Aperitivo a Grado

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.wordpress.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite heome-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Ma non possiamo più trascurare l’importanza delle serie TV alle quali dedichiamo Derive Seriali, una sezione apposita curata da :A:, scrittore, sceneggiatore e nerd impenitente. Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Al cinema e non solo.

.

THE HAPPY PRINCE
di Rupert Everett

 

Gli ultimi giorni dello scrittore e artista Oscar Wilde, caduto in disgrazia dopo la condanna a due anni di prigione e di lavori forzati a causa della sua omosessualita’, senza soldi e malato, trascorsi in esilio a Napoli e a Parigi.

E’ un ritratto oscuro, appassionato e struggente quello che Rupert Everett fa di Oscar Wilde, preso non nei suo giorni di fama e gloria ma nel momento in cui l’ipocrita societa’ inglese gli aveva completamente voltato le spalle, ostracizzandolo per la sua omosessualita’, peraltro ben nota. E non risparmia nulla a se stesso o agli spettatori, in questa discesa agli inferi di una delle figure piu’ brillanti ed intelligenti, e al contempo controverse, della sua epoca.

Un personaggio che l’attore (qui anche regista e sceneggiatore), anche lui omosessuale dichiarato, ha sempre sentito molto vicino alla propria sensibilita’, e lo dimostra il fatto che ha interpretato le sue commedie al cinema, in Il marito Ideale e L’importanza di chiamarsi Ernest, e che ha ricoperto il ruolo dello scrittore nel dramma teatrale di successo The Judas Kiss. andato in scena a Londra e poi negli Stati Uniti. Dramma quest’ultimo che ha dato l’ispirazione e il coraggio all’attore per intraprendere l’impresa di realizzare questo film, un progetto portato avanti da anni con caparbieta’.  Everett infatti, nel mostrare il genio di Wilde nel suo momento di maggiore fragilita’, grazie ad un’interpretazione maiuscola riesce a restituirci l’umanita’ del personaggio, ritratto nei suoi vizi e nelle sue debolezze piuttosto che nel suo splendore, che emerge solo in alcuni lampi della memoria, o in alcune fugaci espressioni. Un gigante in disfacimento, morente e desolato, per cui non si puo’ che provare un sentimento di pieta’, e di profonda tristezza per il destino a cui e’ stato condannato.

GRADIMENTO KUSA 75%

.

Brevemente in sala.

.

Dal 19/04/18

.

ESCOBAR – IL FASCINO DEL MALE (Loving Pablo)
di Fernando Leon de Aranoa

.
La figura di Pablo Escobar è stata recentemente riportata in auge dalla apprezzata serie Netflix “Narcos” ed anche il cinema si accoda provando a raccontarne il complesso personaggio attraverso la lunga e travagliata relazione sentimentale tra il narcotrafficante e la giornalista Virginia Vallejo. Il film di Fernando Leon de Aranoa si concentra su questo rapporto complesso che porterà poi la donna a collaborare con le forze dell’ordine per far catturare Escobar
ATTESA WELTALL 0%
.
Gia’ avevo evitato la pur famosa e celebrata serie su Netflix per mancanza di interesse, quindi malgrado il notevole cast della pellicola di De Aranoa, che annovera tra i protagonisti Javier Bardem, Penelope Cruz e Peter Saasgard, evito pure questa.
ATTESA KUSA 0%

.

GHOST STORIES
di Andy Lyman, Jeremy Dyson

.
Film antologico incentrato su di un docente di psicologia, il professor Goodman, il cui scetticismo verso fenomeni paranormali viene messo alla prova quando riceve una lettera che lo invita a indagare su tre casi irrisolti la cui spiegazione va ben oltre quello che può essere definito razionale. Interessante film inglese con protagonista, tra gli altri, Martin Freeman che potrebbe intrattenerci in attesa di Infinity War.
ATTESA WELTALL 60%
.
Una delle due pellicole interessanti della settimana, questo Storie di Fantasmi e’ la trasposizione dell’omonima commedia teatrale andata in scena a Londra nel 2010, e riprende le atmosfere degli horror inglesi anni ’60-’70, con una storia a far da cornice a tre episodi “de paura”. Nel cast oltre al gia’ citato Martin “Watson” Freeman anche il giovane protagonista della serie Netflix The End of The F***ing World.
ATTESA KUSA 70%

.

IL MIO NOME E’ THOMAS
di Terence Hill

.
Il Mio Nome è Thomas è il nuovo film di e con Terence Hill. L’attore interpreta qui un motociclista vagabondo che decide di stabilirsi in un vecchio villaggio abbandonato nel sud della Spagna per leggere un libro (giuro!). La sua ricerca di quiete è però interrotta quando nella sua vita entra una ragazza bisognosa di aiuto. Ecco, al di la’ della natura televisiva del film che traspare molto bene dal trailer, non si capisce bene se questo progetto vuole essere un omaggio o una perculata alla carriera passata (e ben più memorabile) di Terence Hill.
ATTESA WELTALL 0%
.
Mi rifiuto di commentare questa pellicola e mi ritiro in un dignitoso silenzio.
ATTESA KUSA 0%

.

