Aperitivo a Grado

Cividale Castelmonte 2011 – 7/9 ottobre 2011

facebook
cividal ecastelmonteMancano pochi giorni alla 34.a edizione della cronoscalata Cividale Castelmonte e la Scuderia Red White è già da tempo al lavoro per assicurare un grande spettacolo al pubblico ed una gara degna del blasone della manifestazione ai concorrenti.
Infatti la gara, la cui prima edizione è datata 1959, è stata inserita da qualche anno tra gli “eventi” sportivi e turistici della Regione Friuli Venezia Giulia e, da sempre, è appuntamento fisso della Città di Cividale.
Unica del suo genere, la Cividale – Castelmonte, con i suoi oltre 6 km. di curve, tornanti, salti e tratti veloci è una gara con cui tutti i piloti, prima o poi, si vogliono confrontare; temuta e rispettata per la difficoltà e l’impegno richiesto, che va profuso a mani basse in quei pochi minuti, poco più di 3, di adrenalina pura.
Unica anche perché parte da una città “gioiello”, da pochi mesi (25 giugno 2011) entrata a far parte della lista dei patrimoni mondiali dell’umanità protetti dall’Unesco, e arriva ai piedi dell’altrettanto affascinante e meraviglioso Santuario di Castelmonte, territorio del piccolo ma “appassionato” Comune di Prepotto.
Qualche dato estrapolato dalla scheda tecnica a riprova della validità del tracciato ?
Lunghezza km 6,6 – Curve n. 34 – Tornanti n.6 – Dossi n.1 – Varianti n.1 – Chicane n.1; il tutto da percorrere alla velocità media di oltre 120 km orari.
Gli oltre 225 iscritti dell’edizione 2010, uniti alle validità che spaziano dal Trofeo Italiano della Velocità in Montagna, ai Campionati Assoluti Austriaco e Sloveno, al Trofeo della Fia (Federazione Internazionale dell’Automobile) dell’Europa Centrale, ai Campionati di Zona, per continuare con l’interessante Campionato riservato alle vetture prodotte dalla KTM, la nota casa austriaca di moto, chiamate X BOW, sono il miglior biglietto da visita che si possa avere.
Il tutto, sia per le Auto Storiche, assolutamente da non confondere con le auto d’epoca destinate alle sfilate per così dire di “bellezza” automobilistica, sia per le Auto Moderne tra le quali si possono annoverare dei veri pezzi unici che, oramai, solo nelle gare di velocità in salita è possibile ammirare.
Se gli italiani sino ad oggi l’hanno spuntata nella classifica assoluta con le loro vetture prototipo, Denny Zardo nel 2010, o formula a ruote scoperte, Franco Cinelli nel 2008 e 2009, così non si può dire nelle categorie di vetture con carrozzeria “chiusa” dove sempre più accesa è la sfida con gli austriaci, vincitori assoluti per quanto riguarda il tifo dei sostenitori presenti, e gli sloveni che certo non stanno a guardare.
Dal 2005, abbandonato l’affollato mese di Luglio, la competizione, si svolge a Ottobre, scelta vincente sia per la competizione, che per la presenza turistica altrimenti, decisamente scarsa in tal periodo, con le verifiche delle vetture e dei concorrenti previste nella giornata di venerdì 7; sabato 8 si disputeranno i 2 turni di prove ufficiali; domenica 9 la gara su 2 manche con il gran finale delle premiazioni a Castelmonte.
Come si suol dire: un appuntamento da annotare sulla propria agenda dello spettacolo e divertimento e al quale non si può proprio mancare !
1.077