Aperitivo a Grado

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Ma non possiamo più trascurare l’importanza delle serie TV alle quali dedichiamo Derive Seriali, una sezione apposita curata da :A:, scrittore, sceneggiatore e nerd impenitente. Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Brevemente in sala.

.

7 SCONOSCIUTI A EL ROYALE (Bad Times at the El Royale)
di Drew Goddard

.
Tra California e Nevada, tra gli anni ’60 e gli anni ’70, in un hotel che ha conosciuto  tempi migliori, si trovano sette anime perse per una fatidica nottata rivelatrice. Drew Goddard, regista di quel cult dell’horror che e’ Quella casa nel Bosco, dirige Jon Hamm, Dakota Johnson, Chris Hemsworth e la rivelazione Cynthia Erivo in una pellicola di genere che non nasconde certo le sue influenze pulp. Film della settimana con qualche interrogativo, poi si vedra’.
ATTESA KUSA 80%
.
Non dimentichiamo che è anche il film che ha aperto la Festa del Cinema di Roma ricevendo critiche abbastanza positive. Quindi, dopo un paio di settimane abbastanza fiacche, perchè non crederci?
ATTESA WELTALL 75%

.

EUFORIA (Euphoria)
di Valeria Golino

.
Al suo secondo film da regista dopo Miele del 2013, la Golino sceglie la storia di due fratelli, interpretati da Scamarcio e Mastrandrea, diversissimi tra loro ma in fondo molto uguali, illusi entrambi di avere il controllo completo delle proprie vite. Un segreto li riavvicinera’ e li portera’ a confrontarsi e conoscersi come mai prima.
ATTESA KUSA 40%
.
Attrice apprezzata da pubblico e critica, la Golino si cimenta nuovamente alla regia a due anni dal suo esordio. Non suscitava grande interesse allora, non ne suscita tanto neanche oggi.
ATTESA WELTALL 40%

.

FAHRENHEIT 11/9
di Michael Moore

.
Ribaltando i numeri del suo famoso docu-film sulla tragedia dell’11 settembre, Michael Moore prende stavolta di mira il presidente Trump: infatti la data che da’ il titolo stavolta e’ quella 9 Novembre 2016, giorno della sua elezione. Con i giornali e i media tutti puntati su uno dei presidenti piu’ discussi e discutibili della storia moderna, americana e non, il materiale sicuramente non manca. L’unico rischio e’ la ripetizione, e l’inutilita’ complessiva dell’operazione.
ATTESA KUSA 65%
.
Mai come in questo momento è fondamentale che cineasti come Michael Moore si attivino per scuotere le coscienze, soprattutto quelle che dormono profondamente mentre, quella da sempre definita “la più grande democrazia del mondo”, sta prendendo, da quel novembre del 2016, una deriva preoccupante.
ATTESA WELTALL 70%

.

HALLOWEEN
di David Gordon Green

.
40 anni dopo, tornano a confrontarsi Jamie Lee Curtis e Michael Myers. Tra storia del cinema dell’orrore e una profonda nostalgia, la curiosita’ non manca. Ma non abbastanza da entrare in sala
ATTESA KUSA 40%
.
Riportare Halloween di Carpenter al cinema per i suoi quarant’anni aveva sia una motivazione celebrativa che di promozione per questo film di David Gordon Green che si presenta come seguito diretto di uno dei film di genere più importanti di sempre e non solo. Quarant’anni son infatti passati dai sanguinosi eventi di quel tragico Halloween quando il folle Michael Myers, fuggito dal manicomio dove era detenuto, abbattè la sua furia omicida su alcuni adolescenti della sua città natale. Laurie, unica sopravvissuta, ha atteso quattro decenni il giorno in cui Michael sarebbe nuovamente fuggito e si è preparata adeguatamente per affrontare una volta per tutte il suo personalissimo boogeyman.
ATTESA WELTALL 60%

.

LA DISEDUCAZIONE DI CAMERON POST (The Miseducation of Cameron Post)
di Desiree Akhavan

.
Cameron viene mandata in un centro religioso per essere “riprogrammata”, viste le sue tendenze omosessuali. Li’stringe amicizia con Jane e Adam, due ragazzi insieme ai quali si ribellera’ al lavaggio del cervello del centro, e tornera’ ad affermare la propria identita’, sessuale e non. Chloe Moretz come interprete e il tema mi attraggono parecchio.
ATTESA KUSA 60%
.
La religione e i suoi dogmi che vogliono “correggere” le persone è un tema che non diventa mai vecchio. Allo stesso modo non invecchia la necessità delle forme d’arte di raccontarne l’assurdità.
ATTESA WELTALL 50%

.

UNO DI FAMIGLIA
di Alessio Maria Federici

.
Nella Commedia Italiana della Settimana, un mite insegnante di dizione salva la vita ad un suo allievo ignorando che quest’ultimo e’ il figlio di  una potente famiglia della malavita calabrese. Lui e la sua fidanzata si ritroveranno cosi’ loro malgrado al centro delle invadenti attenzioni del boss e di tutti i suoi parenti ed affiliati.
ATTESA KUSA 0%
.
Commedia e malavita, un’accoppiata che funziona sempre. Bene tutti ma passo volentieri.
ATTESA WELTALL 0%

.
.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
241