Aperitivo a Grado
facebook

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.wordpress.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Detto questo, andiamo a cominciare.


.

Al cinema e non solo.

.

imercenari3I MERCENARI 3 di Patrick Hughes

.

Difficile parlare male de I Mercenari 3, soprattutto quando è innegabile la bontà delle intenzioni nella mente di Sylvester Stallone quando pensò di far avverare il sogno di tutti gli appassionati di cinema action, riunendo in un’unica pellicola volti noti, vecchi e più recenti, che hanno reso unico il genere. Arrivati però al terzo film del franchise, è evidente che qualcosa si è perso per strada: se era inevitabile, anche di fronte ad una sceneggiatura impeccabile, riuscire a dare spazio a tutti i nomi coinvolti, costringendone alcuni a brevi ma pregevoli cameo, quello che non poteva mancare era l’azione adrenalinica e un senso dell’ironia preciso e tagliente. Ed infatti tutto questo era ben presente nel primo film e anche nel suo seguito. I Mercenari 2 però cominciò a far sentire qualche scricchiolio nella fondamenta causato dal passaggio di testimone alla regia da Stallone a Simon West, e dall’ aggiunta superflua di qualche “rookie” di cui non si sentiva il bisogno. Ne I Mercenari 3, purtroppo, quello scricchiolio assume il fragore di un crollo dalle fondamenta ed i motivi sono fondamentalmente due, regia e cast. Dietro la macchina da presa siede Patrick Hughes, curriculum da mestierante cosa che, dal lato pratico, si vede nella totale incapacità di enfatizzare l’azione (che c’è, fin dai primi minuti, ma non lascia nulla). Il parco attori conta qualche defezione ma si allarga con quattro nomi nuovi e nuovi volti che dovrebbero rappresentare in qualche modo un ricambio generazionale per il cinema action. Peccato che il loro contributo sia talmente marginale e superfluo che risulta davvero difficile ricordarsi quale ruolo abbiano avuto nel film (eccezion fatta per Ronda Rousey). Cosa diversa accade con le “vecchie leve” nelle cui fila si aggiungono Antonio Banderas (il migliore di tutti), un bollito Harrison Ford e un Mel Gibson nelle vesti del villain di turno. Gli altri fanno più o meno quello che hanno fatto nelle due precedenti pellicole e, neanche a farlo di proposto, è Stallone a ritagliarsi la battuta più bella di tutto il film. Baracca e burattini, insomma, salvati sul filo del rasoio dalle solite facce, segnate dal tempo ma sempre rassicuranti. Il nuovo non è ancora capace di imporsi, non in un progetto simile che celebra il classico, e pertanto voler provare anche a proporre un ricambio generazionale nuoce ad un film che avrebbe avuto bisogno di una maggiore solidità in regia e in fase di scrittura. Sarà per la prossima volta, speriamo.

GRADIMENTO WELTALL 30%

.

Brevememte in sala (a cura di Kusa)

.

sialzailventoSI ALZA IL VENTO di Hayao Miyazaki (SOLO DAL 13/9 AL 16/9)

.
Stendiamo un pietoso velo sull’ANNO di attesa che i distributori hanno fatto passare tra la presentazione di un CAPOLAVORO di un MAESTRO del cinema come Miyazaki al festival di Venezia e la sua distribuzione, e pure sul fatto che sara’ al cinema SOLO quattro giorni “per consentire una maggiore diffusione su tutto il territorio” (ovvero, becchiamo quei quattro fanatici appassionati tutti in una volta, che tanto il resto del pubblico non ci va nemmeno a pagarlo). Ma, come gia’ detto innumerevoli volte su queste pagine, vedere al cinema un film d’animazione giapponese e’ tutto grasso che cola, quindi BEN QUATTRO GIORNI per un maestro del cinema all’altezza di Fellini, Kubrick o Kurosawa, e’ un lusso che dobbiamo goderci alla grande, magari andandolo a vedere per quattro giorni di fila, manco fossimo dei groupies di una rock band. Cio’ detto, non c’e’ proprio nient’altro da aggiungere: se vi piace il grandissimo cinema, l’animazione come forma d’arte e la poesia per immagini, potete gia’ prenotare un posto come ha fatto il sottoscritto. Se invece non sapete chi sia Miyazaki, provatelo, e poi mi ringrazierete… oppure mi manderete al diavolo: ne sara’ valsa la pena lo stesso!
ATTESA KUSA 100%

