Aperitivo a Grado

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.wordpress.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite heome-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Ma non possiamo più trascurare l’importanza delle serie TV alle quali dedichiamo Derive Seriali, una sezione apposita curata da :A:, scrittore, sceneggiatore e nerd impenitente. Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Al cinema e non solo.

.

babydriverBABY DRIVER
di Edgar Wright

.
Auricolari nelle orecchie, una canzone sempre sulle labbra, Baby è tanto giovane quanto un asso al volante ed il suo talento non poteva che attirare le attenzioni di un boss intenzionato a pareggiare un grosso debito contratto dal giovane utilizzandolo come autista in grosse rapine da lui organizzate.
Edgar Wright colpisce nel segno portandoci tutti a guardare verso un altro bersaglio mentre con estrema sicurezza punta al vero obiettivo: il primo adrenalinico impatto ci porta a credere di trovarci in una pellicola ad alto tasso adrenalinico contrassegnata da inseguimenti in auto e rapine, ed è più che vero. Ma oltre a questo e ad un variegato sottobosco criminale che fa da contrappunto al personaggio di Baby, faccia pulita da bravo ragazzo se non fosse per delle piccole cicatrici ricordo di un terribile incidente d’auto, c’è una struttura portante geneticamente musicale.
Baby Driver (il titolo, appunto, è una canzone di Simon and Garfunkel) è un film scritto e girato a ritmo di musica cosi come la vita del protagonista è scandita delle canzoni caricate sui tanti i-pod che tiene nelle tasche, una colonna sonora applicata ad una quotidianità sregolata ma che aspira ad essere ordinaria con tanto di ideale romantico incarnato nella bella e solare cameriera di cui si innamora.
La Musica tiene lontano il rumore (soprattutto il fischio continuo che lo perseguita fin dall’incidente) e tutte le parole supeflue, diventando il linguaggio prepotente per comunicare con il mondo.
In definitiva Edgar Wright, come già nelle sue pellicole precedenti, confeziona in maniera quasi impeccabile un atto d’amore verso il cinema di genere ma soprattutto un atto d’amore verso la musica tutta, senza differenza di genere o formato (analogica e digitale convivono in questo film, ed è una cosa bellissima).
E’ assodato che non potremo mai sapere come sarebbe stato l’Ant-Man concepito da Edgar Wright, ma se abbandonare quel progetto ha portato alla genesi di questo piccolo gioiello cult che è Baby Driver, allora ci sta bene così.
GRADIMENTO WELTALL 85%

.

Brevemente in sala.

.

appuntamentoalparcoAPPUNTAMENTO AL PARCO (Hampstead)
di Joel Hopkins

.
Una vedova americana trascorre la sua vuota esistenza nel suo bell’appartamento nel lussuoso quartiere di Hampstead, in prossimita’ di Hampstead Heath, uno dei parchi piu’ belli di Londra. Finche’ un giorno non assiste all’aggressione di un uomo da parte di un gruppo di teppistelli. Scoprira’ che l’uomo abita da molti anni in un baracca all’interno del parco e come da copione se ne innamorera’. Amore che la spingera’ a combattere insieme a  lui una battaglia civile contro chi vuole costruire palazzi di lusso proprio dove lui ha la baracca. Diane Keaton e Brendan Gleeson sono gli interpreti di questa commedia romantica inglese che solo per l’ambientazione (il quartiere di Hampstead e’ uno dei piu’ belli e ricchi di Londra) ha tutta la mia attenzione. Ma si puo’ tranquillamente attendere per una visione casalinga.
ATTESA KUSA 40%
.
Commedia romantica che, sulla carta, pare scritta con il pilota automatico e quindi forse fin troppo prevedibile e scontata. Meglio evitare.
ATTESA WELTALL 0%

.

barrysealBARRY SEAL – UNA STORIA AMERICANA (American Made)
di Doug Liman

.
Storia incredibile ma vera di Barry Seal, pilota e corriere della droga in Sudamerica. Assoldato dalla CIA dopo esser stato scoperto, diventera’ una figura chiave nell’Irangate e nell’operazione del governo USA contro i sandinisti in Nicaragua. Tom Cruise ritrova il regista di Edge of Tomorrow in quello che potremmo considerare il film della settimana, sempre che abbiate gia’ visto Baby Driver e non vogliate tornare a vederlo.
ATTESA KUSA 60%
.
Sicuramente se non avete visto Baby Driver DOVETE andare a vederlo. Ma se l’avete visto e non vi fidate di Barry Seal potreste recuperare Confessioni di una Mente Pericolosa, sorprendente esordio alla regia per George Clooney, dove si racconta la storia (forse) vera di Chuck Barris, conduttore tv reclutato a suo dire dalla CIA durante la Guerra Fredda.
ATTESA WELTALL 40%

.

cars3CARS 3
di Brian Fee

.
Terzo capitolo delle macchine parlanti, quando io mi domando ancora perche’ hanno fatto i primi due. Comunque qui il nostro beniamino (?!?) Saetta McQueen vede il suo primato nel mondo delle corse insidiato dalle nuove leve, che usano nuove tecnologie per vincere. Ci vorra’ una nuova “allenatrice” per fargli riscoprire le sue quailta’. Sbadigli di inutilita’.
ATTESA KUSA 0%
.
Di tutte le pellicole prodotte dalla Pixar, forse Cars (e in particolare il suo seguito) è stata una delle più deboli forse perchè, a differenza delle altre, puntava ad un target d’età molto basso. Questo terzo capitolo sembra parzialmente cambiare rotta ma, sfortunatamente, le scelte di doppiaggio italiano mi portano ad ignorare l’uscita in sala del film che sarà recuperato in home video.
ATTESA WELTALL 0%

.

leatherfaceLEATHERFACE
di Alexandre Baustillo, Julien Maury

.
Ed ecco arrivare un prequel di Texas Chainsaw Massacre, ovvero il nostrano Non aprite quella porta, in cui si racconta di come il mitico Leatherface sia diventato Leatherface. Noi stavamo bene pure senza.
ATTESA KUSA 0%
.
Leatherface arriva a poche settimane dalla triste scomparsa di Tobe Hopper che con il suo Texas Chainsaw Massacre firmò una pietra miliare dell’ horror, aprendo la strada al sottogenere “slasher” che è poi sopravvissuto fino ad oggi. Non ci è dato sapere quanto questo prequel possa rendere giustizia al film originale ma ci piace vedere in cabina di regia la telantuosa coppia francese formata da Alexandre Baustillo e Julien Maury che ci stupì in positivo qualche anno fa con il loro A l’interieur.
ATTESA WELTALL 50%

.

inquestoangolodimondoIN QUESTO ANGOLO DI MONDO
di Sunao Katabuchi

.
Primo titolo della quinta Stagione di Anime al Cinema, distribuito come sempre da Nexo Digital in collaborazione con Dynit. La pellicola racconta la storia di una giovane donna e sposa, sognatrice e piena di vita,  nel Giappone devastato dai bombardamenti alleati della Seconda Guerra Mondiale.
ATTESA KUSA 80%
.
Sempre un piacere vedere la Dynit ancora presente con una nuova stagione di uscite in sala, soprattutto se si inizia con un film che affronta il dramma della guerra attraverso gli occhi di una giovane donna.
ATTESA WELTALL 80%

.
.
.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
1.101