Aperitivo a Grado

Cosa fare dove andare – tuttoweekend 22/23 giugno 2013

facebook

Dal 21 giugno siamo ufficialmente in estate e anche se le previsioni per domenica sono piuttosto incerte non è il caso di abbattersi anche perchè le eventuali precipitazioni saranno di modestissima intensità. Per cui gambe in spalla e cerchiamo la festa popolare più adatta a voi

  • Aquileia – Tempora Aquileia  – LINK – per rivivere lo spirito delle origini della città di Aquileia grazie allo spettacolo della rievocazione storica: un viaggio nel tempo alla scoperta della storia, della tradizione e della leggenda dell’Aquileia antica. Immersi nel centro storico e nelle aree archeologiche della città ci si potrà imbattere nella quotidianità di un legionario romano o in quella di un guerriero celta, nei saperi e nei sapori dell’antico mercato, nel giubilo dell’arena gladiatoria, fino a giungere alla piacevole distrazione delle danze e dei suoni che celebrano riti e libagioni.
  • Villa Vicentina – Festa piume ed altro – Due fine settimana di festa con mostra ornitologica e avicunicola e gara canora degli uccelli, mostre statiche di auto, francobolli e altro, giochi e intrattenimento musicale. A Villa Vicentina presso l’area festeggiamenti.
  • Cordovado: Cento paesi in festa – Venticinque varietà di vino, birra artigianale, succo di mele e trenta diversi piatti tipici che, dall’antipasto ai dolci, permetteranno al palato di ciascuno di fare un vero e proprio tour del gusto lungo le tradizioni culinarie della provincia di Pordenone in Friuli Venezia Giulia. Questi i numeri della sezione enogastronomica di Cento Paesi in festa, la festa annuale delle Pro loco della provincia di Pordenone, che si terrà dal 21 al 23 giugno a Cordovado (paese medievale membro del club dei Borghi più Belli d’Italia dell’Anci) con l’organizzazione del Consorzio tra le Pro loco del Sanvitese e del Sil (che coordina il progetto) insieme agli altri Consorzi provinciali delle Pro loco Arcometa Spilimberghese, Meduna-Livenza e Cellina Meduna. Una manifestazione resa possibile grazie al contributo di Provincia di Pordenone, Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale delle Pro loco d’Italia, Friuli Venezia Giulia turismo e al supporto di Friulovest Banca. Fondamentale per questa edizione 2013 l’impegno del Comune di Cordovado e di tutto il mondo associazionismo del centro medievale inserito nel club dei Borghi più Belli d’Italia dell’Anci.
  • Reana del Rojale – Simposio di scultura – Prestigioso appuntamento organizzato dal Circolo Culturale Il Faro, ricco di eventi che spaziano tra la cultura, la musica, la poesia e la gastronomia, lasciando spazio anche alla moda; la manifestazione si svolge nel Parco delle Sculture della frazione di Vergnacco, ove è possibile assistere direttamente alla creazione delle opere d’arte da parte degli artisti, e vedere nascere da blocchi informi di pietra provenienti da tutta la Regione delle statue, attraverso le personalissime tecniche scultoree di ciascun artista di fama internazionale.
  • San Pier d’Isonzo – Sagra de san Piero – Tradizionale sagra paesana con un variegato programma di manifestazioni culturali, sportive e musicali, oltre alla buona e genuina cucina locale ed intrattenimenti per tutte le età e tutti i gusti. Scopo principale è quello di valorizzare e promuovere i prodotti del territorio, oltre alla cucina locale curata giorno per giorno dalle donne del paese. Fra le specialità gnocchi di patate e vini esclusivamente del territorio locale. In collaborazione con la Pro Loco.
  • Feletto Umberto – Sagre a Felet – I festeggiamenti si svolgono nel verde Parco di Villa Tinin e comprendono la Corsa delle Oche, tradizionale gara tra i borghi storici, la Rassegna Internazionale di Suonatori di Campane a cura degli Scampanotadôrs, oltre a giochi popolari per bambini, mostre, serate danzanti e musicali, il tutto accompagnato dalla degustazione di piatti tipici friulani, senza dimenticare la Domenica delle Sarde! Quest’anno, inoltre, in collaborazione con ASD Chiarcosso-Help Haiti, si svolgerà anche la quarta edizione di Haiti Fun Run, gara podistica aperta a tutti prevista per Domenica 9.
