Aperitivo a Grado

Cividale: Gubana day, la sfida sarà con il frustingo, dolce delle Marche – 24/26 febbraio 2017

facebook

gubana dayE’ all’insegna della solidarietà con le popolazioni terremotate del centro Italia la 12^ edizione del concorso Gubana day – premio Bepi Tosolini, in programma dal 24 al 26 febbraio. La scelta del dolce sfidante la gubana, infatti, è caduta su una specialità del Piceno (Marche) che ha origini preromane, probabilmente etrusche: il frustingo, prelibatezza a base di frutta secca e fichi che i romani chiamavano ‘panis picentinus’ e ne erano ghiotti.
La disfida prenderà il via venerdì 24 febbraio alle ore 18.30 presso il Caffè S. Marco di Cividale (organizzatore dell’evento) con la riunione della giuria tecnica che valuterà i dolci concorrenti. Dopo aver coinvolto specialità di confine e del centro Europa, dallo scorso anno, con la chiamata a regolar tenzone del panforte di Siena, il concorso si è aperto ai tipici dolci italici. La gubana, infatti, ha sfidato sinora presniz goriziano, putizza triestina, reindling carinziano, orehnjaca istriana, strudel sappadino, tiramisù carnico e bisiaco, sacher torte e, appunto, il panforte senese. Ora l’”avversario” giunge dalle Marche con tutta la sua semplicità ma anche la sua lunga storia.
Ecco i nomi dei giurati di questa edizione: i giornalisti Giuseppe Longo, Mariarosa Rigotti, Stefano Cosma, Eliana Mogorovich, Gianni Pistrini il maestro pasticcere del Civiform Franco Pittia, la direttrice della scuola di cucina ‘Mestoli e Padelle’ Micol Pisa, le marchigiane doc Barbara Marcozzi, imprenditrice di Campofilone, e Susanna Cardinali, udinese d’adozione, oltre a Lisa Tosolini in rappresentanza dello sponsor.

Ed ecco i concorrenti della 12^ edizione: per le gubane ‘Giuditta Teresa’, ‘Dorbolò’, ‘Dall’Ava’, tutte di S. Pietro al Natisone, Margutti di Stregna, ‘Panificio Cattarossi’, ‘Vogrig’, ‘Panificio del Foro’ e panificio Del Fabbro di Cividale; per il frustingo Forneria Tassotti, Panificio Pierantozzi & Amabili, Pasticceria Vannicola, Forno Marozzi, Forno Tranquilli, tutti della provincia di Ascoli Piceno, e Gran Forno Malavolta della provincia di Fermo.

La giuria procederà alla valutazione ‘alla cieca’ e a porte chiuse delle gubane e dei frustingo sulla base di una serie di elementi che concorreranno a darne un giudizio complessivo; sabato e domenica successivi, invece, sempre nel medesimo locale, i dolci saranno serviti in degustazione gratuita e toccherà così agli avventori valutare e votare tramite un’apposita scheda quale delle due specialità preferiscono. I verdetti così raggiunti (quello della giuria tecnica e quello della ‘giuria popolare’) verranno resi noti lunedì 27 febbraio con la proclamazione del vincitore (o dei vincitori) e la premiazione da parte della distilleria Bepi Tosolini, sponsor dell’iniziativa.

883