Aperitivo a Grado
facebook

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Brevemente in sala.

.

AD ASTRA
di James Gray

.
Brad Pitt in un film di fantascienza intimista, metafisica e filosofica, genere ormai in voga dopo Arrival, Interstellar e Gravity. E non sempre con esiti brillanti. Qui abbiamo il bel Brad nei panni di Roy McBride, astronauta inviato nello spazio per cercare il padre, interpretato da Tommy Lee Jones, scomparso sedici anni prima durante una missione. Il regista James Gray, autore di Two Lovers e di The Yards, dice di essersi ispirato a Apocalypse Now come idea, per un film che e’ una ricerca interiore ed esteriore … vedremo. Film della settimana, con moderazione.
ATTESA KUSA 70%
.
Graditissimo ritorno di un notevole regista che ha saputo ritagliarsi, con merito, un posto speciale nel cuore di tanti cinefili. Il fatto che poi a questo giro affronti il genere fantascientifico è solo un valore aggiunto.
ATTESA WELTALL 75%

.

RAMBO, LAST BLOOD
di Adrian Grunberg

.
Rimba oltre ogni limite, Sylvester Stallone continua incredibilmente a fare film sui due personaggi per cui e’ diventato famoso. Stavolta abbiamo l’ultima (?!?!?) avventura di John Rambo, tornato a casa dopo le avventure in giro per il mondo. Altro che quota 100 o Fornero, qua va pensionato forzatamente, vi prego.
ATTESA KUSA 0%
.
A Stallone si vuole un gran bene ma davero è difficile immaginare cosa possa esserci di buono in questo mantenere in vita vecchi franchise manco fosse il peggior accanimento terapeutico.
ATTESA WELTALL 40%

.

SHAUN, VITA DA PECORA: FARMAGEDDON – IL FILM
di Will Becher, Richard Phelan

.
Spin-off di Wallace and Gromit, Shaun the Sheep e’ una serie britannica animata in stop-motion prodotta dalla premiatissima ditta della Aardman Animations. Il secondo lungometraggio d’animazione approda al cinema con un pubblico assicurato, quello dei piu’ piccoli e dei fan piu’ agguerriti.Pur non  appartenendo a nessuna delle due categorie,  partecipo con il pensiero.
ATTESA KUSA 60%
.
Fantascienza, Stallone e perchè no, anche un po’ di animazione in stop-motion che non guasta e mai dispiace.
ATTESA WELTALL 60%

.

VIVERE
di Francesca Archibugi

.
Una famiglia romana, mamma papà e bimba di sei anni, vede i suoi equilibri scombussolati dall’arrivo di Mary Ann, ragazza alla pari irlandese, studentessa d’arte e baby sitter per la figlia.
ATTESA KUSA 0%
.
Ma facciamo pure a meno della famiglia italiana con i suoi problemi.
ATTESA WELTALL 0%

.

YESTERDAY
di Danny Boyle

.
Danny Boyle alla regia della favola di cui e’ protagonista il giovane cantautore Jack Malik, che si ritrova in un bizzarro mondo in cui nessuno ha mai sentito parlare dei Beatles a parte lui. La tentazione di prendersi il merito di splendide canzoni scritte dai Fab Four e’ forte, e Jack infatti non sa resistere, diventando in breve famosissimo. L’unico rischio e’ perdere la sua piu’ cara amica, interpretata da Lily James. Curioso e romantico, anche se esce con troppo ritardo sui nostri schermi, visto che la sua uscita era gia’ prevista per lo scorso luglio.
ATTESA KUSA 65%
.
Il mio illustre collega centra il bersaglio, un film romantico senza dimenticare che avrà un’eccellente colonna sonora. Il problema è che non tollero più Danny Boyle.
ATTESA WELTALL 0%

.
.
.

524