Aperitivo a Grado

Complice la crisi, i prezzi dei fuochi d’artificio sono calati

gorizia capodanno1

Complice la crisi, i prezzi dei fuochi d’artificio sono calati”. A renderlo noto è il maresciallo capo Andrea Forcella del Nucleo investigativo reparto artificieri e anti sabotaggio di Udine nella consueta conferenza stampa alla vigilia dell’ultimo dell’anno. L’incontro è stato convocato per fornire agli utenti le informazioni utili per maneggiare il materiale pirotecnico in sicurezza. I consigli sono sempre gli stessi: non acquistare fuochi illegali né lasciarsi tentare da offerte super scontate sulle bancarelle che potrebbero nascondere la vendita di fuochi dell’anno precedente con rischi ancora maggiori. Rivolgersi ai rivenditori autorizzati e seguire le istruzioni riportate sull’etichetta. Mai mettere fuochi in mano ai bambini, non raccogliere nulla da terra e non insistere nell’accensione di fuochi inesplosi. I controlli finora eseguiti non hanno portato alla luce la presenza di fuochi illegali sul territorio

L’etichetta è elemento fondamentale per distinguere i fuochi legali da quelli illegali. Presente sui primi, con tanto di istruzioni d’uso e indicazione della categoria in relazione alla percentuale di polvere pirica che varia dal minimo presente in quelli utilizzabili già dai 14 anni fino al massimo dei prodotti vendibili solo ai possessori di licenze o porto d’armi. Assente nei secondi, confezionati con involucri di cartone pressato o plastica. Inutile dire che la vendita e l’acquisto di questi ultimi è severamente vietata. Il costo dei materiale di produzione dei fuochi è calato del 20-30% e dunque sono di conseguenza calati anche i prezzi al consumo. In parallelo però, sempre per la crisi, si sono ridotti gli acquisti dei fuochi d’artificio per festeggiare l’arrivo del nuovo anno. Aumenta invece il rischio di trovare illegalmente prodotti del 2013, con evidenti problemi di innesco e qualità delle polveri metalliche. ”I fuochi non dovrebbero essere più vecchi di sei mesi perché non garantiscono le prestazioni per cui sono stati realizzati”, hanno spiegato i carabinieri del Nucleo investigativo di Udine, reparto artificieri e anti sabotaggio, mettendo in guardia da offerte superscontate

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
480