Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.wordpress.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Ma non possiamo più trascurare l’importanza delle serie TV alle quali dedichiamo Derive Seriali, una sezione apposita curata da :A:, scrittore, sceneggiatore e nerd impenitente. Giunti a fine stagione cinematografica, in attesa di riprendere le pubblicazioni a settebre, ecco le nostre personalissime classifiche:

.

Il classificone di WELTALL.

.

01. Inside Out

01_InsideOut
Viaggio attraverso i meccanismi che regolano la mente umana, ma anche racconto di crescita e formazione dal forte impatto emotivo, Inside Out è l’ennesimo esempio di come la Pixar abbia trovato il perfetto equilibrio nella stratificazione tematica delle sue pellicole, accessibili a tutti e più impegnate per chi vuole andare oltre la superficie.

.

02. Il Caso Spotlight

02_Spotlight
Film d’inchiesta giornalistico come vorremmo vedere più spesso, regia essenziale, splendide performance attoriali e una sceneggiatura che scandisce i tempi al secondo. La tematica è attuale, terribile e disturbante ma non si può nascondere la testa sotto la sabbia e far finta di nulla.

.

03. Captain America – Civil War

03_Cap Civil War
I fratelli Russo superano anche il materiale originale di Mark Millar e la Civil War cinematografica diventa anche il miglior cinecomics a memoria d’uomo. Tanta azione ma soprattutto un conflitto che nasce dal dilemma: agire per ciò che riteniamo giusto, ci pone al di sopra della legge e delle conseguenze delle nostre azioni?

.

04. The Hateful Eight

04_Hateful8
Ottavo film per Quentin Tarantino ed ancora una volta l’eclettico regista gioca con i generi da vero amante della Settima Arte: costruisce un background western ma imbastisce un giallo da camera potentissimo con tanto di esplosione di violenza finale degna del teatro Grand Guignol.

.

05. Lo Chiamavano Jeeg Robot

05_JeegRobot
E quando hai smesso di credere che il cinema italiano sia ormai incapace di sfornare pellicole di genere, ecco che salta fuori Lo Chiamavano Jeeg Robot. Il riferimento al personaggio di Go Nagai sta (quasi) tutto li perchè per il resto ci si ispira alle figure classiche del comics supereroistico americano. Il risultato è imperfetto ma encomiabile sotto gran parte dei punti di vista.

.

06. Il Ponte delle Spie

06_Ponte delle Spie
Anche durante al Guerra Fredda è possibile garantire giustizia per chiunque? Personaggi realmente esistiti, fatti realmente accaduti, in mano ad un Maestro come Steven Spielberg diventano un film di solidità invidiabile.

.

07. Ave, Cesare!

07_Ave Cesare
I Coen fanno cinema omaggiando il Cinema. C’è davvero poco altro da aggiungere.

.

08. Il Viaggio di Arlo

08_Arlo
E chi si aspettava che nella medesima stagione cinematografica la Pixar sarebbe riuscita a piazzare un’altra piccola perla, più semplice rispetto a Inside Out ma con un cuore grande così. Tecnicamente poi è da occhi fuori dalle orbite.

.

09. Deadpool

09_Deadpool
Se avete visto X-Men Apocalisse, avrete capito che la Fox vuole buttare nel cesso tutto il franchise. E’ un peccato infatti che Deadpool sia legato a quella “famiglia” perchè a differenza della pellicola di Bryan Singer qui ci troviamo di fronte ad un cinecomics fatto come si deve, fedele al personaggio e in grado di sfruttarne tutte le folli sfacettature senza prendersi mai sul serio. Top.

.

10. Veloce come il Vento

10_Velocecomeilvento
Un’altra piccola pellicola italiana, un’altra piccola perla da scoprire. Una storia vera ambientata nel mondo delle corse, scritta bene, girata meglio e impreziosita da un grandissimo Stefano Accorsi adeguatamente imbruttito per l’occasione.

.

Il classificone di KUSA.

 

1. Il Caso Spotlight

spotlight_film_2015

Cinema d’impegno in linea con i capisaldi anni ’70, che ci mostra il volto degli Stati Uniti che più ci piace. Un ottimo cast di attori per un film corale,  asciutto e senza fronzoli che mostra quello che potrebbe e dovrebbe essere la vera stampa, indipendente, investigativa e a difesa della verità  ad ogni costo.

If it takes a village to raise a child, it takes a village to abuse one.

.

2. Sicario

sicario-movie1

Discesa agli inferi di una giovane agente FBI in cerca di giustizia, che suo malgrado si ritrova ben presto in una zona d’ombra morale,  dove concetti come bene e male o legalità e illegalità perdono completamente di significato. Con un terzetto d’attori ( Blunt, Brolin e Del Toro) eccezionale e una fotografia che imprime tono ed atmosfera a tutta la pellicola.

You’re asking me how a watch works.
For now we’ll just keep an eye on the time.

.

3. Deadpool

deadpool_2

Interpretazione della vita di Ryan Reynolds nei panni del “Mercenario chiaccherone” e  dimostrazione che quando si tratta di cinecomics c’é ancora molto da dire, se si usano passione e rispetto per il materiale d’origine. Sia Civil War che il film su Deadpool lo hanno ampiamente dimostrato, e la mia scelta di mettere solo il secondo in classifica e’ per premiare il coraggio dimostrato da tutte le persone coinvolte in un progetto potenzialmente rischioso come questo.

A fourth wall break INSIDE a fourth wall break? That’s like, sixteen walls.

.

