Aperitivo a Grado
facebook

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.wordpress.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Ma non possiamo più trascurare l’importanza delle serie TV alle quali dedichiamo Derive Seriali, una sezione apposita curata da :A:, scrittore, sceneggiatore e nerd impenitente.

.

Al cinema e non solo.

.

batmanvssupermanBATMAN V SUPERMAN – DAWN OF JUSTICE di Zack Snyder

.
Esiste una regola non scritta secondo la quale, prima di allearsi contro un nemico comune, due o più supereroi debbano mettersi le mani addosso in maniera pesante, una sorta di rito scaramantico prima di scatenare la più classica battaglia tra il bene ed il male. Se questo fosse stato Batman v Superman ora ci troveremmo a parlare di un film estremamente divertente ma, si sa, dopo il Batman di Nolan, la Warner ha scelto per gli eroi DC di cui detiene i diritti un approccio serioso e cupo. Ecco quindi l’uomo (Batman) contro il dio (Superman), con la scienza (Lex Luthor) che con presunzione sa di avere i mezzi per poterlo uccidere. Argomenti di un certo peso vengono buttati in faccia allo spettatore per circa un’ora e mezza e avrebbero dovuto avere come conseguenza delle riflessioni non da poco. Se non fosse che tutto Batman v Superman è un enorme spot pubblicitario che la Warner ha messo insieme alla bene e meglio per sfruttare a 360° tutto il materiale DC a disposizione (da Injustice fino alla trilogia videoludica di Arkham) nonchè porre le basi per la Justice League, nel frettoloso tentativo di creare il proprio “universo cinematografico” e mettersi in pari con la Marvel che, dal canto suo, ha fatto le cose con calma e ora osserva tutti gli altri (Sony e 20th Century Fox comprese) ridendo di gusto.E la fretta, si sa, è cattiva consigliera ed ecco perchè il Crociato di Gotham intepretato da Ben Affleck (che fa il suo dovere, con buona pace dei suoi detrattori) è un personaggio incomprensibile, incoerente e anche un po’ ipocrita. Ma soprattutto non è un Batman riconoscibile con la sua controparte cartacea in quanto si dimostra maggiormente “indurito” dai vent’anni di lotta al crimine che porta sulle spalle. Cosa che non sarebbe neanche un difetto se qualcuno si fosse preso la briga di spiegarci il perchè invece di costringerci ad accettarlo come un dato di fatto. Ma questo è l’esempio macroscopico di come funzionano le cose in Batman v Superman e di come la sceneggiatura di David Goyer e Chris Terrio si dimostri a più riprese lacunosa e facilona (ma già lo era quella di Man of Steel, quindi…), soprattutto nel risolvere il conflitto tra i due protagonisti e portare il film verso il finale caciarone che nulla aggiunge e nulla toglie ad un progetto deludente che non soddisfa il lettore di fumetti ma neanche il comune spettatore in quanto viziato principalmente dalla necessità di costruire un franchise già programmato (con un numero ancora imprecisato di pellicole) e per questo forse anche meno perdonabile.
GRADIMENTO WELTALL 35%

.

Brevemente in sala.

.

ilcacciatoreelareginadighiaccioIL CACCIATORE E LA REGINA DI GHIACCIO –
LA STORIA PRIMA DI BIANCANEVE di Cedric Nicolas-Troyan

.
Continuando (inutilmente) a meravigliarci per la fantasia (malata) dei traduttori dei titoli italiani, ci domandiamo peraltro il motivo di una pellicola del genere, prequel inutile che mixa tra loro fiabe diverse visto che la regina di ghiaccio interpretata da Emily Blunt sembra una copia carbone della Elsa di Frozen. Non si sa bene cosa pensassero Jessica Chastain e la Blunt per unirsi a questa… “cosa”, ma si sa, il vil danaro…. Speriamo solo che questa moda (al cinema come in tv) della rivisitazione in versione pseudo-fantasy delle fiabe classiche abbia vita breve, perche’ tra queste e le saghe YA non se ne puo’ davvero piu’.
ATTESA KUSA 0%

