIE (DVD e BD disponibili dal 26/06/14)

.
Il film dedicato ai mattoncini colorati più famosi del mondo, dopo un fortunatissimo ed apprezzato passaggio nelle sale cinematografiche, è pronto ad invadere gli scaffali dei negozi con le edizioni home video curate dalla Warner. Quella in Bluray risulta senza ombra di dubbio quella più accattivante, soprattutto per la valanga di extra che contiene.
* DVD * VIDEO: 2.40:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ing / Spa Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita non udenti / Ing non udenti / Spa – EXTRA: “Everything Is Awesome” Sing-Along, Fan Made Films: Top-Secret Submissions – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA
* BLURAY * VIDEO: 2.40:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Ing / Fra / Spa / Dan / Ola Dolby Digital 5.1, Ing DTS HD 7.1 – SOTT: Ita non udenti / Ing non udenti / Fra / Spa / Ola – EXTRA: Batman Music Video, Michelangelo and Lincoln: History Cops – cortometraggi in stop motion sulle LEGO® Minifigure, The Lego Movie in 90 Seconds, Lloyd Garmadon: il personaggio di Lloyd da NINJAGO, Bringing Lego To Life – Un viaggio nei quartier generali Lego in Danimarca alla scoperta di come è stato creato il primo mattoncino, “Everything Is Awesome” Sing-Along, See It, Build It! – Se sono stati costruiti per il film, puoi farcela anche tu!, Unlock the Secrets – Scopri gli accessori segreti, i riferimenti culturali e i building kit nascosti nella scenografia, Stories From The Story Team – Pensieri e racconti degli artisti che hanno dato vita al film, Fan Made Films, Jokes That Weren’t Funny Enough – “Scene eliminate” che danno vita ad un vero cortometraggio!, Outtakes – Nove scene create per l’uscita cinematografica – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO
.
.
.

570