L’importanza di questo Maestro del Cinema (il fatto che faccia animazione è un dettaglio marginale) è un dato di fatto inconfutabile. Questa, stando alle più recenti dichiarazioni, dovrebbe essere la sua ultima opera il che le conferisce un significato particolare. E poco ci importa dell’accoglienza freddina ricevuta a Venezia un anno fa.
ATTESA WELTALL 100%

.

therailwaymanLE DUE VIE DEL DESTINO – THE RAILWAY MAN di Jonathan Teplitzky

.
The Railway Man (letteralmente L’Uomo della Ferrovia) e’ il primo film della stagione con l’inedita coppia Colin Firth-Nicole Kidman, (l’altro e’ il thriller Non Ti Addormentare – Begore I Go to Sleep, data di uscita ancora da definire), tratto dal romanzo autobiografico di Eric Lomax, reduce della seconda guerra mondiale torturato dai terribili ricordi delle indicibili violenze subite durante la permanenza in un campo di prigionia giapponese. Solo con la tenacia e l’aiuto di sua moglie, conosciuta per caso in treno, riuscira’ a riconciliarsi con i terribili demoni del suo passato. Non esattamente il mio tipo di film, ma i due interpreti sono di per se’ una garanzia.
ATTESA KUSA 40%

Colin Firth mi piace assai ma il film, già sulla carta, mi ispira davvero pochissimo.
ATTESA WELTALL 0%

.

necropolisNECROPOLIS di John Erick Dowdle

.
L’ambientazione nelle catacombe nel sottosuolo di Parigi e’ affascinante, e i manifesti con la Tour Eiffel capovolta e con l’immagine della morte ispirata ai tarocchi sono molto suggestivi. Ma se qualche appassionato del genere sta sperando si tratti di un nuovo titolo della recente ondata di disturbanti horror francesi puo’ smettere di sperare: questa e’ una produzione USA, quindi tutto nella norma.
ATTESA KUSA 0%

Si sente effettivamente la mancanza di un bel horror made in Francia visto che le produzione USA continuano la loro standardizzazione nella mediocrità. Quindi non è che venga proprio la voglia di interessarsi a questo Necropolis.
ATTESA WELTALL 0%

.

senzanessunapietaSENZA NESSUNA PIETA’ di Michele Alhaique

.
A me Pierfrancesco Favino piace. Sara’ perche’ e’ uno dei pochi attori italiani attualmente in circolazione in grado di ben figurare in produzioni internazionali del calibro di Rush e Angeli e Demoni. E quindi anche questo film, seppure italiano (e coprodotto dai francesi) assume per me un interesse superiore alla media.
ATTESA KUSA 40%

A me Pierfrancesco Favino fa l’effetto opposto: siccome è ormai ovunque, non lo digerisco proprio più.
ATTESA WELTALL 0%

.

sextapefinitiinreteSEX TAPE di Jake Kasdan

.
Cameron Diaz e Jason Segel sono una coppia sposata da dieci anni che per rinverdire il loro rapporto decide di filmare un video porno di tre ore (complimenti per la resistenza) in cui sperimenteranno tutte le posizioni del libro The Joy of Sex. Caso vuole che il filmato sparisca e rischi di finire sul web: comincia cosi’ una corsa contro il tempo per recuperarlo, per salvare la faccia e pure il matrimonio. Cari Cameron e Jason, mi siete bastati in Bad Teacher.
ATTESA KUSA 0%

Perfettamente in tema con le note vicende di foto “private” rubate dai telefonini delle celebrità ma totalmente privo di qualsiasi attrattiva.
ATTESA WELTALL 0%

.

thegiverTHE GIVER – IL MONDO DI JONAS di Phillip Noyce

.
Film di fantascienza distopica tratto da una quadrilogia di romanzi di fantascienza YA, ovvero per adolescenti (nota per i produttori di Hollywood: ESISTE anche la fantascienza per ADULTI, sapevatelo), ambientato in un mondo in cui sono state eliminate le passioni e la liberta’ di scelta, perche’ sono male e portano alle rivoluzioni e alle guerre, e pure alle malattie veneree. E pure le stagioni, cosi’ uno non ha piu’ bisogno di due armadi. E, alla faccia della mobilita’, a dodici anni decidono che lavoro farai tutta la vita, con chi ti sposerai, e quanti figli avrai. Ovviamente c’e’ il solito ragazzino intelligentone/guastafeste di turno, il Jonas del titolo, che vuol far di testa sua e vuol cambiare tutto il sistema. Con Meryl Streep, Jeff Bridges, Alexander (alias Eric, il vampiro figaccione di True Blood) Skarsgard e Katie Holmes. Dirige il discreto mestierante Phillip Noyce, quello di Salt, Sotto il segno del Pericolo, Giochi di Potere e Il Collezionista d’Ossa. Non mi vedrete sicuramente correre in sala, anche perche’ sono fedele a Katniss, e se proprio devo scegliere, del filone YA mi ispira francamente di piu’ Maze Runner – Il Labirinto, in arrivo ad ottobre.
ATTESA KUSA 30%