  • Turrida di Sedegliano – Fieste dai cais – Relax e tranquillità, ma anche divertimento e buona musica: ce n’è per tutti i gusti in questa tradizionale festa che si tiene nel parco festeggiamenti sulle rive del Fiume Tagliamento! Altri ingredienti che rendono caratteristico l’evento sono le numerose specialità gastronomiche, tra cui le rinomate lumache in umido e alla Borgognona, eventi sportivi come la gara ciclistica e il torneo di calcio, spettacoli e serate danzanti…
  • Tramonti di Sotto – Fieste di San Zuan – Usi e credenze legate al solstizio d’estate sono di origine molto antica. Nella nostra Regione li introdussero i Celti, che in questo periodo festeggiavano l’approssimarsi dell’estate e organizzavano cerimonie per propiziare il raccolto e scacciare le forze maligne e oscure. Per la festa di San Giovanni si accendevano fuochi e si sacrificavano animali. Particolarmente magici erano la rugiada che si formava in questa notte speciale e tutte le erbe medicamentose che, messe insieme nel Mac di San Zuan, venivano raccolte ed utilizzate per vari scopi, primo fra tutti l’iperico dal caratteristico fiore giallo. Questa festa è stata poi cristianizzata e dedicata alla figura di San Giovanni Battista, il cui culto era vivo anche a Tramonti di Sotto. Ve ne è testimonianza nelle rovine di una chiesetta a lui dedicata, risalente alla metà del 1500. Durante la giornata si terranno: una passeggiata naturalistica con la guida di un esperto per raccogliere le erbe del Mac di San Zuan, un mini-corso con un esperto erborista per la preparazione di tisane, infusi e decotti, degli stage di danza tradizionale, l’accensione del Fuoco di San Giovanni con riti propiziatori, formule magiche e ricette contro il malocchio e pratiche divinatorie, laboratori artistici, danze e musica folk dal vivo, oltre alla degustazione di piatti della tradizione locale a base di erbe. La manifestazione è realizzata con la preziosa collaborazione di Comune, Ecomuseo Lis Aganis, Parrocchia, Associazione La Farandola e Associazione Di Ballar si potrebbe un Poco.
  • Gris-Cuccana – sagra dal dindi – Tradizionale festa paesana, realizzata in collaborazione con Protezione Civile Bicinicco e diverse Associazioni del territorio, che prevede oltre alla promozione dei prodotti gastronomici a base di tacchino e dei vini locali, varie iniziative tra le quali la Mostra di Ricamo e Tombolo, la Mostra d’Arte e Artigianato Locale, eventi sportivi e una giornata dedicata al divertimento dei bambini.
  • Porcia – Festa della Trebbiatura – All’interno del Parco di Villa Correr Dolfin si svolge una dimostrazione degli antichi sistemi di trebbiatura. Una grande autentica trebbiatrice lavora per due giorni mostrando al pubblico come funzionano la trebbiatura e l’abburattatura con il macinatore, sotto la guida di esperti agricoltori in costume d’epoca. Il Parco si trasforma in un’aia dei primi ‘900, con una scenografia curata nei minimi particolari, musiche e canti del periodo. Trattori vecchi e nuovi e strumenti ed attrezzi agricoli ormai desueti, allineati in ordine lungo il viale alberato, fanno bella mostra di sé, sollevando ricordi e nostalgie di un mondo che sta scomparendo. Sono inoltre presenti esposizioni di attrezzature per giardini ed oggettistica varia a tema. Nella mattinata di Domenica un corteo di trattori d’epoca e moderni percorre le vie cittadine, con autisti e passeggeri rigorosamente in costume d’epoca. L’evento è realizzato con il Patrocinio del Comune di Porcia e della Provincia di Pordenone.
  • Moimacco  – Festeggiamenti di san Giovanni – I festeggiamenti dedicati a San Giovanni Battista riprendono ormai da diversi anni l’antica tradizione di celebrare il Battista con un evento che coinvolge l’intera Comunità di Moimacco e i graditi ospiti radunandoli per quattro giorni attorno alla trecentesca chiesetta intitolata al santo. La manifestazione si è oggi evoluta acquisendo l’identità di eco sagra (si mangia e si beve friulano in piatti di ceramica e bicchieri di vetro!), ma conserva la sua impronta tradizionale offrendo tra le tante attrazioni, quali Il Tiro al Gallo…si lanciano sassi ad un gallo di terracotta per vincerne uno vero! Ma anche il torneo dei borghi, giochi di un tempo e l’immancabile calcio. In collaborazione con Associazione Genitori Moimacco, ASD Moimacco, Associazione di volontariato per la disabilità Partecipa!, Gruppo Giovani Moimacco, Parrocchia di Santa Maria Assunta e Circolo Culturale Mumius.