Finchè il pubblico risponderà positivamente a questi progetti, non credo che ce ne libereremo tanto presto. E se le produzioni possono permettersi certi attori vuol dire che i soldi che girano sono davvero tanti…
ATTESA WELTALL 0%

.

grimsbyGRIMSBY – ATTENTI A QUELL’ALTRO di Louis Leterrier

.
Prendi Mark Strong, grande caratterista onnipresente in tutte le produzioni recenti inglesi, da Kick-Ass a Sherlock Holmes fino ad arrivare a Kingsman e The Imitation Game, specializzato in ruoli da duro/cattivo. E poi prendi Sacha Baron Cohen, noto per i personaggi caricaturali e provocatori come Ali G e Borat, nella parte di suo fratello buzzurro e hooligan, e mettili insieme in un buddy movie spionistico che fa il verso ai film di spionaggio. L’unico problema e’ che il personaggio di Cohen prende in giro la working class inglese, e noi non sappiamo nulla della working class inglese. L’altro problema e’ che il film non e’ piaciuto a nessuno, ne’ in patria ne’ fuori.
ATTESA KUSA 0%

Per me il problema risiede anche in Sacha Baron Cohen, personaggio molto amato dal pubblico per le sue precedenti “trasformazioni” cinematografiche ma che per me si piazza in zona amore/odio e li rimane.
ATTESA WELTALL 0%

.

misterchocolatMISTER CHOCOLAT di Roschdy Zem

.
Omar Sy, reso celebre dal successo planetario di Quasi Amici, stavolta e’ alle prese con il biopic su Rafael Padill,  nato schiavo a Cuba e divenuto famoso come clown al Circo di Parigi con il nome di Chocolat tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento. Un’ascesa al successo tanto rapida quanto effimera, e un amicizia, quella con il suo compagno d’arte Footit, destinata a durare nel tempo.
ATTESA KUSA 40%

Lanciatissima la carriera di Omar Sy dopo Quasi Amici ma, diciamocelo, questo biopic è troppo “distante” per suscitare in me un poco di interesse.
ATTESA WELTALL 0%

.

aroyalnightoutUNA NOTTE CON LA REGINA di Julian Jarrold

.
Vedendo un titolo come A Royal Night Out uscire al cinema quando all’estero (Germania e Inghilterra) e’ gia’ disponibile in DVD, Blu-Ray e in alcuni paesi pure su Netflix, ci ricorda ancora una volta come possa essere quanto meno discutibile  parlare al giorno d’oggi di diritti d’autori, pirateria e quant’altro. Tornando a noi, qui abbiamo una commedia romantica sulla notte di liberta’ a Londra delle due principesse inglesi Margaret e Elizabeth nel giorno della Vittoria Europea della seconda guerra mondiale. Una storia pare ispirata in parte ad un fatto realmente accaduto, che non puo’ non ricordare il celebre Vacanze Romane con Audrey Hepburn nei panni della principessina “in licenza” dai doveri di palazzo.
Tra Rupert Everett nei panni di Giorgio VI (quello de Il Discorso del Re, per intenderci) e Emily Watson dei panni della sua consorte, l’attrice da tenere d’occhio qui e’ senz’altro quella che interpreta la futura regina Elizabetta II, ovvero la bella e brava Sarah Gadon, gia’ vista in Map to the Stars, Enemy e Cosmopolis nonche’ co-protagonista della  serie 11.22.63, tratta dall’omonimo romanzo di Stephen King, appena terminata in USA e  prossimamente in onda su Sky.
ATTESA KUSA 60%

Con un ritardo ridicolo, ma che ormai ci trova quasi abituati, esce in Italia il film di Julian Harrold, con un cast molto apprezzabile e particolarmente consigliato agli estimatori el cinema inglese.
ATTESA WELTALL 50%

.