4. The Martian

The-martian_ok1

Quando pensavi che il vecchio Ridley Scott fosse ormai perduto, lui ti tira fuori una pellicola di fantascienza dove la scienza ha tutto lo spazio che merita,  per la gioia di tutti i geek del mondo. Ispirandosi all’Apollo 13 di Ron Howard, l’avventura marziana di un Matt Damon in ottima forma coniuga in maniera perfetta humour, botanica,  esplorazione spaziale  e … disco-music!

I don’t want to come off as arrogant here,
but I’m the greatest botanist on this planet.

.

5. Perfetti Sconosciuti

perfetti-sconosciuti2

Metti una sera a cena un gruppo d’amici, i loro cellulari e un gioco che pian piano diventa molto serio … variante più che riuscita di un classico del cinema italiano, quello “conviviale”, Perfetti Sconosciuti è di fatto una commedia teatrale, piena di buoni spunti, bravi interpreti, e un finale conciliatorio ma non troppo. Insieme a Lo chiamavano Jeeg Robot e Veloce come il vento, presenti nella classifica del mio collega e che io purtroppo ho perso in sala, il film di Genovese costituisce una bella boccata d’ossigeno per il cinema italiano.

Non voglio che finiamo come Barbie e Ken: tu tutta rifatta e io senza palle.

.

6. La Canzone Del Mare
canzone_del_mare_04-1000x600

La poesia dei disegni di Tomm Moore al servizio di una storia che mescola fiaba e leggenda, pescando a piene mani dalla tradizione e dal folklore della magica Irlanda. Ben poco da aggiungere se non invitare grandi e piccini a perdersi in un disegno che potrebbe sembrare d’altri tempi ma che parla direttamente al cuore come e più di certe acclamate pellicole di Pixar & co.

Holey Moley!

.

 7. La Grande Scommessa

margotrobbie-xlarge1

Come si può rendere attraente e divertente la crisi finanziaria che ha squassato l’economia mondiale e di cui tutti ancora stiamo pagando le conseguenze? Imitando il nostro amico Deadpool e rompendo la quarta parete per far spiegare i punti critici a personaggi famosi, sia del mondo dello spettacolo che non. E costruendo una sceneggiatura ad orologeria per una storia dove chi  alla fine ha vinto sa di averlo fatto sulle spalle di persone che hanno perso casa e lavoro.

So, here’s Margot Robbie in a bubble bath to explain:
[..] Whenever you hear subprime, think SHIT

.

8 – 10 Cloverfield Lane

10-cloverfield-lane-3

Mal distribuito e assai sottovalutato, questo NON sequel di Cloverfield è un claustrofobico dramma da camera con un gigantesco John Goodman e una perfetta Mary Elizabeth Winstead. Un tesissimo thriller giocato tra le 4 pareti di un bunker anti-atomico che ci mette in prima persona nei panni della protagonista, vittima di un pazzo omicida oppure scampata grazie al suo aiuto ad una catastrofe mondiale.

I accept your apology

.

9. Suffragette

carey_mulligan_suffragette

La battaglia per ottenere il voto delle donne nell’Inghilterra dei primi del Novecento, vista attraverso gli occhi dei suoi “soldati semplici”: giovani donne, mogli e madri, di ogni estrazione sociale, con ben poco da perdere perchè schiacciate da un sistema maschilista ed oppressivo deciso a non cedere dalle proprie posizioni. Grande interpretazione della protagonista Carey Mulligan e di tutto il cast femminile,  per una storia vibrante ed intensa di lotta per i diritti civili,  che ora diamo per scontati ma che spesso sono costati la vita a chi ci ha preceduto.

We’re half the human race, you can’t stop us all.

.

10. Steve Jobs

steve-jobs_1

La controversa e (per alcuni) geniale figura di Steve Jobs vista attraverso la brillante penna dello sceneggiatore  Aaron Sorkin (che però con The Social Network aveva fatto di meglio) e le ottime interpretazioni di Michael Fassbender nei panni del genio di Cupertino e di Kate Winslet in quelli della sua fedelissima assistente e confidente. Geniale a mio avviso l’idea di raccontare il personaggio attraverso tre dietro le quinte di altrettante presentazioni fondamentali per la carriera di Jobs, meno riuscita la parte del suo rapporto con la figlia.

It’s not binary. You can be decent AND gifted at the same time.

.

EVENTI SPECIALI :

.

SHERLOCK HOLMES – LA SPOSA ABOMINEVOLE

Sherlock-The-Abominable-Bride_3

Approda finalmente al cinema la versione moderna del detective più famoso della letteratura, interpretato in maniera impareggiabile da Benedict Cumberbatch nei panni di Sherlock Holmes e da Martin Freeman in quelli di John Watson, prodotta dalla BBC e nata dalle geniali menti di Mark Gatiss e Steven Moffat. Sale piene, spettacoli aggiunti e grande successo di pubblico sottolineano (come se ancora ce ne fosse bisogno) che il confine tra cinema e televisione è ormai  pressochè inesistente.

.

HAMLET

Benedict-Cumberbatch-Hamlet_500x268

Evento della stagione teatrale londinese 2015, approda anche nelle nostre sale l’Amleto con protagonista Benedict Cumberbatch in versione originale sottotitolata in italiano, e le sale si riempiono neanche si trattasse di un blockbuster statunitense. Potere delle agguerrite fan di Cumberbatch ma anche segno che,  malgrado un comprensibile scetticismo,  teatro di qualità e cinema sono un binomio praticabile anche qui in Italia, e che gli sforzi di chi ci ha creduto come Nexo Digital sono stati premiati.

.
.
.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
159