MOLLY’S GAME
di Aaron Sorkin

.
Ex promessa dello sci costretta al ritiro a causa di un grave infortunio, Molly Bloom diventa presto un nome importante nei circuiti del poker clandestino, arrivando ad avere ai suoi tavoli nomi importantissimi di Hollywood e perfino la mafia russa. Ed è proprio a causa di queste conoscenze che finisce per essere arrestata dall’FBI. Film biografico diretto da Aaron Sorkin ed intepretato dalla bellissima Jessica Chastain e da Idris Elba.
ATTESA WELTALL 70%
.
Il mio amato Sorkin scrive e,  per la prima volta, dirige pure la pellicola con protagonista Jessica Chastain. Per me e’ pure sufficiente, e lo metto leggermente al di sotto di Ghost Stories ma solo perche’ il genere e la storia mi attirano un po’ meno.
ATTESA KUSA 75%

.

IL TUTTOFARE
di Valerio Attanasio

.
Antonio è un giovane praticante in legge che, pur di ottenere un contratto nello studio del suo mentore, il giurista “Toti” Bellastella, finisce per fare per lui qualsiasi cosa, anche accettare di sposarne l’amante argentina per consentirle di ottenere la cittadinanza italiana. Naturalmente la cosa non potrà che portare sgradite conseguenze. Bisogna dire che preferiamo Castellitto davanti alla macchina da presa piuttosto che dietro e questa commedia italiana non pare neanche tanto malvagia ne’ becera come la media delle uscite nostrane ci ha tristemente abituato.
ATTESA WELTALL 55%

Devo ammettere anche io che tra le tante proposte del cinema nostrano questa non sembra malvagia, anche se io sono un po’ piu’ cauto nel giudizio e penso di poterlo aspettare per una visione casalinga.
ATTESA KUSA 40%

.

Dal 25/04/18

.

AVENGERS: INFINITY WAR
di Anthony Russo, Joe Russo

.
Il più grande esperimento di serializzazione al cinema mai realizzato arriva finalmente al suo culmine. Son passati 10 anni infatti dal primo Iron Man e film dopo film Marvel, Disney, Kevin Feige e tutti registi e attori che hanno partecipato a questo colossale progetto sono riusciti a creare quello che ormai viene universalmente riconosciuto come l’ MCU (Marvel Cinematic Universe). Ed ora tutti gli eroi si trovano uniti contro la minaccia di Thanos, il folle Titano che brama il potere assoluto delle Gemme dell’Infinito.
ATTESA WELTALL 100%
.
Inutile negarlo, questo e’ IL film del 2018 senza se e senza ma, quello che tutti aspettiamo ormai da anni e su cui ci sono aspettative di dimensioni SMISURATE. Ovviamente ci tuffiamo in sala carichi di entusiamo, sperando di non avere brutte sorprese, e che non vengano lasciate trame in sospeso in attesa del secondo capitolo ancora senza titolo, in programma per l’anno prossimo.
ATTESA KUSA 100%

.

LORO 1
di Paolo Sorrentino

.
Nuovo progetto biografico per Paolo Sorrentino che, dopo aver raccontato “la spettacolare vita di Giulio Andreotti” ne Il Divo, si concentra questa volta sulla figura di Silvio Berlusconi e sulla sua incredibile ascesa come imprenditore prima e politico poi. Il film sarà diviso in due parti e la seconda uscira il 10 maggio.
ATTESA WELTALL 95%
.
Notevole coraggio far uscire la nuova pellicola di Sorrentino dedicata a Mister B. proprio il giorno di Infinity War, ma probabilmente si punta sul fatto che il pubblico dei due film sia completamente diverso.  Anche se ho i miei dubbi. Almeno in una cosa pero’ i due film si assomigliano, ed e’ la divisione in due capitoli, anche se per il secondo di questo dovremo aspettare solo un paio di settimane.
ATTESA KUSA 0%

.

YOUTOPIA
di Berardo Carboni

.
Un farmacista realizzato professionalmente ed economicamente ma eterno insoddisfatto e ossessionato dal possedere anche quello che non può avere. Una madre che desidera la vita patinata delle star della tv ma che fatica a pagare il mutuo. Sua figlia che scopre come il suo corpo le permetta di guadagnare soldi facili su internet. Le vite di questi tre personaggi, destinate inevitabilmente a collidere, sono protagoniste nel film di Carboni che racconta le derive sociali e morali di internet nell’era dominata dai social network.
ATTESA WELTALL 0%
.
I social e la deriva morale,  di giovani e non, sono tristi protagonisti dell’attualita’. Il dubbio e’ se una pellicola di questo genere possa riuscire a riflettere adeguatamente su problemi cosi’ importanti.
ATTESA KUSA 0%

.
.
.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
753