Aperitivo a Grado

Cividale: si torna nel medioevo con il Palio di san Donato – 23/25 ago 2019

facebook

I borghi e i gruppi storici del Palio mettono in scena cinque episodi della vita di Marquardo nei suggestivi luoghi del Palio, da un’idea dell’Associazione Studium de Cividatum.
Testo da documenti dell’epoca a cura di Luca Altavilla e Sandro Carpini con il contributo di Franco Fornasaro.

Venerdì 23
Dalle 18.30
Le TAVERNE accolgono i forestieri mentre le vie e le piazze si illuminano di colore e si animano di festa con cortei, tamburi, musici, animazioni, giocolieri, menestrelli e sputafuoco.

Alle 21.00
ACCOGLIENZA DEL PALIO NEL DUOMO e BENEDIZIONE DELLA CITTA’ CON LE RELIQUE DEL SANTO PATRONO DONATO:
dalla chiesa di San Pietro ai Volti il Palio, scortato da tamburi e armigeri, accompagnato da cortei di nobili e popolani, attraversa i borghi aprendo ufficialmente il torneo cittadino.

Alle 22.30
SPETTACOLO DEI TAMBURI MEDIOEVALI DI CIVIDALE

Sabato 24
Dalle 9.30
XIII TORNEO COMANDANTE MARK:
gara internazionale itinerante di tiro d’arco storico nelle poste di piazza Duomo, Giardino Costantini (Borgo Duomo), Mulinuss (Borgo San Pietro), Castello Canussio (Borgo San Domenico), Giardino del Convitto Nazionale Paolo Diacono e Campo degli Armati di Via San Lazzaro (Borgo di Ponte), Ex Orto delle Orsoline (Borgo Brossana), a cura del Gruppo Storico Forojuliense.
(In caso di maltempo le gare si svolgeranno nella Palestra Martiri della Libertà, Via Udine 2).
Alle 15.00Premiazione in Piazza Paolo Diacono.
Dalla tarda mattinata le TAVERNE offrono agli avventori prelibatezze medievali accompagnate da bevande e infusi aromatizzati, mentre le voci dei mercanti attirano i visitatori verso i ricchi e colorati banchi dei MERCATINI medievali dislocati lungo le piazze della città.

Dalle 15.30
fino a notte fonda SPETTACOLI nelle vie e nelle piazze cittadine: giullari, giocolieri, tamburi, musici, cavalieri nella libera e giocosa follia di un giorno di festa.

Alle 16.15
GARA DI TIRO CON L’ARCO, la cronaca della gara sarà intervallata da brevi cenni storici sull’arte del tiro con l’arco e balestra a cura del Gruppo Storico Forojuliense. La gara è valida per l’assegnazione del Palio di San Donato.
(In caso di maltempo le gare si svolgeranno nella Palestra Martiri della Libertà, Via Udine 2).

Alle 17.45
CORTEO PATRIARCALE: donzelle, nobili e cavalieri, armigeri e popolani accompagnano i campioni dei borghi che si contenderanno il Palio.

Dalle 18.00
lungo le vie della Città Ducale GARA DI CORSA PEDESTRE A STAFFETTA «TROFEO DEI BORGHI DI CIVIDALE».
Avvincente rievocazione della tradizionale staffetta tra fanciulli e campioni di ogni Borgo a cura dell’ACLI Cividale. La gara è valida per l’assegnazione del Palio di San Donato.

Alle 19.15
Premiazioni della corsa.

Alle 22.30
MAGNIFICHE RULLATE DI BATTAGLIA con i Tamburi Medioevali di Cividale, i Lupi Feritas-Tamburi di Valvasone, i Tamburi della Dama Castellana di Conegliano e i Tamburi Leon Coronato di Spilimbergo.

Domenica 25
Alle 10.30
nel Duomo di Santa Maria Assunta SANTA MESSA SOLENNE IN ONORE DI SAN DONATO PATRONO DELLA CITTÀ. Per l’occasione nella Chiesa è esposto il busto reliquiario del Santo, opera di oreficeria del XIV secolo.

Alle 11.30
presso il Duomo Onori al «Palio di San Donato» e CORTEO SOLENNE lungo le vie della Città.
Nell’occasione dai campanili dei cinque borghi risuoneranno le tradizionali melodie cividalesi eseguite dagli Scampinotadôrs di Rualis.

Dalla tarda mattinata
TAVERNE e MERCATINI medievali aperti.

Dalle 15.00
fino a notte fonda SPETTACOLI nelle vie e nelle piazze cittadine: giullari, giocolieri, tamburi, musici, cavalieri nella libera e giocosa follia di un giorno di festa.

Dalle 16.15
TENZONE DELLA CELATA CON L’ARCO. A seguire GARA DI TIRO CON LA BALESTRA la gara è valida per l’assegnazione del Palio di San Donato. La cronaca della gara sarà intervallata da brevi cenni storici sull’arte
del tiro con l’arco e la balestra, a cura del Gruppo Storico Forojuliense. (In caso di maltempo le gare si svolgeranno nella Palestra Martiri della Libertà, Via Udine 2).

Al termine della gara
giunge in piazza il PALIO DI SAN DONATO scortato da tamburi e armigeri e accompagnato da nobili e popolani per essere assegnato al Borgo vincitore.

A seguire
L’AQUILA E LA SPADA – MARQUARDO DI RANDECK E IL SUO TEMPO, COMMIATO E OMAGGIO AL PRINCIPE DELLA PATRIA DEL FRIULI accompagnato dalla Corale Antonio Foraboschi

A seguire
TENZONE DELLA CELATA CON LA BALESTRA.
Sfida tra i campioni dei borghi che si contenderanno, con il sostegno dei rumorosi e coloratissimi borghigiani, l’ambito
premio, a cura del Gruppo Storico Forojuliense.

Dalle 20.00
Premiazioni e CONSEGNA DEL PALIO DI SAN DONATO AL BORGO VINCITORE nelle gare di corsa pedestre e di tiro con l’arco e la balestra.
Il Palio verrà esposto per un anno nella chiesa del Borgo vincitore delle gare.

Alle 21.00
VENT’ANNI DI PALIO – FRECCE INFUOCATE IN PIAZZA DUOMO a cura del Gruppo Storico Forojuliense.

Alle 22.30
SUONI E COLORI DEI FIORI DI FUOCO sul Natisone le FRECCE INCENDIARIE, a cura del Gruppo Storico Forojuliense, al suono dei Tamburi Medioevali di Cividale e Tamburi Leon Coronato di Spilimbergo, daranno inizio allo SPETTACOLO PIROTECNICO.

998