Aperitivo a Grado

Cividale: Nuoto special olympics, 100 atleti in competizione

Giochi_Reg_Nuoto_Special_Olympics_2CIVIDALE – Si sono svolti nel weekend del 4 e del 18 marzo i Giochi Regionali di Nuoto di Special Olympics. Ospitati nelle piscine di Aviano, per la fase preliminare, e di Cividale del Friuli per quella finale, un centinaio di atleti si sono sfidati in vasca davanti a una nutrita folla di genitori, volontari e amici, che hanno assiepato gli spazi in tribuna.

Dopo la consueta cerimonia di apertura, con la sfilata di presentazione degli otto team presenti, l’inno nazionale e il giuramento dell’atleta Special Olympics (“Che io possa vincere, ma se non ci riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze”) sono iniziate le gare che hanno visto protagonisti gli atleti sia nelle corte distanze (10-15metri) che in gare lunghe dai 200 ai 400 metri.

Alla fine delle gare, comunque, le emozioni per gli atleti non erano ancora finite; per tutti, indipendentemente dal piazzamento, medaglie e coppe direttamente dall’assessore allo sport del Comune di Cividale, Giuseppe Ruolo, e un rinfresco ospiti della palestra del Civiform di Cividale (gestita dalla Sport Management), con un banchetto di ristoro allestito da volontari e famiglie.

Il movimento in regione conta 11 Team ben distribuiti sul territorio, dalla Carnia a Trieste passando per la bassa friulana e il pordenonese; oltre 130 atleti con una cinquantina fra dirigenti e tecnici seguono uno programma di allenamento in varie discipline: in regione, oltre a nuoto ed atletica, regine delle attività per numero di partecipanti, vengono praticati anche bocce, calcio, bowling, scherma, equitazione e basket. In quest’ultima disciplina è fresca la convocazione di un rappresentante regionale, Igor Paunovic di Gorizia, nella nazionale di Basket che rappresenterà l’Italia ai prossimi Giochi Mondiali Special Olympics in programma a Dubai nel 2019.

Special Olympics, fondato negli Usa da Eunice Kennedy Shriver nel 1968, compie quest’anno mezzo secolo di vita: propone ed organizza allenamenti ed eventi per persone con disabilità intellettiva e per ogni livello di abilità ed è presente in oltre 170 paesi contando più di 4.500.000 atleti in tutto il mondo. Attraverso il percorso di allenamento e confronto sportivo, il movimento si pone come obbiettivo quello di sviluppare ed accrescere il benessere fisico degli atleti, ma anche la propria autonomia e le relazioni con i volontari e tutta la comunità.

L’attività del Team Regionale Special Olympics tornerà in moto il prossimo 7 aprile, data nella quale sono previsti i Giochi Regionali di Bocce che si terranno alla Bocciofila Adegliacchese di Tavagnacco, per poi proseguire a cadenza mensile con i Giochi Regionali di Atletica e di Bowling.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
817