Aperitivo a Grado
facebook

cine20

Cine20 lo potete leggere tutti i venerdì ed è curata da un ragazzo cagliaritano ed uno genovese. Matteo “Weltall” Soi, dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com, e Mattia “Tob Waylan” Meirana, da tobwaylan.tumblr.com , mettono insieme la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazi da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Perché mettersi in due per gestire la rubrica? Semplicemente perché il “pensiero unico” è noioso e due voci, due opinioni, sia che convergano o che vadano in direzioni opposte, possono essere decisamente più interessanti e stimolanti per chi scrive e per chi legge. Detto questo, andiamo a cominciare.

.
Al cinema e non solo.

.
COLAZIONE DA TIFFANY di Blake Edwards

Colazione da Tiffany non è un capolavoro, proprio no. Eppure c’è qualcosa che lo rende speciale e quel qualcosa potrebbe essere l’ alchimia tra i suoi elementi o quei dettagli che in qualche modo si sono ritagliati uno spazio nell’ immaginario collettivo. Le note di Moon River in apertura, ad esempio, mentre la sagoma sognante di una giovane donna si ritaglia il suo piccolo angolo di paradiso davanti alle vetrine di Tiffany in una New York mattutina ancora lontana dalla sua classica caotica quotidianità. E poi naturalmente c’è lei Audrey Hepburn che riesce con estrema semplicità a rendere indimenticabile il personaggio di Holly, con quel suo misto di superficialità, innocenza ed ingenuità. Anche George Peppard, ben lontano dal vestire i panni del colonnello Hannibal Smith, fa la sua parte e diventa la perfetta metà del personaggio della Hepburn, del quale rimane in un primo momento incuriosito e poi totalmente rapito. Parte del fascino arriva certamente dal romanzo di Truman Capote da cui il film è tratto, una storia che ruota intono a due persone che rinnegano il proprio passato o sacrificano le loro aspirazioni per avere in cambio quella felicità che tutti cercano in maniera più semplice anche se fittizia. E’ tutto qui quel “qualcosa” di cui si parlava all’ inizio e, a conti fatti, non è neanche poco.
GRADIMENTO WELTALL 75%

.
Brevemente in sala.

.
IL BUONO, IL MATTO, IL CATTIVO di Kim Jee-woon

Il gran film da aspettare questa settimana, un divertente western in salsa coreana fuori da qualsiasi schema. Si può tranquillamente dire che nella Corea del sud si faccia un cinema grandioso ed assolutamente unico, e nonostante la distribuzione italiana piuttosto limitata i film che contanto, in un modo o nell’altro, arrivano sempre. Speriamo ci siano abbastanza sale ad accorglielo, 3 anni di attesa sono tanti.
ATTESA TOB WAYLAN E WELTALL 100%

.
SCIALLA! (STAI SERENO) di Francesco Bruni

Se ne parla un sacco, a Venezia è piaciuto a molti, le recensioni positivie non si sprecano, ma, oh, dal trailer non gli avrei dato due soldi. Gli attori non sembrano granchè in forma e la storia è così così: lui scrittore in crisi dà ripetizioni a Luca, spavaldo 15enne, che si scopre essere suo figlio. Eddai, che palle. Lo aspetto, ma molto tiepidamente.
ATTESA TOB WAYLAN E WELTALL 60%

.
.

IL MIO ANGOLO DI PARADISO di Nicole Kessel

Una commedia romantica con Kate Hudson e Gael Garcia Bernal che sembra essere brutta da morire. Sarà il trailer, sarà la trama banalissima in cui lei ha paura di innamorarsi ma incontra lui e se va bene si sposano pure, ma tutto sembra terribile nonostante una notevole coppia di protagonisti (Bernal sta tra i miei attori preferiti). L’ennesimo film inutile che tutti si dimenticarenno tra un mese.
ATTESA TOB WAYLAN E WELTALL 0%

.
ANONYMOUS di Roland Emmerich

Shakespeare ha davvero scritto le sue opere? Quale segreto si cela dietro il grande genio? Queste le domande che stanno alla base di Anonymous e alle quali nessuno sentiva il bisogno di dare risposta (tranne quelli che ci credono davvero, perchè queste non sono domande campate in aria, c’è gente convinta che Shakespeare non abbia scritto una parola). Non oso immaginare quali scorrettezze storiche e becere soluzioni Emmerich abbia utilizzato per portare a casa il suo gran film storico con gli inglesi che si prendono a fucilate, e di certo non andrò al cinema per scoprirlo.
ATTESA TOB WAYLAN E WELTALL 0%

.
THE TWILIGHT SAGA : BREAKING DAWN – PARTE PRIMA di Bill Condon

MENO UNO! ANCORA UN ANNO E POI CIAO, C I A O!
ATTESA TOB WAYLAN E WELTALL 0%

.
Consigli per gli acquisti.

.
EYE IN THE SKY (DVD già disponibile dal 16/11/2011)

eyeintheskyLa bella iniziativa di Rai4, che presenta ogni martedì in prima serata una serie di titoli provenienti dalle varie cinematografie asiatiche, è un segnale importante che qualcosa si sta muovendo nella direzione giusta. Il numero di titoli delle stesse cinematografie che stanno raggiungendo il suolo italico anche solo per il mercato home video è un’ altro segnale. Questa settimana, prodotto e distribuito da Medusa, esce a gran sorpresa Eye in the Sky di Nai-Hoi Yau, allora esordiente ma dal talento collaudato nelle scuderie della Milkyway di Johnnie To. Un buon thriller poliziesco altamente consigliato.
* DVD * VIDEO: 1.78:1 anamorfico – AUDIO: Cant Dolby Digital Stereo 2.0, Ita / Cant Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita non udenti – EXTRA: Trailer – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
.
.

451