velocecomeilventoVELOCE COME IL  VENTO di Matteo Rovere

.
Film della settimana? Le premesse ci sono tutte per questa storia di passione, motori e famiglia, interpretata da Matilda de Angelis, nei panni della giovane pilota con grandi ambizioni, e da  Stefano Accorsi, nella parte del fratello da tempo perduto e sempre strafatto che torna nella sua vita in un momento di crisi familiare. Pieno di luoghi comuni tipici del cinema USA su corse, sport e motori, il film di Rovere ha dalla sua l’ambientazione in una terra di motori come la mia Emilia-Romagna, con un protagonista come Accorsi che gioca  in casa  e che ritrova, a distanza di quasi vent’anni, un personaggio che ricorda un po’ quello del mitico Freccia di RadioFreccia. Dai primi commenti e dal trailer pare proprio che ci troviamo, dopo il recente Lo chiamavano Jeeg Robot, ad un altro caso di film italiano di genere di tutto rispetto.
ATTESA KUSA 70%

Sembra quasi incredibile ma, dopo quasi un mese da Lo chiamavano Jeeg Robot, ci troviamo nuovamente in hype per una pellicola italiana di genere, con uno Stefano Accorsi imbruttito che già ci piace alla follia. Approfittiamo del momento e sosteniamo il film di Rovere, senza se e senza ma.
ATTESA WELTALL 70%

.

frankensteinVICTOR: LA STORIA SEGRETA DEL DOTTOR FRANKENSTEIN di Paul McGuigan

.
ENNESIMA Versione del Frankenstein nonche’ TERZO film british della settimana, raccontata stavolta dal punto di vista di Igor, interpretato da Daniel Radcliffe, mentre il doctor Frankenstein e’ interpretato da James McAvoy. Completano il cast nomi noti ed interessanti come Andrew Scott e Mark Gatiss, rispettivamente Moriarty e Mycroft nella mai troppo celebrata serie tv Sherlock.
ATTESA KUSA 40%

Ecco un’altro film su Frankestein, questa volta di produzione inglese e collocato nel corretto periodo storico, perciò in costume e con un cast che conta Daniel Radcliffe e James McAvoy. Interesse lontano miglia da qui, comunque.
ATTESA WELTALL 0%

.

Consigli per gli acquisti.

.

yamadaI MIEI VICINI YAMADA (DVD e BD già disponibili dal 06/04/16)

.
Un lungo percorso, che nel corso degli ultimi hanni è riuscito anche a portare il grande cinema d’animazione giapponese nei cinema italiani, è giunto alla fine: con I Miei Vicini Yamada infatti, tutti i film dello Studio Ghibli (di Miyazaki e non, quindi) sono stati pubblicati ufficialmente in Italia, e anche in questo caso in edizioni molto simili alle precedenti.
* DVD * VIDEO: 1.85:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Gia Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita / Ita non udenti – EXTRA: Trailer e spot, Storyboard – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY* VIDEO: 1.85:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Gia DTS HD 5.1 – SOTT: Ita / Ita non udenti – EXTRA: Trailer e spot, Storyboard, I segreti del film – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO

.

pontedellespieIL PONTE DELLE SPIE (DVD e BD già disponibili dal 07/04/16)

.
So che tutti aspettate con ansia l’uscita dell’ultimo capitolo di Star Wars ma, lo scorso dicembre, un altro grande film ha fatto capolino nelle sale ed ora ci apprestiamo ad accoglierlo anche nelle sue edizioni casalinghe. Si tratta de Il Ponte delle Spie di Steven Spielberg che, dati alla mano, sembra avere una marcia in più negli extra nella sua versione Bluray.
* DVD * VIDEO: 2.40:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ing Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita / Ing – EXTRA: Un caso durante la guerra fredda, Titoli di coda – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA
* BLURAY * VIDEO: 2.40:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita DTS 5.1, Ing DTS HD 7.1 – SOTT: Ita / Ing – EXTRA: Un caso durante la guerra fredda, Berlino 1961: ricreare il muro, Aereo spia U-2, Uno sguardo all’altro finale, Titoli di coda – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO
.
.
.

591