Aperitivo a Grado

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.wordpress.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite heome-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Ma non possiamo più trascurare l’importanza delle serie TV alle quali dedichiamo Derive Seriali, una sezione apposita curata da :A:, scrittore, sceneggiatore e nerd impenitente. Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Brevemente in sala.

.

PRENDIMI! (TAG)
di Jeff Tomsic

.
Ormai la commedia americana si muove in perfetto equilibrio tra la comicità di grana grossa e la totale mancanza di idee. Tutto è sfruttabile anche, come nel caso del film di Jeff Tomsic, il gioco del “tag” o acchiapparella, se proprio vogliamo trovarle una corrispondenza nostrana. I protagonisti di Prendimi! nn fanno altro che sfidarsi a questo gioco fin da bambini e solo uno di loro è tutt’ora imbattuto. Ma il suo matrimonio potrebbe essere l’occasione perfetta per il riscatto degli altri due.
ATTESA WELTALL 0%

Tutto questo mi fa venire in mente il capolavoro di Ligabue Radiofreccia, dove gli amici giocavano ad un gioco analogo, ovvero Rimorso, e se non ricordo male anche la’ durante un matrimonio. Penso che mi riguardero’ quello.
ATTESA KUSA 0%

.

LA PRIMA NOTTE DEL GIUDIZIO (The First Purge)
di Gerard McMurray

.
The Purge è diventato un franchise prolifico oltre ogni più rosea aspettativa tanto che arriva al cinema il quarto capitolo, un prequel, che racconta di come i Nuovi Padri Fondatori d’America diedero inizio allo “sfogo”, la possibilità di commettere crimini solo per una notte con la certezza di non subire ripercussioni legali. Il tutto con lo scopo di far calare i ltasso di criminalità per il resto dell’anno. Peccato non abbia visto neanche uno dei precedenti, quindi…
ATTESA WELTALL 0%

Come il mio illustre socio, neppure io ne ho visto uno, e con i vesti di giustizialismo e giustizia fai da te che spirano in questo momento, non credo proprio che comincero’ con questo
ATTESA KUSA 0%

.

STRONGER
di David Gordon Green

.
Stronger è il racconto biografico di Jeff uno dei tanti rimasti convolti durante l’attentato alla maratona di Boston nel 2013. Jeff aspettava la sua ragazza tra il pubblico quando a seguito delle terribil iesplosioni perse entrambe le gambe. Stronger racconta la sua storia e di come la sua forza di volontà ispirò una comunità intera ferita e spaventata.
ATTESA WELTALL 0%

Jake Gyllenhaal e Tatiana Maslany sarebbero due motivi sufficienti per convincermi ad entrare in sala, anche se l’argomento trattato non e’ certo tra i miei preferiti. Gli do’ fiducia con moderazione, proprio perche’ la Maslany dopo Orphan Black si merita tutta la nostra attenzione.
ATTESA KUSA 65%

.

UNSANE
di Steven Soderbergh

.
A poche settimane dall’uscita de La Truffa dei Logan, arriva nelle sale italiane un’altro film di Soderbergh, un thriller con protagonista Claire Foy (la Regina Elisabetta nella serie Netflix “The Crown”), donna perseguitata da uno stalker la cui terapista la fa rinchiudere in un istituto psichiatrico. Nota curiosa sul film, Soderbergh lo ha girato interamente con i-phone. Sicuramente la proposta più interessante della settimana, con tutti i suoi limiti.
ATTESA WELTALL 60%

Claire Foy ha conquistato una visibilita’ internazionale grazie alla sua maiuscola interpretazione in quel capolavoro di serie che e’ The Crown, e la scelta di interpretare una pellicola indipendente e sperimentale, anche se diretta da un regista noto come Soderbergh, le rende certamente merito. Non e’ il primo ad esser girato con un I-phone, perche’ c’era gia’ stato Tangerine, ma sicuramente visti i nomi coinvolti avra’ molta piu’ visibilita’ del precedente. E noi ce lo guarderemo, anche se gia’ dal trailer il formato alla lunga potrebbe stancare un po’.
ATTESA KUSA 70%

.
.
.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
312