Aperitivo a Grado

Coppa UEFA: Udinese – Dinamo Zagabria 2-1

facebook

quauqa1.jpgTerzo appuntamento di girone di Coppa Uefa per l’Udinese di Marino. Bianconeri promossi grazie alla vittoria per 2-1 sulla Dinamo Zagabria.

Mister Marino sorprende un po’ tutti tornando al modulo che l’anno scorso permise il raggiungimento del piazzamento Uefa. 3 4 3 quindi invece del consueto 4 3 3.

Handanovic in porta il trio difensivo è composto da Felipe centrale, Sala a destra e Domizzi a sinistra. a centrocampo centrali Obodo e Inler centrali, la sorpresa Nef a destra e Lukovic a sinsitra. il trio davanti è composto da Pepe a destra, Di Natale a sinsitra e Quagliarella centrale.

La partita si mette subito bene, infatti mentre quasi tutti sono attenti al lancio di bengala dalla curva croata con un veloce contropiede l’Udinese passa in vantaggio con Di Natale che da sinistra serve Quagliarella che insacca quando è solo il 5 minuto. L’Udinese poi spreca il raddoppio prima con Di Natale poi con Pepe e Quagliarella e anche Obodo si rende pericoloso con un tiro dalla distanza.

Nella ripresa la Dinamo pressa un po’ più in alto e constringe l’Udinese ad arretrare leggermente il baricentro senza però rendersi mai pericolosa.

Un infortunio a Lukovic sostituito da D’Agostino, e ilcambio di Nef con Motta riporta l’Udinese al 4  3 3 classico con Domizzi laterale sinsitro.

quando manca un quarto d’ora al termine la partita viene sospesa per lancio di bengala. si riprende dopo 5 minuti e all’80* l’Udinese raddoppia con una percussione dalla destra di Pepe che centra per Obodo che insacca il 2-0.

Nel finale la Dinamo trova il gol del 2-1 con un colop di testa sospinto in rete da Domizzi. udinese qualificata, basterà sicuramente un pareggio il 18 dicembre contro il Nec per assicurarsi il primo posto in girone, ma potrebbe essere sufficiente la differenza reti.

Sicuramente positiva la rpova di Obodo in cabina di regia e di Felipe al centro della difesa a 3.

292