Si va bé, ma queste saghe letterarie per adolescenti non finiscono più? Così gli sceneggiatori di Hollywood hanno vita facile e non si devono neanche applicare per tirar fuori qualcosa di nuovo ogni tanto. Mi costringete ad essere selettivo e, se devo scegliere, anche io prendo le parti di Hunger Games.
ATTESA WELTALL 0%

.

theprotector2THE PROTECTOR 2 di Prachya Pinkaew

.
E’ di un mese e mezzo fa la notizia della scomparsa del maestro Panna Rittikrai, regista, attore e, anche in questo caso, coreografo delle sequenze d’azione. Insieme a Prachya Pinkaew e Tony Jaa, ha contribuito a portare il cinema tailandese all’ attenzione internazionale e a ridare nuova linfa vitale ai film di arti marziali. Questo trio è qui riunito quindi per l’ultima volta trasformando di fatto The Protector 2 in un must imprescindibile per tutti gli amanti del genere.
ATTESA WELTALL 80%

Mi inchino alla conoscenza del mio saggio socio, e voto di conseguenza…
ATTESA KUSA 70%

.

Consigli per gli acquisti

.

amazspiderman2THE AMAZING SPIDER-MAN 2 (DVD, BD già disponibili dal 10/09/14)

.
In un periodo in cui i film sui super eroi sono al centro dell’attenzione, Spider-man non spicca certo per essere quello più accattivante. Difficile apprezzarne questa nuova incarnazione soprattutto per la totale mancanza di un’impronta registica che rivaleggi con quella di Raimi. Per non parlare poi della fretta nell’orchestrare un arco narrativo di largo respiro che rivaleggi con quello impostato dai Marvel Studios. Se il film vi è piaciuto comunque, le versioni home video sono assolutamente di alto livello.
* DVD * VIDEO: 2.40.1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ing Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita / Ing – EXTRA: Commento al Film degli Autori, 4 Scene Eliminate, Commento alle Scene Eliminate con il Regista Mark Webb, Video Musicale – Alicia Keys “It’s On Again” – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO: 2.40.1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Ing DTS HD 5.1 – SOTT: Ita / Ing – EXTRA: Commento al Film degli Autori, 13 scene Eliminate con il Commento del Regista Mark Webb (inclusa la scena inedita “Peter incontra suo padre”), Essere un eroe: Il Making of di Amazing Spider-Man 2, Video musicale di Alicia Keys – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO

.

raid_2THE RAID 2 (DVD e BD già disponibili dal 10/09/14)

.
Pellicola attesissima da tutti gli appassionati di film di arti marziali, ma non solo. The Raid è stato un miracolo e, a giudicare dai consensi ricevuti, non solo Gareth Evans si è ripetuto, ma si è addirittura migliorato. Ottimo quindi che il film arrivi in home video (anche se un passaggio in sala sarebbe stato il top) peccato però che, sulla carta, ci sono dati preoccupanti: a fronte di un formato video originale di 2.35:1 non è confermato in fascetta quello presente nel riversamento, indicato con un generico 16:9. Alcuni siti indicano addirittura un rapporto 1.78:1 cosa che, se confermata, renderebbe questo prodotto un acquisto da evitare.
* DVD * VIDEO: 1.78:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ind Dolby Digital Stereo 2.0, Ita / Ind Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita – EXTRA: Trailer, Commento audio, Il prossimo capitolo: girando un sequel, Location, Scena tagliata, Intervista, Coreografie – REGIONE: 2
ACQUISTO: SCONSIGLIATO (se confermato il formato video errato)
* BLURAY * VIDEO: 1.78:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Ind Dolby Digital Stereo 2.0, Ita / Ind Dolby Digital 5.1, Ita / Ind DTS 5.1 – SOTT: Ita – EXTRA: Trailer, Commento audio, Il prossimo capitolo: girando un sequel, Location, Scena tagliata, Intervista, Coreografie – ZONA: B
ACQUISTO: SCONSIGLIATO (se confermato il formato video errato)
.
.
.

736