Aperitivo a Grado

Crazy Bob 2014 a Forni di Sopra. FOTO e VIDEO

facebook

Uno Space Shuttle gigante, un forno a microonde con tanto di pizza per asporto e spina umana 220v, il veliero dei vichinghi, la lumaca gigante, la famiglia Simpson che si sfida sul ring, e poi ancora una maxi-bottiglia di acqua minerale, il “Yellow Submarine” dei Beatles, gli Acchiappafantasmi. Ma non solo. La vasca da bagno, il trattore, una vera e propria casetta di montagna con tanto di abeti e la futuristica DeLorean di “Ritorno al Futuro”. Un vero e proprio Melting pot di fantasia e genialità quello che ha saputo sprigionare la Crazy Bob 2014 andata quest’oggi a Forni di Sopra in Carnia, sulle nevi del Davost, davanti a migliaia di spettatori che non si sono fatti intimorire dalle condizioni meteo avverse.

crazy bob 2

Alla fine i vincitori assoluti di questa edizione sono stati i “The ring Simpson”, ideati dall’Ostarie dal Lendar di Tarcento; il premio della critica invece è andato al sottomarino dei “The Beatilites” di Sutrio; il tempo più veloce è stato messo a segno dal Team Pitasosa di Fossalta di Portogruaro (Ve) con la loro scatoletta (0’42’’), mentre i più lenti sono stati “I Forni di Sopra” (4’56’’) con il loro forno a microonde ambulante mentre il miglior tempo medio è stato quello del bob “Il Poç” di Terzo di Tolmezzo (1’32’’). Complessivamente hanno partecipato 43 squadre, per 250 protagonisti in gara, provenienti da tutto il Friuli Venezia Giulia (da Corno di Rosazzo a Latisana, da Sagrado a Nimis, da Buja a Remanzacco a Cordenons) e poi dal Veneto orientale (Fossalta di Portogruaro, Bibione, ecc.), da Vicenza, da Treviso, dalla Lombardia e dalla Toscana.

Tutto è andato per il meglio dunque nell’8^ edizione della pazza sfida sulle nevi di bob e slitte auto-costuite che ha visto salire nella località turistica delle Dolomiti Friulane famiglie, compagnie di amici, turisti e semplici curiosi da tutto il Friuli Venezia Giulia, dal Veneto, dalla Slovenia e dall’Austria.

Impeccabile l’organizzazione dell’evento, messa a dura prova dalle nevicate di sabato e dalla pioggia che ha infastidito la mattinata di oggi. Ottima l’intesa tra i volontari dell’Associazione Crazy Bob e dei tecnici Promotur che con l’ausilio di gatti delle nevi e motoslitte hanno contribuito a spingere all’arrivo i mezzi più laboriosi, rallentanti da un tracciato di gara appesantito dalle precipitazioni atmosferiche.

“E’ stata una festa riuscitissima, che ha rispettato al meglio lo spirito dell’evento – commentano gli organizzatori – nonostante il meteo ci abbia messo i bastoni tra le ruote la voglia di divertimento e di follia ha vinto su tutto, un ulteriore conferma di come questo evento funzioni alla grande nonostante il maltempo e le avversità; è stato un successo anche per la località di Forni di Sopra che per la prima volta ha ospitato la manifestazione, eccezionale la collaborazione con tutti gli esercenti ed albergatori della comunità, che hanno registrato il tutto esaurito nelle rispettive strutture; ora – concludono – appuntamento alla prossima edizione, nel 2016, sperando in Forni di Sopra“

crazybob 1

crazybob 3

crazybob 4

1.017