  • Gaio – Festa delle ciliegie – Presso il Parco Festeggiamenti del Torrente Cosa, a Gaio, si svolge la tradizionale Festa delle Ciliegie, dove i visitatori gusteranno le specialità enogastronomiche preparate con le ciliegie e gli ottimi vini, avranno a disposizione un’ampia pista da ballo e potranno partecipare a numerose iniziative, tra giochi popolari, musica e tanto divertimento.
  • Tarcento – Festa della ciliegia duracina – Una delle più antiche sagre paesane, che si svolge in concomitanza con i festeggiamenti per il Santo Patrono della città, celebrato il 29 giugno. Negli ultimi anni la manifestazione ha riacquistato gran parte del peso perduto e raccolto sempre maggiori consensi, grazie all’estensione a più giorni, ad un più ricco programma di intrattenimenti musicali e danzanti, agli ottimi appuntamenti enogastronomici e alla splendida location scelta per ospitare l’evento, ossia il Parco sul Torre. Attenzione particolare è riservata alla promozione dei prodotti tipici del Tarcentino, dalle ciliegie duracine di Coia al vino Ramandolo, nell’ambito del tradizionale Mercato dei Prodotti Tipici delle Valli del Torre che si tiene Domenica 30 giugno lungo le vie del centro cittadino.
  • Chiusaforte – Lancio delle Scalettis – Al calar del sole i giovani della frazione di Raccolana si incontrano sul greto del Fiume Fella dove danno inizio al rituale dei fuochi e del lancio delle scalettis, quadrelle di faggio rese incandescenti dal calore delle braci ardenti: una cerimonia propiziatoria riconducibile ai fuochi celtici accesi in onore del dio Beleno in occasione del solstizio d’estate. L’evento è realizzato in collaborazione con il Comune e, in caso di maltempo, potrebbe essere rimandato al fine settimana successivo.
  • Romans di Varmo – sagra di san Pietro – A Romans di Varmo, presso l’Asilo Monumento ai Caduti, tradizionale sagra iniziata negli anni ’40, con animazioni, musiche, balli, spettacoli e tante buone prelibatezze da gustare. Il giorno 29 giugno è prevista la processione per le vie del paese con la statua del Santo e l’accompagnamento della banda.
  • Casarrsa – Sagr adi san Zuan – Organizzata dall’Associazione Par San Zuan, con il patrocinio del Comune e in collaborazione con la Parrocchia di San Giovanni Battista e le Associazioni locali, apprezzata e tradizionale festa paesana con mostre pittoriche e fotografiche di artisti locali, serate teatrali, concerti e tornei sportivi all’interno dell’accogliente corte del Centro Comunitario Parrocchiale di San Giovanni di Casarsa. Sabato 22 musica e solidarietà con la magica serata Musikemate in collaborazione con l’Associazione LaLuna.
  • Vivaro – festa di san Zuan – In onore del Patrono di San Giovanni, festeggiamenti con musica dal vivo, stand enogastronomici con prelibate specialità e diverse iniziative legate alla tradizione locale, dall’esecuzione dei canti in Lingua Friulana alla riscoperta di antichi mestieri ed usanze, alla Vea di Sant Zuan nei Magredi…I festeggiamenti veri e propri si terranno a Vivaro in Piazza Umberto Primo. In collaborazione con Comune, Coro Brandolisio, Banda Cesaratto, ASD Vi.Ba.Te. Calcio e Gruppo Giovanile.
  • Porpetto – sagra di san Giovanni – A Porpetto, presso l’area festeggiamenti, sagra paesana con i tradizionali giochi popolari tra tombola e lotteria, le serate musicali e i forniti stand enogastronomici.
  • Gemona – sagra della Madonna de Pas – Nella borgata di Vegliato Stalis si svolge la tipica sagra paesana in un contesto naturale molto suggestivo. Tra gli appuntamenti di rilievo si segnalano: eventi sportivi, musica e serate danzanti, una pesca di beneficenza con prodotti artigianali e stand con specialità della cucina friulana. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Ricreativa e Sportiva L’ASER Stalis.
  • Ravosa – 23 giugno – Nel parco della Domus Magna in frazione Belvedere, in stand attrezzati si degustano i migliori mieli e formaggi stagionati e non solo: vengono esposte varie specialità a base di frutti di bosco e prodotti derivanti dalla coltivazione della lavanda, il tutto accompagnato dalle note di suggestiva musica medievale.
483