Aperitivo a Grado

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Brevemente in sala.

.

DAL 7/3

.

CAPTAIN MARVEL
di Anna Boden, Ryan Fleck

.
Arriva finalmente sugli schermi il primo supereroe donna anche per la Marvel, dopo la Wonder Woman del DCEU, e lo fa in grande stile scegliendo per rivestire i panni di Captain Marvel niente meno che Brie Larson, premiata all’oscar 2016 come miglior attrice protagonista.
Ambientata negli anni ’90, e quindi antecedente alla maggior parte delle pellicole viste finora nel MCU, la pellicola segue la storia di Captain Marvel nel suo addestramento nella Star Force, corpo militare intergalattico dei Kree, agli ordini del comandante Yon-Rogg. Giunta sulla Terra per una missione contro gli acerrimi nemici dei Kree, gli Skrull, fara’ la conoscenza di un giovane Nick Fury e di un giovanissimo agente Coulson, scoprendo una verita’ inaspettata sul proprio passato. L’opportunita’ di vedere Samuel Jackson alle prese con il ruolo di un Fury ancora non a capo dello Shield, e di Clark Gregg che riprende il ruolo dell’amatissimo agente Coulson di Agent of Shield e Avengers, nonche’ l’attesa per vedere in azione uno dei supereroi piu’ potenti di quelli presentati finora nell’MCU, rendono Captain Marvel un appuntamento imperdibile.
ATTESA KUSA 90%
.
Ci sarebbe piaciuto che l’arrivo nei cinema della prima supereroina del Marvel Cinematic Universe con il suo film stand-alone, non avesse al seguito polemiche e tentativi di boicottaggio derivati dalla necessità di renderlo un manifesto politico. Ma in fondo noi ce ne sbattiamo altamente e lo andremo a vedere comunque.
ATTESA WELTALL 80%

.

GLORIA BELL
di Sebastián Lelio

.
Gloria e’ felicemente divorziata, passa le sue serate a ballare nei club per single, e ha un lavoro che la soddisfa. Il suo equilibrio viene sconvolto dalla passione per Arnold, finche’ non trova in se’ una nuovo energia per affrontare la vita con coraggio. Julianne Moore e’ un attrice che ci piace, ma non a sufficienza per entrare in sala.
ATTESA KUSA 40%
.
Non possiamo nascondere un amore sconfinato per Julianne Moore ma questa settimana avremo occhi solo per Brie Larson.
ATTESA WELTALL 40%

.

I VILLEGGIANTI
di Valeria Bruni Tedeschi

.
Diretto e interpretato da Valeria Bruni Tedeschi, Les Estivants racconta di Anna che arriva con la figlia in Costa Azzurra per una vacanza lontano dal mondo circondata solo da amici e parenti. Alle prese con una recente separazione e con la scrittura del suo nuovo film, Anna dovra’ fare i conti con gli sta attorno, oltre che con se stessa.
ATTESA KUSA 0%
.
Presentato fuori concorso all’ultimo Festival di Venezia, il film di Valeria Bruni Tedeschi e certamente il film italiano della settimana ma noi ai drammi umani preferiamo la guerra Kree – Skrull. Siamo fatti così.
ATTESA WELTALL 0%

.

DAL 14/3

.

BOY ERASED – VITE CANCELLATE
di Joel Edgerton

.
Nicole Kidman e Russell Crowe sono i due genitori cattolici e bigotti di un ragazzo che dichiara loro la propria omosessualita’, e per questo viene mandato in un centro di “riorientamento” sessuale supportato dalla chiesa locale. Sara’ un occasione per trovare la sua vera voce, a dispetto di tutti coloro che gli stanno attorno e che dicono di amarlo. Edgerton e’ un regista/sceneggiatore/attore che si e’ fatto notare sia con The Gift che con Loving, quindi diamo fiducia.
ATTESA KUSA 60%
.
Un film che affronta la tematica dell’omosessualità ed il pensiero abominevole che la vuole affrontare come se fosse una malattia da curare.
ATTESA WELTALL 60%

.

ESCAPE ROOM
di Adam Robitel

.
Sulla scia di Saw e di Cube, arriva l’ennesima variante horror di un gruppo di persone chiuse in una stanza che cercano di uscire superando prove di intelligenza, e se sbagliano la punizione e’… al sangue. Passo senza rimorsi.
ATTESA KUSA 0%
.
Moda diffusasi molto negli ultimi anni, quella della Escape Room non poteva che diventare tematica per un horror che però pesca a piene mani da altri titoli giustamente citati dal mio illustre socio.
ATTESA WELTALL 0%

.

IL CORAGGIO DELLA VERITA’ (The Hate U Give)
di George Tillman Jr

.
Starr e’ una giovane ragazza si trova divisa tra due mondi, ovvero il quartiere in cui vive, povero ed abitato in prevalenza da neri, e la scuola che frequenta, frequentata per lo piu’ da bianchi. Quando un suo amico d’infanzia viene ucciso da un poliziotto, i suoi due mondi e le sue due identita’ entrano in collisione e Starr si trovera’ a dover fare una scelta difficile ma necessaria. Interessante.
ATTESA KUSA 60%
.
Lo scontro culturale e sociale tra comunità bianca e afroamericana è tematica quanto mai attualissima negli Stati Uniti e non sorprende che il cinema senta la necessità di parlarne il più possibile.
ATTESA WELTALL 50%

.

UN VIAGGIO A QUATTRO ZAMPE (A Dog’s Way Home)
di Charles Martin Smith

.
Commovente viaggio di un cane che percorre 400 km pur di tornare dal suo padrone. Per appassionati cinofili, quindi non per me, che amo decisamente di piu’ i felini.
ATTESA KUSA 0%
.
Pellicola diretta decisamente ad un pubblico alla ricerca di una visione commovente e che trasmetta quei buoni sentimenti tipici del legame che lega gli animali domestici ai propri padroni.
ATTESA WELTALL 0%

.
.
.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
426