Aperitivo a Grado

Contrabbandavano pellet, sequestrati beni per 3,5 mln di euro

facebook

 Un imprenditore agli arresti domiciliari e due interdetti dall’esercizio delle imprese; undici persone denunciate e beni sequestrati per 3,5 milioni di euro. Sono trenta le aziende coinvolte. E’ il bilancio di un’operazione condotta dalla Guardia di Finanza del comando provinciale di Udine con i funzionari della locale Agenzia delle Dogane e Monopoli che ha smantellato una organizzazione criminale ritenuta responsabile di una colossale frode all’Iva, attuata mediante il contrabbando di pellet contraffatto dall’Est Europa per la sottofatturazione. L’ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Udine è stata eseguita in questi giorni a carico di un imprenditore di Ivrea, considerato il “dominus” del sodalizio.
    Secondo gli investigatori, il gruppo avrebbe sottratto alle casse dell’Erario attraverso la frode circa 11 milioni di euro in pochi anni.

908